Beppe Grillo? Avventure di un revisionista sul blog di Beppe Grillo,sul web, giornali,Tv di stato

Published: 2013-02-23

Questo testo è pubblicato  su richiesta.

Beppe Grillo contro Erwin ( webmaster del sito Thule-Toscana)

Riportiamo di seguito ciò che è avvenuto agli inizi di Ottobre 2007 , sul giornale Il Tempo, poi sulla rete RAI- TG1, sul blog www.beppegrillo.it, poi le reazioni di un ebreo romano.

Tutto è nato in conseguenza di alcuni nostri posts "revisionisti" inseriti sul blog di Grillo, come si fa da circa 2 anni ...un giornalista, ebreo, perugia fabio, oggi portavoce della comunità ebraica di Roma, "trova" i posts e riporta la notizia. Ne parla il TG1. Ne parla Grillo, allarmato. Ne parlano, poi, tutti! Lo scopo nostro è stato raggiunto! Tutta l'Italia sa che esiste una "versione " storica differente dalla versione ufficiale sul cosidetto olocausto ebraico. Tutta l'Italia sa che non c'è stato nessuno che sia riuscito a smontare ciò che affermiamo.

************

La cronaca dei "fatti":

Prima notizia da: http://www.iltempo.it/approfondimenti/index.aspx?id=1288733 di venerdì 28 settembre 2007

Il caso «Hitler aveva ragione» Sul sito di Beppe si apre il festival del razzismo

di FABIO PERUGIA «THE Shoah must go on».

Sul blog di Beppe Grillo si fomenta il razzismo. Altro che "vaffa" e insulti a Veltroni, Bossi, Berlusconi, Eugenio Scalfari, a mezzo mondo della politica e del giornalismo. Sulle pagine digitali del suo sito, i grilliani si scatenano e danno vita a un vero festival dell’antisemitismo. «L’unico ebreo buono è quello che non c’è», si legge in uno dei commenti a una discussione sulla legittima esistenza dello stato d’Israele. Dibattito che inizia con questa frase: «Stai a vedere che dopo 60 anni mi tocca dare ragione a Baffino...». E via con la prima risposta: «Beppe, devo darti proprio ragione! Non avrei mai immaginato che quel pazzo tanto torto in fondo non l’aveva...». Quel pazzo dettto Baffino, è chiaro, è Adolf Hitler.

Altrettanto chiaro è che il comico blogger (seppur la responsabilità penale di chi scrive è dell’autore del commento) lascia fomentare sul suo blog l’istigazione all’antisemitismo. Pagine e pagine dove si possono leggere frasi inneggianti al potere nazista e al Fuhrer: «Credo che Hitler nella sua follia aveva visto bene». «Secondo voi gli ebrei del terzo millennio sono poi così tanto differenti dalle SS?», si chiede qualcuno. E il motivo di questa nuova ondata di antisemetismo che si sta scatenando sul blog di Grillo è Israele: «Se il mondo avesse le palle, Israele sarebbe già scomparsa da due decenni. E poi trasferiteli tutti in qualche atollo del Pacifico, dove non possono rompere le palle a nessuno».

L’allarme anti-Grillo, su razzismo e antisemitismo, è scattato quando la Comunità ebraica di Roma ha letto le gravi offese agli ebrei («verrà il giorno in cui vi manderemo all’inferno») e a Israele («Gerusalemme rasa al suolo»). I vertici delle istituzioni ebraiche, e gli stessi ebrei italiani, stanno riflettendo su come affrontare la situazione. Del resto già nel marzo scorso l’Onu aveva detto chiaro e tondo all’Italia: «Non siete immuni al rischio razzismo». Detto fatto, quello di Grillo, dopo le bande neonaziste scovate nel Nord del "Belpaese", è l’ultimo capitolo di un fenomeno che lo stesso comico blogger tende ad alimentare, lasciando scrivere sul suo sito frasi offesive a ebrei e a Israele, oppure incitando il presidente iraniano Ahmadinejad a distruggere lo stato ebraico. «Fosse per me - scrive uno dei tanti grillini - prenderei a cannonate Israele da mattina a sera e gli farei rimpiangere i metodi usati dallo zio Adolf». [email protected]

di FABIO PERUGIA venerdì 28 settembre 2007

http://www.iltempo.it/approfondimenti/index.aspx?id=1288733

____________________________________________________________ Altra "notizia" del 5-10-07

http://www.beppegrillo.it/2007/10/riotta_non_esiste/index.html

il comico e i commenti razzisti Grillo: «Non controllo il blog»

Beppe Grillo chiede aiuto. Al ministero della Giustizia (Clemente Mastella, ndr)

e agli stessi frequentatori del suo blog. Il comico genovese diventato fustigatore di politici, giornalisti e industriali, non riesce ad arginare il fiume in piena di messaggi negazionisti, nazisti e razzisti che invade le pagine elettroniche del diario online. -- I sostenitori del revisionismo storico, per i quali l'olocausto e altre immani tragedie dell'epoca moderna sono frutto della propaganda sionista, non si fermano. E lui, il promotore del V-Day, non riesce a impedire che il blog sia vittima di «infiltrazioni», come Il Tempo ha segnalato nei giorni scorsi. «I messaggi dei negazionisti in rete sono decine di migliaia, è gente molto organizzata, hanno siti e blog, non si nascondono - sottolinea Grillo - La cancellazione dei loro messaggi dal mio blog è comunque continua». E spiega che a febbraio ha chiesto ai suoi avvocati se era possibile intervenire per vie legali, «ma non sembra che vi siano estremi per ipotesi di reato».

A questo punto, i legali di Beppe

«hanno telefonato al ministero di Grazia e Giustizia,

e poi scritto in modo molto ossequioso al sottosegretario

e al ministro perché intervenissero».

Risultato? Zero.

Testo della lettera al ministero della "giustizia": Cliccare QUI

lettera,beppe grillo, clemente mastella,5febbraio2007,contro,negazionisti

«Nessuna risposta», riferisce Grillo, che allega (Cliccare QUI) la lettera e la ricevuta di avvenuta ricezione. Nella missiva, l'avvocato Enrico Grillo specifica che

«il gestore del blog ha più volte intimato all'ignoto interlocutore di astenersi dall'inserire commenti di tale sgradevole tenore non ottenendo, però, alcun positivo riscontro». Fallito questo tentativo «istituzionale» (e sarebbe il caso che dal dicastero di Mastella una risposta arrivasse comunque), il comico-blogger-trascinapopoli si rivolge direttamente ai suoi seguaci: «Chiedo un piccolo aiuto ai frequentatori del blog - scrive - Esiste una funzione "cestino" per cancellare i commenti che non rispettano le regole del blog. Usatela contro i negazionisti». L'appello ha suscitato reazioni diverse. C'è chi continua a prendersela con la «casta» dei giornalisti. «Se sono stati idioti quelli che hanno scritto certe cose nel blog, ancora più idioti sono stati i giornalisti/a della Rai che ha deciso di divulgarlo a milioni di persone - commenta Luisa P. - Sarebbero passati ignorati, io personalmente ho un cervello per capire quali sono i commenti idioti e quelli in tema. Non ho bisogno di un filtro, ma forse per i giornalisti della Rai che hanno deciso di autolobotomizzarsi...». Wladimir Z., invece, osserva che «cestinare le idee altrui non è democratico, ma dal momento che Hitler, Stalin, Mussolini e tutti i dittatori della storia hanno determinato catastrofi scempi in giro per il mondo, bisogna continuare a censurare tutto quello che danneggia la memoria di coloro che ci hanno lasciato la pelle». E aggiunge: «Se un giorno Grillo diventasse un dittatore o il movimento assumesse caratteristiche violente dovrebbe anch'esso subire una severa censura». Qualcuno, infine, cita Francois Voltaire e la sua frase sulla libertà di espressione («Disapprovo quello che dite ma difenderò fino alla morte il vostro diritto a dirlo»), e dimentica quella di Martin Luther King: «La mia libertà finisce dove comincia la vostra».(Fonte)

************************************************************** Reazione di Beppe Grillo

Dal blog di grillo 4 Ottobre 2007 Il nostro dipendente Gianni Riotta, pagato con il nostro canone, ha dedicato la scorsa domenica sera sul Tg1 un servizio di un minuto e 23 secondi al blog. Nel servizio, che ripropongo per chi se lo fosse perso, si associa il blog al nazismo e al negazionismo.(...) (Qui si faceva riferimento al video d'apertura.ndr) Postato da Beppe Grillo il 04.10.07 13:14 | Informazione |

**************************************************************

Copia email inviata al ministero di Giustizia e ricevuta.

Ill.mo Signor MINISTRO ( Mastella ,nota nostra) Ill.mo Signor SOTTOSEGRETARIO, la presente qualese seguito della conversazione telefonica - avvenuta in data 2 febbraio ultimo scorso - tra il mio Assistito Beppe GRILLO e la Dott. Adriana ZERBETTO, segretaria Particolare di S.E. In tale frangente, si provvedeva a segnalare che - da qualche tempo - un ignoto soggetto ha ritenuto di "postare" alcuni messaggi, all'interno del blog www.beppegrillo.it, dal palese contenuto negazionista, richiamanti le note teorie già oggetto di attenzione da parte della S.V. Visto quanto sopra, il gestore del blog, ha più volte intimato all'ignoto interlocutore di astenersi dall'inserire commenti di tale sgradevole tenore non ottenendo - però - alcun positivo riscontro. Da ciò, la richiesta di un intervento professionale dello scrivente finalizzato a valutare eventuali ipotesi di reato ravvisabili nella condotta posta in essere dal soggetto in parola. Nello specifico, però, l'esponente ha dovuto segnalare ai propri Assistiti che, allo stato, non sono ravvisabili ipotesi di reato nella condotta di chi - come il soggetto nostro interlocutore - riteneva di diffondere adesioni alla richiamate sconcertanti teorie. Dalla lettura dei suddetti messaggi, però, sono emerse una serie di gravi ingiurie che il soggetto ha ritenuto di rivolgere all'indirizzo di S.E.,

da ciò l'indicazione di farmi tramite nel trasmettere alla S.V. quanto nella nostra disponibilità in modo tale da consentire una reazione

- naturalmente - qualora ciò sia ritenuto opportuno. In tale ottica, lo scrivente provvede ad allegare copia del file contenente i messaggi sopraddetti. Ovviamente resto a completa disposizione di S.E. per gli ulteriori chiarimenti che,eventualmente, si rendessero necessari. Con referente ossequio. (Avv. Enrico GRILLO) Postato da Beppe Grillo il 04.10.07 13:14 | Informazione |

Mail di Erwin di Thule- Toscana a Beppe Grillo

thule-toscana,sequestro,09-04-2013

Mail del 06-10-07 Signor Grillo, sono Erwin . Lei ha affermato di avermi contattato più volte. A me non risulta di aver ricevuto posta elettronica o cartacea da Lei. Erwin P.S. qualora voglia contattarmi:[email protected]

*************************************************************

Qui ci fermiamo, non riportiamo l'inutile "FABIO PERUGIA intervista Riccardo Pacifici" in quanto è la solita "isterica" aria fritta della richiesta di una legge che tuteli la "Menzogna di Au$chwitz" rendendo reato il" negazionismo" e lo punisca col carcere, che è impertinente all'operazione di Grillo che scrive al "suo nemico" giurato (almeno in quel periodo, il Mastella) per segnalare la disponibilità del Grillo a passare informazioni " al Mastella stesso. Lapidariamente!

In sintesi: Cliccare sulla foto per ingrandirla Cliccare sulla foto per ingrandirla

Il testo era pubblicato sul sito revisionista www.thule-toscana.com ,chiuso d'autorità dalla Procura della Repubblica di Arezzo ,al seguente link: file:///D:/www.thule-toscana.com/Documenti/attualit%C3%A0/Erwin_contro_Beppe_Grillo/Erwin_contro_Beppe_Grillo.htm

Additional information about this document

Author(s) Olodogma
Title Beppe Grillo? Avventure di un revisionista sul blog di Beppe Grillo,sul web, giornali,Tv di stato
Sources n/a
Contributions n/a
Dates published: 2013-02-23, first posted on CODOH: April 29, 2017, 5:13 p.m., last revision: n/a
Comments n/a
Appears In
Mirrors
Download n/a