"Wissen Macht Frei" : fiano emanuele e le sue fonti storiche o£ocau$to/$terminazioni$te

Published: 2013-04-13

Chi è fiano emanuele

Emanuele_Fiano.

Il fiano emanuele è quel soggetto per cui l’articolo 21 della costituzione itagliana, sulla libertà di espressione,  è espressamente “un problema”, e questo in relazione alla necessità – impellente per tutta la “oloca$h-i$rael-lobby” – di varare la famosa legge “antinegazionista”.(1)

Che il problema sia di quelli seri si desume dal fatto che è un pezzo che gli esponenti della detta lobby provano, senza ancora esservi riusciti, a fare in modo che studiosi come Carlo Mattogno, semplici bloggers o forumers finiscano in galera anche in Italia.

Quindi la tutela della libertà di espressione è "un problema"!

Che strano per i paladini di tutte le "libertà" ...per tutti...tranne...per chi evidenzia falsificazioni storiche, impossibilità tecniche, mancanza del supporto di prove e riscontri oggettivi nella versione standard del cosidetto olocau$to ebraico ! ( Sull'affermazione dove il fiano definisce "un problema" l'articolo 21 della Costituzione si veda l’intervista concessa al giornalista RAI Massimiliano Giaquinto: http://www.radio.rai.it/radio1/inviatospeciale/archivio_2008/audio/is2008_11_22.ram )

_________________________...e non basta!_________________________

Il 12-04-2012 Il signor fiano emanuele, deputato PD, riceveva sul suo account Facebook il seguente messaggio:

Ho letto un articolo sul web dove lei si mostra preoccupato per il video antisemita "Wissen Macht Frei". Ho notato che tutti i giornali parlano di orrendo attentato alla memoria, ma nessuno argomenta punto per punto le obiezioni messe dal video revisionista. Non sarebbe una buona idea trasmettere in tv il video per intero e poi lei insieme ad altri studiosi e reduci controbattere e smontare tale tesi. In questo modo si metterebbero a tacere per sempre queste voci negazioniste. La ringrazio e attendo di sapere che ne pensa.
Il 25 Aprile 2012  fiano emanuele rispondeva:
Caro Lorenzo, in moltissimi saggi, e punto per punto le tesi dei negazionisti sono smontate analiticamente. Io ne ho lette, e soprattutto ho visitato molte volte Auschwitz e Birkenau insieme a mio padre matricola A5405 e Marcello Pezzetti, uno dei massimi esperti mondiali e li dal vivo, abbiamo analizzato sulla base dei ricordi e delle testimonianze e della miriade di documentazione esistente e portata da Marcello Pezzetti, fotografie, progetti, liste etc etc, la dimostrazione scientifica di quello che è successo. Non è un caso che le tesi negazioniste siano propagandate dall'estrema destra e cioè dai continuatori di quella ideologia di destra, razzista e violenta che furono il nazismo o il fascismo, nulla li convincerebbe, perchè si romperebbe il loro giocattolino. comunque spiegare e rispiegare che ciò che è accaduto potrebbe riaccadere è sempre utile. Forse il libro-confessione più utile sull'argomento è l'intervista di Ghitta Sereny a Franz Strangle, comandante del Campo di Sterminio di Treblinka dove furono sterminati centinaia di migliai di ebrei polacchi, il quale ammette tutto, racconta tutto, spiega tutto, E' edito da Adelphi, ed è tragicamente straordinario. cordiali saluti, Emanuele
Sotto riportiamo,"a futura memoria" la "foto" della pagina Facebook, oggi non più esistente! Lo sproloquio di Fiano è molto interessante, lo analizzeremo punto per punto con l'ausilio delle attuali conoscenze storiche e lo "demoliremo", come sempre facciamo con ogni affermazione sterminazionista, pubblicamente. Il lettore, se ne avrà voglia, giudicherà.
Lo screenshoot della pagina Facebook, non più esistente!
Lo screenshoot della pagina Facebook, non più esistente![/caption] Vediamo innanzitutto quali siano le 3 "fonti" informative del fiano. Per dimostrare "tutto" il fiano emanuele si basa sui racconti del "padre matricola A5405" (prima fonte) e sulla "documentazione esistente e portata da Marcello Pezzetti" (seconda fonte), e "l'intervista di Ghitta Sereny a Franz Strangle" (terza fonte)... Prima fonte Su suo padre, vediamo : http://olo-truffa.myblog.it/archive/2011/05/17/nedo-fiano-sopravvissuto-all-inferno-di-auschwitz-eletto-gra.html . Crediamo non serva altro, basta e ne avanza! Seconda fonte Sul pezzetti marcello ci affidiamo allo "Scharfschütze" Carlo Mattogno  col suo "Scharfschützengewehr": 1)   http://studirevisionisti.myblog.it/archive/2012/01/08/la-scoperta-del-bunker-1-di-birkenau-vecchie-e-nuove-impostu.html . 2)  http://studirevisionisti.myblog.it/archive/2012/01/11/osservatorio-del-cdec-che-non-osserva.html , 3) http://studirevisionisti.myblog.it/archive/2012/01/10/sulla-mostra-auschwitz-birkenau-in-roma-al-vittoriano-marzo.html

Ogni ulteriore commento è superfluo!

Alcune informazioni su Treblinka: Il 14 dicembre 1945, al Processo di Norimberga, fu messo a verbale quanto segue: «Tutte le vittime dovevano levarsi i vestiti e le scarpe che erano in seguito raccolte, dopo di che le vittime tutte, donne e bambini in testa, erano spinte nelle camere della morte []. Appena le camere erano state riempite, esse venivano chiuse ermeticamente e vi si introduceva del vapore []. I rapporti ricevuti permettono di stimare che parecchie centinaia di migliaia di ebrei sono stati sterminati a Treblinha» (documento di Norimberga PS-3311). Settantacinque giorni più tardi, il tribunale aveva già dimenticato le camere a vapore: di colpo si parlò delle camere a gas di Treblinka. È dunque soltanto a guerra finita che si trova l'accordo sulla forma definitiva della leggenda. Nei fatti Treblinka era... come Sobibor e Belzec... un semplice campo di transito, dopo la repressione dell'insurrezione nel ghetto di Varsavia nella primavera del 1943, i sopravvissuti furono inviati, via Treblinka, sia in altri ghetti sia in campi di lavoro.... degli 800.000 presunti gasati e cremati (allo stato attuale delle "ricerche storiche" ufficiali, ma nel 1946 si era arrivati fino a tre milioni) non ne è rimasta traccia. Un ulteriore piccolo appunto : a Treblinka, secondo il libro di Adalbert Rückerl sui "campi di sterminio", c'erano in tutto da 35 a 40 SS!!!!! Come potevano questi 35 o 40 uomini gasare quotidianamente parecchie migliaia di ebrei? La risposta di Rückerl è disarmante: erano aiutati da un numero di "lavoratori" ebrei che poteva variare da 500 a 1.000... questi lavoratori ebrei erano muniti di fruste che rafforzavano la loro autorità... ovviamente sapevano che sarebbero stati presto o tardi gasati a loro volta, ma stranamente non gli venne mai l'idea di usare le loro fruste contro le 35-40 SS, che loro stessi aiutavano a massacrare - ogni giorno - fino a 10.000 loro correligionari! Ovviamente anche i "morituri" si dimostravano disponibilissimi a farsi massacrare: "entravano nelle camere a gas nudi ed in buon ordine". Diverse migliaia di ebrei - quotidianamente - venivano gasati... i "morituri" vedevano chiaramente la montagna di cadaveri di chi li aveva preceduti, ma NESSUNO si è mai ribellato alla quarantina di SS di guardia.... stranezze giudaiche. P.S: riguardo ai due comandanti del campo - uno ha CONFERMATO le gasazioni ed è stato liberato dopo una brevissima prigionia, l'altro, che NON ha confermato i deliri alleati... è stato giustiziato. Fiano - ovviamente - darà un immenso credito al primo.

Resta da vedere la 3^ ed ultima fonte delle "certezze" del fiano

Terza fonte: Il fiano cita come campione dell'antirevisionismo-negazionismo tale sereny gitta, vediamo cosa dice ed il suo modo di operare... Gitta Sereny, riferendosi ai tossicolodipendenti propagandisti del vangelo au$chwitziano  ed "impiegati della memoria", ha dichiarato sul London Times del29 Agosto 2001:

“ Perché diavolo questa gente ha fatto di Auschwitz una vacca sacra? Auschwitz era un luogo spaventoso ma non era un campo di sterminio“...

Nel 1974,  Gitta Sereny ha pubblicato un osannato libro, anche dal fiano che lo cita..."il libro-confessione più utile sull'argomento è l'intervista di Ghitta Sereny"..., lodato fino ai giorni nostri come il lavoro olocau$tianamente corretto, olo-standard, riguardante Treblinka.   Più volte tra aprile e giugno del 1971, Gitta Sereny aveva visitato l'ex comandante di Treblinka, Franz Stangl, in carcere e lo intervistò. Il libro di Sereny si basa principalmente su queste interviste. Secondo Gitta Sereny, Stangl ha confermato l'immagine ufficiale di Treblinka nelle sue conversazioni con lei. Ma il suo libro è totalmente inutile come fonte storica, dal momento che la Sereny non può produrre alcuna  di prova che siano di Stangl le dichiarazioni a lui attribuite! Vale a dire, NON esiste una dichiarazione di autenticità dello scritto dei colloqui nè documenti firmati dallo Stangl, per quanto a nostra conoscenza. "Opportunamente"...il 28 giugno 1971, un giorno dopo la visita finale della Sereny, Stangl morì improvvisamente in circostanze inspiegabili, e poichè un morto  non può ribattere...NESSUNO PUO' contestare quel preteso racconto-confessione! Queste presunte “memorie” sono forse la cosa più strana e bizzarra che mai sia stata pubblicata. Per chiarirci subito le idee, è ILLUMINANTE la descrizione della prima visita di Stangl a Treblinka. Il resoconto raggiunge il colmo dell’assurdità, quando Stangl, scendendo dalla carrozza del treno che lo aveva portato a Treblinka...“affonda fino al ginocchio in un mare di denaro: non sapevo dove dirigermi, dove andare. Affondavo in un mare di banconote, monete, pietre preziose, gioielli e vestiti. Erano tutti sparsi per terra”... Ritengo queste brevi parole sufficienti a definire quella "intervista" INUTILE da un punto di vista storico. Sul campo di Treblinka un ottimo studio del Prf. Robert Faurisson al link: - http://olo-truffa.myblog.it/archive/2011/11/24/prof-robert-faurisson-treblinka-una-guida-eccezionale.html

Ciò che abbiamo esposto e brevemente commentato è TUTTO ciò che supporta tale fiano. Obiettivamente nulla!

Nota:

1) Forniamo l'elenco di tutti gli articoli del nostro sito in merito alla voglia di forca, “ultima chance”,  dello sterminazionismo per contrastare il revisionismo storico: 01) 0083) 06-12-2012  Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / reazioni 1 02) 0082) 06-12-2012 Banchieri e Rapinatori: i depositi delle vittime dell’Olocausto nelle banche svizzere sono un mito…di israel shamir 03) 0081) 05-12-2012 Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / Andrea Giacobazzi 04) 0080) 05-12-2012 Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / reazioni 05) 0079) 04-12-2012  Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / usiamo la mail 06) 0078) 04-12-2012 «”Gentile signor Gatti”…(20 lettere ad Ulisse…non c’è trippa per gatti) » novità editoriale 07) 0077) 03-12-2012 Ddl “antinegazionista”: per approvarlo ricorrono a un procedimento fascista! 08) 0076) 02-12-2012 Legge sullla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / 2 09) 0075) 30-11-2012 legge sullla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / 1 10) 0021) 18-10-2012 Legge Mancino “- Mattogno”, ecco il testo. Viola l’artcolo 21: impedisce di esprimere pareri personali! E’ anticostituzionale !… Redazionale 11) 0020) 17-10-2012 Endlösung der Revisionismus frage: la legge “Mancino-Mattogno”… come reprimere la libertà di espressione…Redazionale 12) 0019) 16-10-2012 Legge contro la libertà di espressione? Una legge “ad personam”…contro Carlo Mattogno! 13) 0015) 13-10-2012 Repressione della libertà di espressione, nuovo atto 14) 0008) 09-10-2012 La Convenzione di Budapest e il Protocollo aggiuntivo…sono la “Conferenza di Wannsee” e la “Endlösung” della libertà di espressione? 15) 0003) 05-10-2012 Il magistrato Francesco Mario Agnoli su “Libertà di opinione e decisione-quadro 2008/913/GA
____________

Additional information about this document

Author(s) Olodogma
Title "Wissen Macht Frei" : fiano emanuele e le sue fonti storiche o£ocau$to/$terminazioni$te
Sources n/a
Contributions n/a
Dates published: 2013-04-13, first posted on CODOH: June 13, 2017, 5:06 p.m., last revision: n/a
Comments n/a
Appears In
Mirrors
Download n/a