Carlo Mattogno e le BUGIE dell'ebreo netanyahu benjamin all' ONU
Published: 2013-06-14

L'ebreo netanyahu è male informato?...ciò non è ammissibile! Ignorante?... nella sua posizione è gravissimo! Sta mentendo?...la menzogna è preoccupante per le persone NORMALI...non è preoccupante, anzi è connaturata nella prassi sterminazionista. Non a caso l'ossessione del sionismo realizzato/diasporico & "stolti Goyim" soci è la tutela/imposizione PER LEGGE della Menzogna di Au$chwitz ( auschwitz-­lüge, auschwitz lie ) ( a tale proposito si veda la nota 3B in calce a questo articolo ). Ne va della loro sopravvivenza, e lo sanno bene! Tanto bene da portarla all'ONU, tempio maggiore del Nuovo Ordine Mondiale dell'Usura Apolide Mondialista.
 

Questo breve testo di Carlo Mattogno nasce come commento al discorso tenuto dall'ebreo  netanyahu benjamin all'Assemblea Generale dell' ONU a New York il 24 settembre 2009. In Blue le affermazioni dell'ebreo netanyahu, in  nero, rosso ed evidenziato  le argomentate demolizioni di Carlo Mattogno. Olodogma

* * *

2 ottobre 2009

Netanyahu all’ONUUN-Generaldebatte in New York - Benjamin Netanjahu

 

«Il mese scorso sono stato in una villa in un sobborgo di Berlino chiamato Wannsee. Là il 20 gennaio 1942 dirigenti nazisti di alto grado si ritrovarono dopo un buon pasto a decidere come sterminare il popolo ebraico. Gli appunti dettagliati di quell'incontro sono stati conservati dai successivi governi tedeschi. Ecco qui una copia di quegli appunti, in cui i Nazisti davano istruzioni precise su come portare a compimento lo sterminio degli Ebrei. Si tratta di una bugia?».

Sì, è una bugia. Che alla conferenza di Wannsee si sia deciso «come sterminare il popolo ebraico» è falso e ridicolo già per questo semplice fatto.

Il relativo protocollo (NG-2586-G) dice che «die arbeitsfähigen Juden», gli ebrei abili al lavorodovevano essere deportati all’Est «zum Arbeitseinsatz», per l’impiego lavorativo. Sulla sorte degli inabili al lavoro, quelli presuntamente destinati a sterminio immediato, il documento non dice nulla, tranne in un caso:

 «Si ha l’intenzione di non evacuare ebrei oltre i 65 anni, ma di trasferirli in un ghetto per anziani – è previsto Theresienstadt».

A questa categoria, secondo il documento, appartenevano il 30% dei 280.000 ebrei che il 31 ottobre 1941 si trovavano ancora nel Vecchio Reich e in Austria, dunque 84.000 persone.

Il protocollo di Wannsee afferma inoltre che «anstelle der Auswanderung», al posto dell’emigrazione, era ormai subentrata «die Evakuierung der Juden nach dem Osten», l’evacuazione degli ebrei all’Est, e che appunto in ciò consisteva la soluzione finale della questione ebraica (Endlösung der Judenfrage).

Se dunque l’evacuazione all’Est, come si pretende, fosse stata sinonimo di sterminio, le SS avrebbero previsto di sterminare gli ebrei abili al lavoro e di non sterminare gli 84.000 ebrei inabili al lavoro summenzionati, ma di trasferirli in un ghetto per anziani!

(Per un approfondimento rimando al mio studio Raul Hilberg e i “centri di sterminio” nazionalsocialisti. Fonti e metodologia, cap. I,8,(1)

«Il giorno prima di andare a Wannsee, a Berlino mi hanno consegnato i disegni originali per la costruzione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, dove furono assassinati un milione di Ebrei. Anche questa è una bugia?»

Sì, è una bugia, una doppia bugia. Ho già spiegato altrove (I “nuovi” documenti su Auschwitz di Bild.de: una bufala gigantesca,(2) che questi “nuovi” documenti, pubblicati l’8 novembre 2008 dal giornale tedesco Bild.De e strombazzati in tutto il mondo come “prova” della costruzione ad Auschwitz di una camera a gas omicida, costituiscono una minima parte della documentazione conservata all’ Archivio russo di Stato della guerra di Mosca (circa 88.200 pagine), che avevo già esaminato nel 1995 in compagnia di Jürgen Graf.

auschwitz-Birkenau,2009,BW5b_prussianblue_zyklon-b

Uno dei disegni citati da netanyau, l'impianto di trattamento per i parassiti, in siglia BW5a/b

 

 

Uno dei disegni citati da netanyau, l'impianto di trattamento per i parassiti, in siglia BW5a/b

I piani della pretesa camera a gas omicida, che erano stati già pubblicati e analizzati da Jean-Claude Pressac nel 1989 (Auschwitz: Technique and operation of the gas chambers. The Beate Klarsfeld Foundation, New York, 1989, pp. 53-62), si riferiscono in realtà all’ Entlausungsanlage 5a e 5b di Birkenau, un impianto di disinfestazione e disinfezione con docce per i detenuti.

La pretesa che ad Auschwitz «furono assassinati un milione di Ebrei» è la seconda bugia: in questo campo morirono (non “furono assassinati”) circa 135.000 detenuti, di cui forse la metà ebrei (C. Mattogno, Le camere a gas di Auschwitz. Effepi, Genova, 2009, cap. 15, Il numero delle vittime, pp. 467-491).

$$$_ AUSCHWITZ CALO NUMERO DEI MORTI

 

«Lo scorso giugno il Presidente Obama ha reso visita al campo di concentramento di Buchenwald. Il Presidente Obama ha reso tributo a una bugia?».

Sì, a una bugia, nella misura in cui si pretende di addurre il campo di concentramento di Buchenwald, al quale la storiografia olocaustica non ha mai attribuito camere a gas omicide, come “prova” del presunto olocausto. L’oratore confonde intenzionalmente persecuzione ebraica, fatto certo e dimostrato, con sterminio ebraico, ipotesi incerta e indimostrata.

«E che dire dei sopravvissuti di Auschwitz che sulle braccia ancora portano tatuato il numero impresso loro dai Nazisti? Anche quei tatuaggi sono bugie?».

Anch’essi sono bugie, nel senso spiegato sopra, e anche piuttosto goffe: come possono i sopravvissuti tatuati dimostrare che Auschwitz era un campo di sterminio? Poiché il tatuaggio era il numero di matricola assegnato ai detenuti abili al lavoro che entravano a far parte della forza del campo per lavorare, il fatto che esistano dei sopravvissuti con tatuaggio può dimostrare soltanto che Auschwitz era un campo di lavoro.

«Quasi tutte le famiglie ebree furono colpite, inclusa la mia. I nonni di mia moglie, le due sorelle ed i tre fratelli di suo padre, e tutte le zie gli zii e i cugini furono assassinati dai Nazisti. Anche questa è una bugia?».

Sì, è una bugia se la si adduce come prova dell’olocausto. Lo stesso argomento potrebbe essere invocato da quasi tutte le famiglie palestrinesi contro Israele.

«Ma a voi che avete dato ascolto a questo negatore dell'Olocausto io dico a nome del mio popolo, il popolo ebraico, e di tutte le persone per bene in ogni parte del mondo: non vi vergognate? Non avete pudore?».

Un “negatore dell’olocausto” nega una menzogna e nel contempo afferma una verità: perché si dovrebbe vergognare? Non si dovrebbero vergognare coloro che, essendo incapaci di contrastare sul piano storico-documentario questi negatori di menzogne, ricorrono al braccio violento della legge (3) per metterli a tacere?(4)

Carlo Mattogno

Note:

1) http://olo-truffa.myblog.it/archive/2012/03/29/carlo-mattogno-raul-hilberg-e-i-centri-di-sterminio-nazional.html

2) http://studirevisionisti.myblog.it/archive/2012/01/08/i-volenterosi-scopiazzatori-di-valentina-pisanty.html

3) Una breve raccolta di atti repressivi in Italia:

A)  Il caso del revisionista Dr. Mirko Viola e 3 altri cittadini italiani incensurati internati in cella di isolamento (il Dr. Viola sicuramente) di lager sterminazionisti  è stato trattato nei seguenti links:
- 0181) 28-03-2013  rocesso a Mirko Viola, Daniele Scarpino, Diego Masi, Luca Ciampaglia… a porte chiuse?
- 0162) 17-03-2013 Il Dr. Mirko Viola e la fabbrica dei morti. Come “lievitare/certificare” il numero dei morti ebrei: l’OLO-ESPEDIENTE
- 0159) 14-03-2013 Tagliare la lingua e le dita ai revisionisti? Il caso del Dr. Mirko Viola
- 0151) 10-03-2013 Lettere del Dr. Mirko Viola, revisionista, internato nelle carceri          olocau$to-$terminazioniste… 
- 0137) 13-02-2013 Minacce di morte per il Dr. Mirko Viola?
- 0135) 09-02-2013 Lettera del Dottor Mirko Viola, revisionista, internato, in attesa di giudizio
- 0125) 31-01-2013 Libertà di espressione…processo per Daniele Scarpino, Diego Masi, Luca Ciampaglia, Mirko Viola

B) Sull'utilizzo e tentativo di inasprimento/modifica della “legge Mancino” si  vedano sotto alcuni posts. Una legge ultima chance”, per la repressione della libertà di espressione, che… “ci serve…” per contrastare il revisionismo storico ...

01) 0083) 06-12-2012  Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / reazioni 1
02) 0082) 06-12-2012 Banchieri e Rapinatori: i depositi delle vittime dell’Olocausto nelle banche svizzere sono un mito…di israel shamir
03) 0081) 05-12-2012 Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / Andrea Giacobazzi
04) 0080) 05-12-2012 Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / reazioni 
05) 0079) 04-12-2012  Legge sulla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / usiamo la mail
06) 0078) 04-12-2012 «”Gentile signor Gatti”…(20 lettere ad Ulisse…non c’è trippa per gatti) » novità editoriale
07) 0077) 03-12-2012 Ddl “antinegazionista”: per approvarlo ricorrono a un procedimento fascista!
08) 0076) 02-12-2012 Legge sullla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / 2
09) 0075) 30-11-2012 legge sullla repressione della libertà di espressione: israel-lobby, l’espediente della “sede deliberante” / 1
10) 0021) 18-10-2012 Legge Mancino “- Mattogno”, ecco il testo. Viola l’artcolo 21: impedisce di esprimere pareri personali! E’ anticostituzionale !… Redazionale
11) 0020) 17-10-2012 Endlösung der Revisionismus frage: la legge “Mancino-Mattogno”… come reprimere la libertà di espressione…Redazionale
12) 0019) 16-10-2012 Legge contro la libertà di espressione? Una legge “ad personam”…contro Carlo Mattogno!
13) 0015) 13-10-2012 Repressione della libertà di espressione, nuovo atto
14) 0008) 09-10-2012 La Convenzione di Budapest e il Protocollo aggiuntivo…sono la “Conferenza di Wannsee” e la “Endlösung” della libertà di espressione?
15) 0003) 05-10-2012 Il magistrato Francesco Mario Agnoli su “Libertà di opinione e decisione-quadro 2008/913/GA

4) Sulla reiterata (Maggio 2013) presentazione, in Italia, del DDL Amati e altri 111 contro la libertà di espressione:

http://olodogma.com/wordpress/0253-repressione-della-liberta-di-espressione-ri-presentato-il-ddl-liberticida/

http://olodogma.com/wordpress/0263-1-ddl-n54-senato-legge-amati-repressione-della-liberta-di-espressione/

http://olodogma.com/wordpress/0264-2-ddl-n54-senato-legge-amati-repressione-della-liberta-di-espressionelettera-ai-firmatari/

___________ 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Carlo Mattogno e le BUGIE dell'ebreo netanyahu benjamin all' ONU
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2013-06-14
First posted on CODOH: Aug. 18, 2017, 3:13 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a