Deutschland = Organisationsform einer Modalitaet der Fremdherrschaft, la situazione attuale di Ernst Zündel
Published: 2013-07-03

bandiera,tedesca,stelladavide,israele,dimerda,olocausto,truffashoah_2

←Un muro in Germania

Germania = Forma Organizzativa di una Modalità del Dominio Straniero
Deutschland = Organisationsform einer Modalitaet der Fremdherrschaft

La persecuzione internazionale verso il revisionista Ernst Zündel

Messaggio del 12/05/2013, traduciamo e pubblichiamo

Ernst Zundel,on the right, and his attorney, Dr. Herbert Schaller-01-03-2010

In segno di rispetto e alfine di non danneggiarlo, ci siamo sempre astenuti dal parlare del Tedesco-Canadese Ernst Zündel, gigante del revisionismo che, dopo 7 anni di detenzione, in 6 prigioni, in tre paesi e su 2 continenti – e questo per l’eminente ruolo avuto nella diffusione del revisionismo- aspetta dalla sua scarcerazione, avvenuta il 1°marzo 2010, l’autorizzazione di raggiungere sua moglie e il suo domicilio nel Tennessee.

I corrispondenti più recenti potranno documentarsi sul ruolo di Ernst Zündel, all’interno del revisionismo, leggendo il « Tabou » n°15 pubblicato nel 2008 da Akribeia (45/3 route de Vourles, 69230 St Genis-Laval ou www.akribeia.fr - 20 euro + 5 euro di spedizione).

Per rispondere alle domande che un discreto numero di corrispondenti ci ha posto sulla sua sorte, E. Zündel ci autorizzò il 4 aprile, a diffondere il seguente messaggio (traduzione riassuntiva) :

 Rapporto sulla mia situazione e il mio ritorno negli Stati Uniti

E’ innanzitutto doveroso sapere che il 19 gennaio 2012, davanti alla Corte d’appello di Cincinnati, abbiamo ottenuto una vittoria parziale, che riduce da 20 a soli 10 anni il mio divieto di entrare negli Stati Uniti.

Poiché questo termine di 10 anni è scaduto il 5 febbraio 2013, lo studio degli avvocati di Washington (quello che si occupa del mio caso) ha potuto inoltrare le pratiche presso le autorità americane dell’immigrazione alfine di autorizzare il mio reintegro. Prima di quella data, sarebbe stato impossibile!

Mi ero recato dopo questa data in Costa Rica per ritrovarvi Ingrid [moglie di E. Zündel], abbiamo quindi tentato di entrare da lì direttamente negli Stati Uniti (poiché il termine di 10 anni era scaduto), ma in 15 minuti i servizi di sicurezza americani ce l’hanno impedito!

Lo studio legale che era riuscito a reintegrare Germar Rudolf negli Stati Uniti usa la stessa tecnica e rispetta le stesse regole come nel caso di Germar. Ma sembra che i burocrati americani mi reputino troppo pericoloso. E’ evidente.

Siamo stati costretti a fornire ogni tipo di certificazione e documento, come per esempio il mio casellario giudiziale in Germania, e visto che sono già stato condannato per gli articoli 130, 82a ecc.,la situazione non è per me facile.

I tedeschi (il Tribunale di Mannheim), hanno fornito un documento di 371 pagine che è in sostanza il testo della decisione del Tribunale - oltre a tutte le condanne dello stesso Tribunale - che d’altronde, avrebbe potuto condannarmi a 36 anni di prigione, a causa di tutte le lettere d’informazione, fascicoli, libri, audio video, che i servizi segreti dello spionaggio tedesco avevano sequestrato nel corso degli anni, presso i miei sostenitori.

Le accuse di cui sono stato oggetto, cosi come la mia condanna, si basano su alcuni passaggi e frasi estrapolate dal loro contesto e che avevo elaborato e scritto non in Germania, ma in Canada e negli Stati Uniti, dove non esistono quelle leggi viziose e restrittive !!!

Solo questo sarebbe stato sufficiente all’abbandono delle incriminazioni, ma evidentemente, i Quislings [= collaborazionista] tedeschi (spiacente Sig. Quisling*) sono stati messi sul posto dagli occupanti alleati per impedire « l’auto liberazione » dei tedeschi da Tedeschi che come me vivono all’estero.

Fortunatamente per me, Il Tribunale di Mannheim non ha potuto darmi quei 36 anni e si è dovuto rassegnare a infliggermi il massimo di 5 anni per tutti i miei « crimini »

 Esiste una procedura di riesame condotta da una commissione di esperti agenti americani, che costituiscono la tappa successiva, una volta che il Consolato avrà rifiutato la mia domanda. Questo riesame è l’istituzione determinante che deciderà del mio destino. Se mi rifiutano l’ingresso, tutto ciò che resta da fare allora, è un appello al Dipartimento di stato americano, e in caso di esito negativo, potrei sempre chiedere la grazia presidenziale. Ecco a che punto siamo!

La ragione per la quale io sono stato cosi tanto prudente, sta nel fatto che non volevo che i Tedeschi trovassero dei motivi per incriminarmi e accusarmi di nuovo, cosa che mi avrebbe portato di nuovo in Tribunale e visto l’attuale contesto tedesco, sarei stato certamente condannato o ad una pesante multa o ad una nuova detenzione!

Se fossi stato recidivo, le mie possibilità di rientrare negli Stati Uniti sarebbero state pari a ZERO!

 È appena terminato il periodo di tre anni in libertà vigilata senza recidivare! Ho ricevuto oggi stesso il documento che lo attesta.  Ora aspettiamo che i servizi segreti canadesi, trasmettano allo studio legale americano il mio casellario giudiziale. Hanno spedito il documento sbagliato, ciò ci ha causato un mese di ritardo ! [Ieri 11 maggio, il Canada non aveva ancora inviato nulla...].

Una volta che lo studio legale americano avrà ricevuto il documento giusto, e lo avrà trasmesso alle autorità americane…gli avvocati dovrebbero LEGALMENTE, ottenere un appuntamento con il Consolato di Francoforte, dove sarò interrogato da personale americano dell’immigrazione che, come spiegato sopra, rifiuteranno automaticamente la mia richiesta a causa degli oltre 5 anni di prigione redibitori !!!

Solo in quel momento lo studio legale americano potrà trasmettere l’appello a questo divieto!

Il capo dello studio legale, composto di 35 avvocati, prenderà l’aereo per Francoforte una volta ottenuta la data e l’ora per la nostra comparizione!

Allora e solo allora, avrò finalmente la possibilità di essere ascoltato dai funzionari americani. Quanto tempo questo prenderà e quanto costerà? Solo Dio lo sa, ma di certo non sarà domani. Il calendario di Ingrid è molto ottimista!  (Traduzione GV per Olodogma)

___________ 

 

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Deutschland = Organisationsform einer Modalitaet der Fremdherrschaft, la situazione attuale di Ernst Zündel
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2013-07-03
First posted on CODOH: Sept. 9, 2017, 2:07 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a