La persecuzione degli shabbos-goyim inglesi verso l'editore revisionista Simon Sheppard
Published: 2014-06-08

.

Da comunicazioni personali di Simon Sheppard ...

Simon Sheppard. Click...
Simon Sheppard. Click...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alle 08:00 di Giovedi 5 giugno 2014 l'editore revisionista Simon Sheppard, del North Yorkshire, è stato svegliato da un gruppo di poliziotti che minacciavano di sfondare la porta della sua casa se non avesse aperto immediatamente! Gli è stata, anche, negata la sua richiesta di poter mettere su qualche vestito!

Una volta dentro, lo hanno arrestato per "sospetto di invio di materiale razzista incendiario, ai sensi dell'articolo 19 del Public Order Act 1986", gli hanno permesso di vestirsi, lo hanno ammanettato e portato via. Poco dopo una squadra di ricerca è arrivata sul posto ed ha provveduto a perquisire la casa e prelevare suoi materiali, sono stati confiscati due computers e alcuni libri (ancora non si sa quali libri siano stati sequestrati).

Simon Sheppard, Anna Frank's Novel, The ‘Diary’ is a Fraud

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un amico di Sheppard, Paul Ballard, spiega

... "Sembra che alcuni ficcanaso presso l'ufficio postale abbiano aperto un pacchetto in uscita, ed abbiano visto qualcosa su Anne Frank, ritenuto 'antisemita' e lo abbiano segnalato alla polizia. Questo è stato sufficiente per la speciale task force 'anti-razzista' della polizia ad entrare in azione. »

Il sospettato Sheppard è stato detenuto fino alle 13:00, poi rimesso in libertà per tre mesi, durante i quali egli potrebbe essere accusato di aver commesso un atto che ancora non è stato specificato.

La sua attività come editore revisionista è ben noto alle autorità: nel 2008 è stato processato e condannato per la distribuzione di opuscoli "razzisti" e imprigionato per tre anni. Ma è un indomito e  non ha intenzione di mollare il lavoro della sua vita solo perché le arbitrarie decisioni del potere dominante non approvano il suo operato.

Oggi il reato di "diffusione di materiale razzista incendiario" comporta una pena fino a sette anni. Questo per quanto riguarda la libertà di espressione nell'allegra vecchia Inghilterra.

 

Stephen Whittle e Simon Sheppard, due revisionisti,deportati dagli,USA-ele,in Inghilterra,2009
Stephen Whittle e Simon Sheppard,
due revisionisti,deportati dagli,USA-ele,in Inghilterra,2009.Click...
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alcune note di Olodogma su Simon Guy Sheppard:

 

 

ingegnere del suono in studi di registrazione, ha frequentato l'Università del Sussex, ottenendo una laurea in matematica. Scrittore ed editore indipendente, ha creato una propria società, la Heretical Press , per distribuire i suoi libri .
- E nato nel 1957 ad Hull in Inghilterra 
- è un attivista politico in Inghilterra 
- gestisce una serie di siti web 
E 'stato processato tre volte ed imprigionato quattro volte per la sua idee: 
- in Olanda per negazione dell'Olocausto nel 1995, 
- in Gran Bretagna per incitamento all'odio razziale nel 1999 e 2000 
- per un volantino elettorale del britannico National Party (BNP) 

Una vignetta, corpo del reato di odio per Sheppard! Click...
Una vignetta, corpo del reato di odio per Sheppard! Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

- e di nuovo nel Regno Unito tra il 2008 e il 2011 per il materiale pubblicato su Internet che dopo essere state sottoposte ad una serie di indagini da parte della polizia, dicono, fosse in violazione della normativa sull'odio razziale. 
È stato rilasciato dopo aver scontato meno della metà la sua condanna su cauzione il 17 maggio 2011 e gli è stato vietato l'accesso a Internet. 
- E 'stato nuovamente arrestato nel gennaio 2013 per violazione delle sue condizioni di libertà condizionata ed è tornato in carcere in Northallerton.

Al link che segue....si posono vedere tutte le "scandalose" vignette pubblicate Vignette satiriche anna frank olocausto

 

____________________Testo originale_______________________

English publisher Simon Sheppard arrested, his house searched, computers seized

 

At 8 am on Thursday June 5 revisionist publisher Simon Sheppard, of North Yorkshire, was woken up by a group of police threatening to break down the door of his house unless he opened it immediately, even refusing his request to be allowed to put on some clothes first.

 

Once inside, they arrested him on "suspicion of distributing racially inflammatory material, under section 19 of the Public Order Act 1986", allowed him to dress, handcuffed him and took him away. Soon afterwards a search team arrived on the premises to prowl through his materials, confiscating two computers and some books (he does not know which).

 

Sheppard’s friend Paul Ballard explains

 

" … it seems that some sourpuss at the Post Office opened an outgoing package, saw something about Anne Frank, deemed it 'anti Semitic' and reported it to the police. This was enough for the special 'anti racist' task forces to spring into action. »  

 

Suspect Sheppard was detained until 1 pm, then bailed for three months, during which time he may or may not be charged with having committed an as yet unspecified act.

 

His activity as a revisionist publisher is well known to the authorities: in 2008 he was tried and convicted for distribution of "racist" tracts and imprisoned for three years. But he is unbowed, having no intention of giving up his life's work merely because the arbitrary ruling power disapproves of it.

 

Today the offence of "distributing racially inflammatory material" carries a sentence of up to seven years. So much for freedom of expression in merry old England.

 

Simon Sheppard's catalogue – The Heretical Press – is at  http://www.heretical.com/pubs/index.html

 

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: La persecuzione degli shabbos-goyim inglesi verso l'editore revisionista Simon Sheppard
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-06-08
First posted on CODOH: May 29, 2018, 5:10 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a