"Dire l'indicibile" (sic!), conferenza di vercelli claudio, appunti su un video di 1'16"
Published: 2014-03-04

.

Presentiamo un brevissimo estratto, 1’16″, di un video di 90′, complessivamente insignificante,  pubblicato in data 23/feb/2014, della conferenza “Dire l’indicibile” (sic!) di vercelli claudio, autore di “Il negazionismo, Storia di una menzogna” di recente pubblicazione.

!wieselelie,wiesel,elie,sacerdozio,olocausto,clowncircolocausto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguire i discorsi del vercelli è faticoso, essenzialmente perche il soggetto si “mangia” le parole.

Notiamo che non viene mai indicato dove, come, quando i negazionisti mentano! Esempi pratici nulla!

In uno "scaltro" ordine di servizio/salvagente sterminazionista impartito alcuni decenni fa un soggetto  ebreo sentenziò che...si parla dei ” negazionisti, ma “non si parla” con i negazionisti“…!  (vidal-naquet pierre, Gli assassini della memoria, Roma, Editori Riuniti, 1993), ammettendo implicitamente, e sancendo oggettivamente, la sua INCAPACITA’ tecnica a rispondere alle affermazioni revisioniste!

.........

Link del video in versione completa https://www.youtube.com/watch?v=y4IlBoMOeCA

[Considerazione OT sullo stato attuale dello sterminazionismo. Nulla è cambiato da allora in campo sterminazionista, anzi! La ricerca revisionista ha prodotto decine di studi mirati, monografie sulle varie realtà concentrazionarie, ponderosi studi sulle "macchine dello sterminio" (1) , ha provveduto alla demolizione  delle velleità di contrasto del revisionismo, de il "delicato fiore universitario"  e "gotha" di impiegati della memoria , espresse tramite la bocca e firma di studenti...medici, stop! Tale massa di studi ha confinato la presenza dello sterminazionismo professionista dell'industria dell'olocau$to al solo campo dei ricatti morali, espedienti emotivi, corsi carnevaleschi di personaggi famosi (che fanno cassetta come i calciatori) sui luoghi della truffa, alla pericolosa deportazione continua e massiccia di treni di studenti candidati al lavaggio del cervello e olocresimatura dei nuovi soldati del cristo-in-pigiama-a-strisce-bianco-azzurro nella falsa camera a gas di Auschwitz I attrezzata nel 1948 !]

Il video ha due soli momenti interessanti (per noi). Momenti in cui si avverte, tra le righe,  la consapevolezza della disfatta della storiografia standard

Il primo si ha quando una insegnante prende il microfono e fa presente che anche all'interno del corpo docente c'è chi ha letto i "negazionisti" e, in seguito a ciò, fa affermazioni che mettono in imbarazzato silenzio i docenti olocredenti, la signora chiede quali libri leggere per ribattere... il vercelli rimanda a pisanty valentina,

..."la nota esperta in Cappuccetto Rosso, che all’estero sarebbe chiamata al massimo negli asili per raccontare le favole ai bimbetti. En passant, sono dodici (sedici) anni  che aspetto la sua risposta al mio studio L’ “irritante questione” delle camere a gas ovvero da Cappuccetto Rosso ad Auschwitz. Risposta a Valentina Pisanty (Graphos, Genova, 1998), la replica al suo tanto (ingiustamente) decantato L’irritante questione delle camere a gas (Bompiani, Milano, 1998). È davvero deprimente vedere come la nostra dottoressa si ostini ancora a ripetere ossessivamente per ogni dove le sue fantasiose congetture ormai arciconfutate da oltre un decennio (sedici anni) "...(Carlo Mattogno)

da decenni demolita da Carlo Mattogno, ed al libro del vercelli stesso... ma risposte tecniche tipo

- "ecco qui i fori di introduzione dello Zyklon B nel Leichenkeller1 del Krematorium II" di Auschwitz...
- "ecco qui un esame autoptico su un cadavere riesumato che prova la morte per avvelenamento da HCN (Zyklon B)"...
- "ecco qui l'esame chimico che dimostra la trasformazione  degli ebrei in sapone"!...
- "ecco qui chi, quando, come, dove, ha ordinato lo sterminio generale degli ebrei in quanto tali"...
- "ecco qui la prova che si gasavano i non abili al lavoro"...
- "ecco qui la prova che 28-32 possono stare in un metro quadrato"!...
- "ecco qui la prova che gli oltre 4.000.000 di  nomi di pretesi assassinati elencati dagli ebrei del museo dell'olocausto di  Gerusalemme sono veri, di persone realmente vissute"...
- "ecco qui la prova che nelle fosse comuni dell'est ci sono "milioni" di cadaveri ebraici...li abbiamo contati"!

NULLA ! ...ecco!...ma ciò è quanto si aspetta di apprendere chiunque si imbatta in chi ha letto e studiato i testi dei revisionisti seri..."come un Mattogno" ! Di queste "quisquiglie" non si trova traccia (neppure accennate)... tanto che un pubblico "non svezzato" dovrebbe uscire con un... ma non era così ben documentato quel sacro olocau$to? Non c'erano migliaia di documenti a supporto?! Cosa meglio della documentazione tecnico-pratica può tacitare gli assassini della memoria ...gli Eichmann di carta?

Molto onestamente, o solamente molto disperato, Baynac ammise...

!baynac,storici,i,vostri,documenti,bisogna,stare,zitti,mancanza

 

 

 

 

 

 

 

Riteniamo, quindi, che i due testi suggeriti servano a nulla alla povera insegnante che ha bisogno di PROVE non di filosofia olocau$tica, non di rancida fabulazione di sedicenti "ex sonderkommando" , di voraci divoratori di menzogne altrui (2) o di inutili espedienti emotivi, nel rispondere ai colleghi che hanno letto studi o articoli revisionisti!

Il secondo , ancor più interessante del primo, si ha quando il vercelli afferma

...se la cosa è puramente astratta guardate  che i negazionisti rischiano di vincere la partita, vi posso garantire che se io, ma ancor...meglio di me un Mantelli (Brunello)...,che conosce millimetricamente ogni aspetto del sistema concentrazionario, ci confrontassimo con certi negazionisti come un Carlo Mattogno e voi foste un pubblico, come dire, non svezzato su certe cose, ne uscireste con l'impressione che forse un negazionista ha le sue ragioni perchè il negazionista non punta a convincervi da subito che Auschwitz non c'è mai stato ( nessun serio revisionista, un Graf, Faurisson, Rudolf, Mattogno, Hofmann, Klues..., ha mai affermazioni del genere! Auschwitz è ancora lì, con la sua bella piscina, il locale del bordello, la camera a gas allestita nel 1948! Il tetto del leikenkeller senza fori per l'introduzione della Zyklon B!) ma punta a dirvi che non c'erano le camere a gas che Auschwitz comunque era un'altra cosa che c'era la guerra e comunque è bene che voi abbiate dei dubbi perchè nel dubbio si conserva la vostra coscienza "...

 Ciò, detto da un professionista, innanzitutto ci appare come una pubblica ammissione di riconoscimento della validità degli studi del Mattogno & Co e secondariamente della incapacità di una replica convincente, anche da parte di chi sa "tutto dei campi".

 

pezzetti marcello, sorridente nel "piĆ¹ grande cimitero ebraico del mondo", Auschwitz 2012
Un pezzetti marcello, molto sorridente nel "più grande cimitero ebraico del mondo"
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Suona male quel "pubblico, come dire, non svezzato" !

La platea presente era composta di professionisti dell'insegnamento, gente laureata, quindi ben "svezzata"! Sorge il sospetto che per non dar ragione ai "negazionisti" bisogna essere svezzati a suon di "mai più"! Di "4.000.000" (uccisi ad Auschwitz) ridotti a "circa 1.500.000", ridotti a "1.000.000", ridotti a "800.000", ridotti a "510.000"...ma  ulteriormente ridotti a "356.000 gasati"!? Di "900.000 corpi trasformati in sapone a Belzec" di wiesenthaliana memoria!? Di ripetuti lavaggi del cervello in corsi full immersion di didattica $hoatica ? Di arrivare alla olocau$to-dipendenza? ...quindi se non si è così svezzati si corre il rischio di essere sedotti dal negazionismo? si rischia di ammettere che il "negazionista ha le sue ragioni" ?

Stranamente il vercelli non ha citato, nell'ipotesi avanzata a mò di esempio,  tale pezzetti marcello (3) come possibile contrasto, sul piano storico, al negazionismo! Una risposta a questa considerazione potrebbe essere il rispetto dell'ordine di non discussione di vidal-naquet, ma non funziona! ...non si sarebbe dovuto citare neppure tale Mantelli, allora!

L' holocaustica religio ed i suoi sacedoti/impiegati della memoria sterminazionisti hanno bisogno di "gente svezzata"... CREDENTI! 

Note:

carlo,mattogno,libri,studi,lavori,revisionismo,storico,camere a gas auschwitz,assistenza sanitaria lager

 

 

 

 

 

 

 

 

1)  Citiamo solo alcuni più recenti
-  Le camere a gas di Auschwitz. Studio storico-tecnico sugli “indizi criminali” di Jean-Claude Pressac e sulla “convergenza di prove” di Robert Jan van Pelt. (705 pag, Effepi, Genova, 2009)
-  Auschwitz: assistenza sanitaria, “selezione” e “Sonderbehandlung” dei detenuti immatricolati (333 pag, Effepi, Genova, 2010)
-  Auschwitz: assistenza sanitaria, ”selezione”e “sonderbehandlung” dei detenuti immatricolati, di Carlo Mattogno. Pagg.254 + appendice documentaria (Effepi Edizioni, 2010)
 I “campi di sterminio” dell’” Azione Reinhardt“, al link http://olodogma.com/wordpress/2013/11/24/revisionismo-illusione-realta-e-tragica-disillusione/
-  I verbali degli interrogatori sovietici degli ingegneri della Topf.Le dichiarazioni di Kurt Prüfer, Karl Schultze, Fritz Sander e Gustav Braun su “camere a gas” e forni crematori di Auschwitz: analisi storico-tecnica. Effepi, Genova, 2014, 206 pp. con 11 documenti. Al link http://olodogma.com/wordpress/2014/02/19/0595-un-nuovo-libro-su-auschwitz-i-verbali-degli-interrogatori-sovietici-degli-ingegneri-della-topf-di-carlo-mattogno/

2) ...“Spesso gli scrittori intrecciano le proprie osservazioni dirette con frammenti di “sentito dire” la cui diffusione nel lager era capillare. La maggior parte delle inesattezze riscontrabili in questi testi è attribuibile alla confusione che i testimoni fanno tra ciò che hanno visto con i propri occhi e ciò di cui hanno sentito parlare durante il periodo dell’internamento. Con il passare degli anni, poi, alla memoria degli eventi vissuti si aggiunge la lettura di altre opere sull’argomento, con il risultato che le autobiografie stese in tempi più recenti perdono l’immediatezza del ricordo in favore di una visione più coerente e completa del processo di sterminio”... ( pisanty valentina ,1998)

3) Su tale pezzetti marcello si vedano i links: 

0420) 12-10-2013 Un bel tacer non fu mai scritto…la scomparsa dell’ SS-Hauptsturmführer Erich Priebke. pezzetti marcello scrive…, ,

0313) 10-07-2013 pezzetti marcello e picciotto liliana,CDEC (centro documentazione ebraica): “Destinazione Auschwitz”…una favola multimediale,Carlo Mattogno ,

0208) 14-04-2013 La “scoperta” del “bunker 1″ di Birkenau: vecchie e nuove imposture. Carlo Mattogno analizza pezzetti marcello

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: "Dire l'indicibile" (sic!), conferenza di vercelli claudio, appunti su un video di 1'16"
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-03-04
First posted on CODOH: March 22, 2018, 2:08 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a