Cronologia delle principali persecuzioni degli ebrei nell'Europa
Published: 2014-05-14

Pubblicata il 6 giugno 2013

Cronologia delle principali persecuzioni subite dagli Ebrei nell'Europa “cristiana”

Di seguito un resoconto delle principali persecuzioni subite nei secoli dagli ebrei. L’elenco comprende solo quelle avvenute in Europa, senza menzionare le varie discriminazioni avvenute in altri paesi, in particolare arabi, come ad esempio l’Iraq dove si consumò ilFarhud  (giusto per citare un esempio).

__________

Di Corrado Maggia1

325 d.C. CHIESA. Dopo il Concilio Ecumenico di Nicea (Asia Minore - Turchia), la Chiesa cristiana stabilisce il suo atteggiamento verso gli Ebrei: essi devono continuare ad esistere, in reclusione e umiliazione, per gli scopi del Cristianesimo.

380 ITALIA. Sant'Ambrogio vescovo di Milano, non solo approva l'incendio di una sinagoga da parte di cristiani istigati dal loro vescovo, ma minaccia di scomunicare l'imperatore Teodosio che voleva punire i colpevoli e far ricostruire la sinagoga a spese del vescovo. Teodosio rinuncia a difendere i diritti degli Ebrei.

386-387 CHIESA. Giovanni Crisostomo, Padre della Chiesa orientale, pronuncia sermoni violentemente antiebraici: «Per il deicida nessuna indulgenza, nessun perdono possibile», «essi massacrano i loro figli e li sacrificano al diavolo».

438 CHIESA. Teodosio II, imperatore romano di Costantinopoli, legalizza l'inferiorità civile degli Ebrei.

535-553 IMPERO ROMANO. L'imperatore Giustiniano I, pubblica il «Corpus Juris Civilis», espressione della sua politica antiebraica.

589 SPAGNA. Il III Concilio di Toledo proibisce agli Ebrei disposare Cristiani e di esercitare funzioni pubbliche.

612 SPAGNA. Il re Visigoto Sisebut, inaugura una politica di conversione forzata di tutti gli Ebrei del regno.

628 FRANCIA. Dagoberto I espelle gli Ebrei dal Reame Franco.

632 BISANZIO. L'imperatore Heraclius decreta il battesimo forzato di tutti gli Ebrei del suo impero.

633 SPAGNA. Viene formulata la dottrina ufficiale della Chiesa sulla conversione degli Ebrei.

638 CHIESA, SPAGNA. Il VI Concilio di Toledo ordina l'espulsione dalla Spagna di tutti gli Ebrei che rifiutano il Battesimo.

672 SPAGNA. VIII Concilio di Toledo. Interdizioni, formalità, prescrizioni di ogni genere si moltiplicano nei confronti degli Ebrei convertiti.

681 CHIESA. Il re Visigoto Erwig, preoccupato di estirpare con le radici la «peste giudaica», fa adottare dal XII concilio di Toledo 28 leggi repressive nei confronti degli Ebrei convertiti.

694-711 SPAGNA. Gli Ebrei spagnoli vengono dichiarati schiavi, i loro figli all'età di 7 anni tolti ai genitori e affidati a famiglie cristiane.

722 BISANZIO. L'imperatore Leone III emana un editto che impone il battesimo forzato.1012 GERMANIA. L'imperatore Enrico II espelle gli Ebrei da Magonza. È l'inizio di persecuzioni contro gli Ebrei anche in Germania.

1096-1099 PRIMA CROCIATA.

GERMANIA. I crociati massacrano gli Ebrei della Renania. (Per molti uccidere un Ebreo equivaleva ad espiare i propri peccati.) Intere comunità vengono distrutte perché gli Ebrei posti davanti all'alternativa di lasciarsi battezzare o di essere uccisi, preferiscono la morte all'apostasia. Molti Ebrei di Worms, cercando rifugio in un castello locale, furono massacrati mentre recitavano le preghiere del mattino.

1099 GERUSALEMME. CROCIATE.

Entrati in Gerusalemme, tutti gli Ebrei sono rinchiusi nella sinagoga che viene incendiata. I crociati circondarono la sinagoga cantando «Cristo, ti adoriamo!». L'evento segnò la fine della comunità ebraica di Gerusalemme, sebbene un limitato numero di Ebrei vi ritornò dopo la riconquista musulmana nel 1187.

1144 INGHILTERRA. Norwich. Per la prima volta gli Ebrei vengono falsamente accusati di assassinio rituale di bambini. Queste calunnie scatenano ogni volta reazioni popolari violente e spesso sanguinose nei confronti degli Ebrei.

1146 SECONDA CROCIATA.

GERMANIA. I Crociati perseguitano e uccidono gli Ebrei della Renania.

ISRAELE. Gli Ebrei di Gerusalemme sono bruciati vivi nella loro sinagoga.

1147 GERMANIA. Würzburg. Massacro di Ebrei per falsa accusa di omicidio rituale.

1171 FRANCIA. Blois. Tutta la comunità ebraica e massacrata a causa di una falsa accusa di omicidio rituale.

1182 FRANCIA. Il re Filippo Augusto di Francia decreta l'espulsione degli Ebrei dal suo regno e la confisca delle loro proprietà.

1189-92 TERZA CROCIATA.

AUSTRIA. Persecuzioni e assassini di Ebrei.

1190 INGHILTERRA. Massacri a York e altre città.1191 FRANCIA. Bray-sur-Seine. Falsa accusa di omicidio rituale: un centinaio di Ebrei sono uccisi.

1215 CHIESA. Il IV Concilio Lateranense introduce per gli Ebrei l'obbligo di portare una stella gialla sul vestito.

1235 GERMANIA. Fulda. Falsa accusa di omicidio rituale. 34 Ebrei massacrati.

1236 FRANCIA. Persecuzioni antiebraiche nella Francia occidentale.

1240 FRANCIA. Dispute dottrinali a Parigi, culminate col rogo del Talmud.

1242 FRANCIA. Rogo del Talmud a Parigi.

1255 INGHILTERRA. Lincoln. Falsa accusa di omicidio rituale.

1262-66 INGHILTERRA. Persecuzioni, saccheggi, assassinii di Ebrei a Londra.

1285 GERMANIA. Incendio della sinagoga di Monaco con gli Ebrei che vi si sono rifugiati per sfuggire ai Cristiani.

1290 INGHILTERRA. Espulsione degli Ebrei dall'Inghilterra (prima delle grandi espulsioni di massa del Medio Evo).

1289-1299 GERMANIA. Massacro di centinaia di migliaia di Ebrei in 146 località della Germania meridionale e centrale. Sterminio delle comunità di Würzburg e Norimberga.

1306 FRANCIA. Espulsione degli Ebrei dalla Francia.

1320 FRANCIA. 120 comunità ebraiche vengono massacrate e distrutte nel sud-ovest della Francia.

1321 FRANCIA. Persecuzione degli Ebrei nella Francia centrale, conseguenza di una falsa accusa di collusione con i lebbrosi e avvelenamento di sorgenti. A Chinon vengono bruciati vivi 160 Ebrei. A Vitry 40 Ebrei si fanno uccidere piuttosto che accettare il battesimo

1322 FRANCIA. Nuova espulsione degli Ebrei dalla Francia.

1331 GERMANIA. Granducato di Baden. 300 Ebrei vengono rinchiusi in una casa alla quale si dà fuoco.

1336-39 FRANCIA. Persecuzione contro gli Ebrei in Franconia e Alsazia.

1348 SVIZZERA. Chillon. In settembre gli Ebrei di Villeneuve sono imprigionati al Château di Chillon. Sotto orribili torture ammettono di aver avvelenato pozzi e fiumi. Quest'ammissione causa ulteriori persecuzioni in tutta Europa.

1348-1349 SVIZZERA. Zurigo. Tutta la comunità ebraica viene bruciata sul rogo per aver "avvelenato le sorgenti". Un decreto di legge ne vieta il ritorno.

1349 SVIZZERA. Basilea. Seicento Ebrei sono bruciati vivi.

1348-50 SPAGNA, FRANCIA, GERMANIA, AUSTRIA, SVIZZERA. Massacri suscitati da una falsa accusa secondo la quale gli Ebrei avrebbero provocato la morte di Cristiani con l'avvelenamento di pozzi e altre sorgenti d'acqua durante la peste nera. Solo a Strasburgo vengono bruciati vivi 2000 Ebrei.

1389 REP. CECA. Boemia. Massacro della comunità ebraica di Praga.

1391 SPAGNA. Ondata di massacri e conversioni forzate in Spagna e Isole Baleari. In tre mesi vengono trucidati 50'000 Ebrei. Nella sola Siviglia sono distrutte 23 sinagoghe. In tutta la Spagna le sinagoghe rimaste vengono trasformate in chiese.

1394 FRANCIA. Nuova espulsione dal regno di Francia.

1394-1400 REP. CECA. Ebrei incarcerati e bruciati a Praga.

1399 GERMANIA: Poznan. falsa accusa di omicidio rituale, il rabbino e 13 ebrei sono bruciati.

1401 SVIZZERA. Persecuzioni antiebraiche a Winterthur e Sciaffusa.

1411-12 SPAGNA. Legislazione oppressiva contro gli Ebrei come risultato delle prediche del frate Vicente Ferrer. Numerose conversioni forzate.

1413-14 SPAGNA. Disputa teologica di Tolosa. La più importante e prolungata disputa Cristiano-Ebraica, seguita da conversioni forzate in massa e persecuzioni intensificate. 40'000 Ebrei trucidati.

1421 AUSTRIA. Persecuzioni degli Ebrei a Vienna e dintorni. Confisca dei loro beni e conversione forzata di bambini Ebrei. 270 Ebrei vengono messi al rogo. Editto di Vienna. Espulsione degli Ebrei dall'Austria.

1434 SVIZZERA. Il Concilio Ecumenico di Basilea decreta che gli Ebrei non devono avere rapporti con i Cristiani. Devono essere esclusi dagli uffici pubblici; portare un segno distintivo, vivere in un quartiere speciale; non possono frequentare corsi universitari e devono ascoltare sermoni cristiani costretti con la forza se necessario. (L'applicazione di tali pratiche è continuata anche nei tempi moderni. La costrizione ad ascoltare sermoni viene finalmente sospesa da Pio IX nel 1848 e l'ultimo ghetto a sparire in Europa è quello di Roma 1870).

1435 SPAGNA. Massacro e conversione forzata degli Ebrei di Maiorca (Isole Baleari).

1442 ITALIA. Papa Eugenio IV emette una bolla con la quale vieta agli Ebrei di dedicarsi all'artigianato e a qualsiasi tipo di commercio, lo studio della religione ebraica e la costruzione di nuove sinagoghe.

1452-53 GERMANIA, POLONIA. San Giovanni da Capistrano, frate francescano italiano, incita alla persecuzione e all'espulsione degli Ebrei dalle città della Germania. Ebrei bruciati in Franconia e Breslavia.

1455-68 POLONIA. Persecuzioni a Cracovia e Poznan.

1466 ITALIA. Viene introdotta a Roma la degradante usanza, durata secoli, che costringe gli Ebrei, rabbini in testa, a far divertire la plebe e la nobiltà durante il carnevale, con corse umilianti ed esibizioni grottesche.

1473 SPAGNA. Marrani (Ebrei convertiti) di Valladolid e Cordova vengono massacrati perché si sospetta che la loro conversione non sia sincera e che continuino a praticare di nascosto la fede ebraica.

1474 SPAGNA. Marrani di Segovia vengono massacrati.

ITALIA. Sicilia. A Modica la festa dell'Assunta è resa più «religiosa» dall'eccidio di 360 Ebrei.

1475 ITALIA. Trento. In seguito alla violenta predicazione antiebraica di fra Bernardino da Feltre, gli Ebrei vengono falsamente accusati di omicidio rituale (Simone da Trento). 13 Ebrei sono torturati e bruciati sul rogo. La comunità ebraica di Trento espropriata di tutti i beni ed espulsa.

1480 SPAGNA. Ha inizio l'Inquisizione: battesimi forzati, bambini strappati ai genitori, torture, roghi. Centinaia di migliaia di Ebrei vengono uccisi.

1483 POLONIA. Espulsione degli Ebrei da Varsavia.

1490-91 SPAGNA. La Guardia, Falsa accusa di omicidio rituale. La persona additata come vittima degli Ebrei viene beatificata.

1492 SPAGNA. Espulsione degli Ebrei. Dopo otto secoli di residenza nel paese, centinaia di migliaia di Ebrei hanno quattro mesi di tempo per partire abbandonando tutti i loro beni. Essi si trovano cosi esposti alla morte, ai pirati, alla schiavitù.

1495 LITUANIA. Espulsione degli Ebrei.

1496-97 PORTOGALLO. Espulsione degli Ebrei.

1500-1782 ITALIA. Dal 1500 al 1782 in Sicilia i bruciati sul rogo furono 584, fra i quali: 473 giudei, 74 protestanti, 17mori e rinnegati, 11 eretici vari, 4 obiettori del Sant'Uffizio.

1506 PORTOGALLO. Massacro di Marrani a Lisbona.

1510 GERMANIA. Espulsione degli Ebrei dal Brandeburgo.

1516 ITALIA. A Venezia viene istituito il ghetto, il primo dell'Europa cristiana.

1531 PORTOGALLO. Viene istituita l'Inquisizione.

1541 ITALIA. Espulsione degli Ebrei dal Regno di Napoli.

REP. CECA. Espulsione degli Ebrei da Praga.

1544 GERMANIA. Martin Lutero attacca gli Ebrei con estrema violenza.

1550 ITALIA. Espulsione degli Ebrei da Genova.

1551 GERMANIA. Espulsione degli Ebrei dalla Baviera.

1553 ITALIA. 9 settembre (Capodanno ebraico) per ordine di papa Paolo IV centinaia di esemplari del Talmud sono bruciati a Campo dei Fiori. Agli Ebrei è imposto l'integrale mantenimento della «Casa dei Catecumeni» dove veniva loro insegnata, spesso con la forza, la dottrina cattolica. Alcuni giorni dopo è bruciato sul rogo fra Cornelio da Montepulciano, reo di essersi convertito all'ebraismo.

1554 ITALIA. Viene introdotta la censura sui libri ebraici.

1555 ITALIA. Paolo IV istituisce il ghetto a Roma e in tutto lo Stato Pontificio (gli Ebrei devono pagare la costruzione del muro di cinta). Proibita ogni forma di commercio eccetto la raccolta degli stracci. Gli Ebrei sono privati dei più fondamentali diritti. Ardono i roghi per coloro che osano alzare la testa.

1556 ITALIA. Rogo di Marrani ad Ancona.

1567 ITALIA. Nuova espulsione degli Ebrei dalla Repubblica di Genova.

1569 ITALIA. Espulsione degli Ebrei dagli Stati Pontifici. Fatta eccezione di Roma e Ancona.

1577 ITALIA. Papa Gregorio XIII rinnova l'obbligo della predicazione obbligatoria fatta agli Ebrei da un frate cattolico una volta alla settimana. Preferibilmente di sabato. Il pagamento dell'oratore è a carico degli stessi Ebrei. Permette che a carnevale il più vecchio Ebreo di Roma venga chiuso in una botte piena di chiodi sporgenti efatto precipitare dal Colle Testaccio.

1614 GERMANIA. Gli Ebrei sono cacciati da Francoforte.

1620 SVIZZERA. Gli Ebrei sono cacciati dalle città svizzere. In seguito, dal 1776 viene loro permesso di risiedere esclusivamente in due paesi: Lengnau e Oberendingen.

1624 ITALIA. Viene istituito un Ghetto a Ferrara.

1648-49 UCRAINA. Massacro di 100'000 Ebrei. Distruzione di 300 comunità ebraiche.

1655-56 POLONIA. Massacro di Ebrei. 1670 AUSTRIA. Espulsione degli Ebrei da Vienna.

FRANCIA. Metz, falsa accusa di omicidio rituale.

1712 POLONIA. Falsa accusa di omicidio rituale a Sandomierz, in seguito alla quale gli Ebrei della città vengono espulsi.

1734-36 UCRAINA. Persecuzioni contro gli Ebrei nella Ucraina polacca.

1745 REP. CECA. Espulsione degli Ebrei da Praga.

1768 POLONIA. Massacro degli Ebrei di Uman, insieme ad Ebrei di altri paesi che avevano cercato rifugio nella città.

1775 ITALIA. Pio VI emana un severo «Editto concernente gli Ebrei», col quale vengono rinnovate tutte le precedenti costrizioni compreso il divieto dello studio del Talmud.

1783 ITALIA. Roma. Primo dei numerosi rapimenti di bambini Ebrei per battezzarli.

1791 RUSSIA. Nella Russia zarista vengono fissate varie province nelle quali gli Ebrei sono autorizzati a prendere domicilio permanente. Proibizione agli Ebrei di dimorare in altri centri della Russia.

1818 ITALIA. Nel Lombardo Veneto viene promulgato l'editto che vieta agli Ebrei di rivestire cariche pubbliche.

1819 GERMANIA eccetera. Una serie di persecuzioni antiebraiche scoppia in Germania e dilaga nei paesi confinanti (Danimarca, Polonia, Lettonia e Boemia). Questi disordini vengono chiamati «Hep-Hep» dal grido di raccolta contro gli Ebrei usato in Germania.

ITALIA. Toscana. Agli Ebrei è proibito l'ingresso ai pubblici uffici e l'esercizio dell'avvocatura. I medici possono occuparsi solo dei propri correligionari.

1835 RUSSIA. Lo zar Nicola I emana una legge oppressiva nei confronti degli Ebrei russi.

1853 RUSSIA. Saratov. Falsa accusa di omicidio rituale che dà inizio alla ripresa di false accuse in tutta la Russia con conseguenti sollevamenti popolari antiebraici.

1858 ITALIA. Bologna. Edgardo Mortara, un bambino Ebreo di 7 anni, battezzato di nascosto, viene sottratto ai genitori per essere educato nella fede cattolica. Il «caso Mortara» destò l'indignazione dei circoli liberali di tutto il mondo.

1878 GERMANIA. Adolfo Stoeker, predicatore tedesco, cerca di giustificare le campagne antiebraiche diffondendo l'odio e il razzismo fra le classi colte del paese. Stoeker conia il termine «Antisemitismo» che sostituisce il meno nobile «Judenhass» (odio degli Ebrei).

1879 GERMANIA. L'agitatore tedesco Wilhelm Marr (1819-1904), conia il termine «antisemitismo» come eufemismo al posto di «Judenhass».

1881-84 RUSSIA. Scoppiano pogromnei territori della Russia meridionale. Ha inizio l'emigrazione di massa degli Ebrei.

1882 UNGHERIA. Falsa accusa di omicidio rituale a Tiszae-zlar, in seguito alla quale insorge tutta l'opinione pubblica europea.

GERMANIA. Il primo Congresso Internazionale Anti-Ebraico viene indetto a Dresda.

RUSSIA. Vengono confermate dallo Zar Alessandro III di Russia alcune «disposizioni temporanee», chiamatele «leggi di maggio», in base alle quali viene adottata una politica sistematica di discriminazione, con lo scopo preciso di eliminare gli Ebrei dalle loro posizioni economiche e politiche.

1885 RUSSIA. Espulsione di circa 10'000 Ebrei rifugiatisi in Russia dal 1881 al 1884 a seguito dei pogrom scoppiati in Germania.

1891 RUSSIA. Espulsione degli Ebrei da Mosca.

GERMANIA. Falsa accusa di omicidio rituale a Xanten.

1893 AUSTRIA. Karl Lueger fonda a Vienna un partito antisemita Cristiano Sociale, e diventa sindaco nel 1897.

1894 FRANCIA. Parigi. Il capitano Alfredo Dreyfus, Ebreo, ingiustamente accusato di spionaggio, viene condannato all'ergastolo. In tutta la Francia scoppia un'ondata di antisemitismo. 

1895 ROMANIA. Alexander C. Cuza organizza l'Alleanza Universale Antisemita a Bucarest.

1899 GERMANIA. Houston Stewart Chamberlain (1855-1927), razzista e autore antisemita, pubblica il suo «Die Grundlagen des 19. Jahrhunderts» che diverrà la base dell'ideologia Nazional-Socialista.

REP. CECA. Falsa accusa di omicidio rituale in Boemia («Il caso Hilsner»).

1903 MOLDAVIA. Pogrom a Kishinev.

1905 UCRAINA. Pogrom in 64 città dell'Ucraina e Bessarabia, il pogrom più grave scoppia a Odessa con oltre 300 morti e migliaia di feriti. Viene pubblicata la prima edizione del falso antisemita «Protocolli dei Savi Anziani di Sion», le cui menzogne suscitano gravi e radicati pregiudizi in generazioni di Cristiani.

1906 POLONIA. Pogrom a Bialystok e Siedlce.

1910 POLONIA. Boicottaggio contro gli Ebrei.

1911-13 UCRAINA. Ha luogo a Kiev il processo per «omicidio rituale» contro Menachem Mendel Beilis.

1917-21 UCRAINA. Pogrom effettuati dall'Armata rossa in ritirata dall'Ucraina (primavera 1918) con un bilancio di oltre 8000 Ebrei trucidati.

RUSSIA. Pogrom da parte dell'Armata Bianca controrivoluzionaria, sotto il comando del generale Anton Ivanovich Denikin (verso la fine del 1919) nei quali circa 1500 Ebrei vengono uccisi.

RUSSIA. Pogrom da parte dell'Armata Bianca in Siberiae Mongolia (1919). Migliaia di vittime.

UCRAINA. Pogrom da parte di bande antisovietiche in Ucraina (1920-21), con l'uccisione di centinaia di migliaia di Ebrei.

Complessivamente furono uccisi più di 180'000 Ebrei.

1919 UNGHERIA. Pogrom: circa 1500 Ebrei uccisi.

1924 POLONIA. Restrizioni economiche contro gli Ebrei in Polonia.

1925-27 GERMANIA. Viene pubblicato il «Mein Kampf» di Hitler.

1933 GERMANIA. Adolf Hitler viene nominato cancelliere della Germania. Ha inizio un boicottaggio economico antiebraico. Vengono istituiti i primi campi di concentramento (Dachau, Oranienburg, Esterwegen e Sachsenburg). 

1935 GERMANIA. Vengono promulgate in Germania le Leggi di Norimberga.

1937 ROMANIA. Legislazione antisemita.

POLONIA. Discriminazione contro gli Ebrei nelle università polacche.

1938 AUSTRIA. Dopo l'occupazione dell'Austria da parte della Germania (Anschluss) scoppiano dei pogrom a Vienna. Viene promulgata una legislazione antiebraica e aperti campi di deportazione in Austria e Germania.

GERMANIA, AUSTRIA. Si scatena la «Notte dei Cristalli» (9-10 novembre). Negozi ebraici distrutti, sinagoghe bruciate, gli Ebrei vengono inviati nei campi di concentramento. 

ITALIA. Il 17 novembre vengono promulgate in Italia le «Leggi Razziali».

1939 CECOSLOVACCHIA. Leggi antiebraiche vengono introdotte nel protettorato tedesco della Cecoslovacchia. Scoppio della 2a Guerra Mondiale (1° settembre). La Polonia è occupata dall'armata tedesca. Pogrom in Polonia. Ha inizio lo sterminio.

1940 GERMANIA. Si inaugurano le camere a gas.

POLONIA. Formazioni di ghetti. Uccisione in massa di Ebrei. Viene inaugurato il campo di Auschwitz, divenuto poi campo di sterminio. Gli Ebrei europei cadono nelle mani dei nazisti.

GERMANIA. Inaugurato il campo di sterminio di Belsen.

1941 La Germania invade la Russia e gli Stati Baltici.

POLONIA. Vengono aperti i campi di sterminio di Majdanek, Chelmno e Treblinka.

SLOVACCHIA. Leggi antiebraiche in Slovacchia.

ROMANIA. Pogrom in Iasi.

RUSSIA, STATI BALTICI. Pogrom e massacri da parte della popolazione locale negli Stati Baltici e nella parte della Russia occupata dalla Germania.

UCRAINA. Nella sola Leopoli gli ucraini massacrano in tre giorni 6000 Ebrei.

GERMANIA. Espulsione verso la Polonia di Ebrei della Germania.

FRANCIA. Inizio della deportazione e dell'eccidio degli Ebrei francesi.

1942 GERMANIA. Conferenza di Wannsee, Berlino, per dare inizio alla «Soluzione Finale» (gennaio 1942). Inizio del trasferimento degli Ebrei dal Belgio e dall'Olanda verso Auschwitz. I massacri nella Russia occupata continuano.

POLONIA. I campi di sterminio di Auschwitz, Majdaneke Treblinka incominciano a funzionare a pieno ritmo. Gli Ebrei prigionieri nei ghetti vengono trasferiti verso i campi di sterminio. Viene aperto un nuovo campo di sterminio a Sobibor.

1943 GERMANIA. La Germania è di chiarata «Judenrein» (ripulita dagli Ebrei). Gli Ebrei vengono trasferiti da tutta Europa verso i campi di sterminio.

POLONIA. 16 maggio 1943: liquidazione finale del Ghetto di Varsavia. Distruzione della maggior parte dei ghetti.

ITALIA. Inoltro degli Ebrei italiani verso i campi di sterminio.

1944 ITALIA. Roma, Fosse Ardeatine. 75 delle vittime sono Ebrei.

UNGHERIA. Sterminio degli Ebrei ungheresi: tra i peggiori capi delle squadre fasciste vi è il Padre Minorita Andrea Scun, che fa fucilare uomini, donne, bambini e perfino malati Ebrei al grido: «Nel sacro nome di Gesù Cristo, fuoco!»

1945 L'8 maggio 1945 la Germania si arrende.

EUROPA. OLOCAUSTO: gli Ebrei trucidati sono 5'900'000 di cui più di 1'000'000 di bambini.

1946 POLONIA. Pogrom a Kielce. Il 4 luglio 42 Ebrei sono uccisi e molti altri feriti.

1968 POLONIA. Nuova ondata di antisemitismo in Polonia: emigrazione della maggior parte degli Ebrei rimasti.

1962-78 ITALIA. La stampa denuncia: 5 aggressioni fisiche ad Ebrei perché tali; 11 episodi di antisemitismo nelle scuole ad opera di insegnanti; 55 profanazioni di luoghi sacri ebraici con bombe, lapidi abbattute, loculi aperti, steli e capitelli divelti, svastiche e scritte tipo «Ebrei ai forni»,«Morte agli Ebrei»; 51 episodi di attentati dinamitardi; lettere e telefonate anonime con minacce di morte a singoli Ebrei o intere comunità ebraiche.

Fino ad oggi. IN ISRAELE E NEL MONDO. Attacchi e attentati terroristici in cui vengono presi di mira cittadini Ebrei (e di altre nazioni, che sostengono Israele). Migliaia di morti. Intifada del 2000, guerra del Libano, guerra di Gaza, la flottiglia «della pace»: ogni volta che Israele interviene militarmente in propria difesa, in molte nazioni aumentano gli attacchi antisemiti.

Conclusione
Per secoli gli Ebrei furono sottoposti a incredibili umiliazioni. Citiamo solo alcuni esempi:

– All'elezione di ogni nuovo Pontefice i maggiorenti della comunità romana dovevano portare sotto l'arco di Tito un «Sefer Torah» (Rotolo della Legge) che veniva dileggiato e coperto di insulti.

– Negli Stati Pontifici gli Ebrei, già chiusi nei ghetti e costretti a portare un segno distintivo sul vestito, dovevano, durante la Quaresima, presentarsi ogni sera nella chiesa in cui si teneva il quaresimale e assistervi, previo lavaggio delle orecchie perché non potessero accampare la scusa di non aver ascoltato bene.

– Durante la cerimonia del Venerdì Santo veniva inflitto ad un notabile Ebreo uno schiaffo rituale. Si giunse al punto di incidere cinque ferite sulla sua testa, per ricordare le cinque piaghe di Cristo.

– Nell'Europa orientale si scatenavano stragi di Ebrei quando la processione del Venerdì Santo, croce in testa, passava nelle vicinanze del quartiere ebraico. Così la croce è divenuta, per gli Ebrei, simbolo di massacri, umiliazioni e persecuzioni.

Corrado Maggia • Cronologia persecuzioni antisemite
Tratto da http://www.scribd.com/doc/46458505/Cronologia-della-persecuzione-antisemita-nell-Europa-cristiana


NOTE
1 Notizie su Corrado Maggia, autore della pubblicazione «Israele, il popolo speciale di Dio». Corrado Maggia è diplomato al Liceo Artistico di Biella e ha frequentato l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Deluso dalla religione ufficiale, iniziò la sua ricerca di Dio a 15 anni, si convertì a Cristo nel 1977 all'età di 20 anni, dopo aver fatto delle esperienze nello Yoga, nell'occultismo e nello spiritismo. Per tre anni è stato membro di una comunità del Movimento Carismatico Cattolico e dopo aver ricevuto la chiamata al Ministero ha studiato per due anni con la moglie Anna presso il Centro d'Istruzione Biblica in Roma. Attualmente è impegnato come Pastore e Insegnante nella Chiesa di Cristo Re a Biella. Dà il suo contributo per l'edificazione del Corpo di Cristo anche in altre località. Da qualche anno organizza Seminari e Conferenze in varie città italiane su temi di grande interesse, quali: «Angeli, Demoni e Spiriti guida», «Vita dopo la Morte», «La Guarigione Divina», durante i quali esercita il ministero di liberazione dai demoni e di guarigione dell'anima. Inoltre, conduce con la moglie il programma di evangelizzazione e insegnamento «Quando viene lo Spirito», sulla rete televisiva cristiana TBNE. È disponibile alla collaborazione con tutti coloro che vogliono lavorare per l'edificazione e la crescita della Chiesa di Dio, affinché giunga alla «perfetta statura di Cristo», in sottomissione alla Parola di Dio e allo Spirito Santo. Con la moglie Anna e le figlie Cristiana Joy e Azzurra sperimenta quotidianamente la fedeltà di Dio, il Quale dal 1980 provvede miracolosamente ad ogni loro necessità.

2 «Pogrom» = massacro di Ebrei effettuato generalmente «in nome di Gesù». Ad esempio quando la processione del Venerdì Santo passava, croce in testa, nelle vicinanze di un quartiere ebraico, i «fedeli» ne approfittavano per metterlo a ferro e a fuoco trucidando gli abitanti.

Fonte: http://liberaliperisraele.ilcannocchiale.it/2013/06/06/cronologia_delle_principali_pe.html


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Cronologia delle principali persecuzioni degli ebrei nell'Europa
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-05-14
First posted on CODOH: May 19, 2018, 5:09 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a