L'ebreo oloevangelista e "mercante della Shoah" wiesel elie e il preteso olocau$to ebraico
Published: 2014-05-10

.

L'unico (non ne conosciamo altri) ebreo internato ad Auschwitz che... non ha "visto" le "camere a gas"!

Click per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Click per ingrandire

Del come, talmudicamente, ammettere di mentire  del

... "clown fisso del circo dell'olocau$to"..."un personaggio ridicolo" (l'ebreo finkelstein norman) ,.."l’uomo che ha trasformato l’Olocausto in una carriera di affari" (l'ebreo atzmon gilad)... "esempi(o) della banalità del pensiero sionista" (l'ebreo atzmon gilad)... "Si preoccupa solo del primato della sofferenza ebraica"(l'ebreo atzmon gilad)... "Questo kosher ‘umanitario’ il cui interesse per il dolore si limita a ‘un solo popolo" (l'ebreo atzmon gilad) ..."un uomo come Elie Wiesel, che non dice nulla di importante… Dovete solo leggere dei brani di Notte per capire che certe sue descrizioni non sono esatte e che è essenzialmente un mercante della Shoah…che ha fatto un danno, un danno enorme alla verità storica" (L'ebreo vidal-naquet pierre, Zero, Aprile 1987, p. 57)... “C’è un posatore più spregevole e parolaio di Wiesel? Suppongo di sì. Ma non c’è, sicuramente, un posatore e un parolaio che riceve (e accetta come cosa dovuta) una deferenza così grottesca sulle questioni morali” (Christopher Hitchens, “Wiesel Words” [Le parole di Wiesel], The Nation, 19 Febbraio 2001.)

 _________________Citazione dal Dott. Valli___________________

L'olocau$to...

" È la Narrazione Indiscutibile non solo della Modernità ma di Ogni Tempo, il Blocco Psicologico Primo, l'Ostacolo Epistemologico, «l'Evento Estremo, l'Estremo Mistero che non potrà mai essere capito né condiviso. Solo coloro che furono là sanno cosa fu, gli altri non lo sapranno mai» (il mistico truffatore 22 «coscienza vivente dell'Olocausto» Elie Wiesel sul New York Times il 16 aprile 1978, giorno della prima puntata del feuilleton marvinchomskyano)...

22. Esempio di talmudismo – un misto di capziositàdistorsione concettuale, vittimismo aggressivo, riserve mentali e callida menzogna – è quanto riporta la Donnola/Wiesel in Legends of Our Time, livre de chevet dell'olosuggestione:

«"Cosa scrivi?", mi chiese il rabbino. "Storie", risposi. Volle sapere che tipo di storie: storie vere. "Su uomini che hai conosciuto?" Sì, su cose accadute o che avrebbero potuto accadere. "Ma non sono accadute?" No, non tutte. In effetti, alcune sono state inventate, quasi dall'inizio alla fine. Il rabbino si piegò in avanti, come volesse squadrarmi da capo a piedi, e mi disse, più mesto che contrariato: "Vuol dire che scrivi menzogne!" Non risposi subito. Il bambino rimproverato che era in me non aveva nulla da replicare a difesa. E tuttavia dovevo giustificarmi: "Le cose non sono così semplici, rabbino. Certe cose succedono, ma non sono vere. Altre invece sono vere, ma non succedono mai"»"...

L'ultima frase, in un luogo normale, porterebbe all'internamento in manicomio , ma non è certo questo il caso!  Chutzpah, impudenza, spudoratezza, arroganza, certezza dell'impunità ! Solo questo!

Nota di Olodogma:

Il brano riprodotto, col consenso dell’Autore, Dott. Gianantonio Valli, che ringraziamo per la signorile disponibilità e gentilezza, è tratto da HOLOCAUSTICA RELIGIO. Psicosi ebraica, progetto mondialista, seconda edizione, ampliata, corretta  e reimpostata, di Holocaustica religio – Fondamenti di un paradigma. Esattamente le pagg.28 e 329. L’opera del Dott. Gianantonio Valli può essere ordinata presso:  Effepi Edizioni, telefonando al  338-9195220, o contattando l’editore all’indirizzo [email protected]

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: L'ebreo oloevangelista e "mercante della Shoah" wiesel elie e il preteso olocau$to ebraico
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-05-10
First posted on CODOH: May 17, 2018, 6:08 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a