I racconti olocau$tici modificano il DNA!
Published: 2014-06-27

.

La Shoah, un trauma ereditario
Di Vivianne Thivent
23 giugno 2014

maiale_maiali_ebreo_ebrei_juden_pork_jews_juif_mucca_germania_parassita_porco

 

 

 

 

 

 

 

 

Il trauma dell'Olocausto si trasmette ai discendenti. E non solo attraverso i racconti dei parenti che hanno conosciuto i campi di concentramento, la tortura o la paura di essere fatti prigionieri. No. Quel trauma lascia un'impronta biologica, un marchio nel DNA della generazione seguente. E' cio' che mostrano Rachel Yehuda e la sua equipe della scuola di medicina del Monte Sinai a New York nell' American journal of Psychiatry del 16 maggio, dopo un'epopea scientifica iniziata nel 1998.

 

Rachel yehuda,jew

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All'epoca, la ricercatrice osserva che i discendenti di persone traumatizzate dall'Olocausto presentano piu' rischi di sviluppare una depressione o una sindrome da stress post-traumatico (SSPT), severi disturbi ansiosi, generati da un'esperienza scioccante. (...) (1)(2)

Fonte : http://www.lemonde.fr/sciences/article/2014/06/23/la-shoah-un-traumatisme-he
reditaire_4443865_1650684.html

...altre fonti, trattando dei casi clinici dei reduci dalla guerra del Vietnam e loro discendenti, scrivono che...

"esponenti di questa seconda generazione presentano i sintomi del disturbo post traumatico da stress, raccontando gli stessi incubi, gli stessi attacchi di panico, le stesse sensazioni di paure dei loro genitori che hanno subito in prima persona.
Secondo studi psicoanalitici, i figli vengono sensibilizzati al trauma crescendo in un ambiente famigliare che ne è completamente intriso"... (http://www.stetoscopio.net/gravidanza/gravidanze-durante-lattentato-dell11-settembre/)

Note di Olodogma

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

1) Dalla notizia non è dato sapere se l'ebrea yehuda ha tenuto conto che ...

"Tra gli ebrei è stata osservata una percentuale di malati mentali molto grande. Dalle statistiche raccolte da Buschan egli conclude che sono 4-6 volte più sensibili alla malattia mentale dei non-ebrei."...(fonte che cita la "jewish encyclopedia")

L'ebrea yehuda ha tenuto conto

a) che "l'ambiente famigliare...completamente intriso" di orrorifici racconti che manda i propri figli a fare viaggi della memoria negli ex campi di concentramento tedeschi

b)  che tali viaggi ..." fatti dai liceali israeliani in Polonia ogni anno nell’ambito dell’insegnamento dell’Olocausto possono generare problemi di salute mentale"...? (fonte)

Non se ne ricava che siano sbagliati metodi,  mezzi ed argomenti educativi?

Qui, poi, non consideriamo assolutamente la corrispondenza tra quanto raccontato/inculcato, nell"l'ambiente famigliare...completamente intriso", ed effettivo svolgimento dei fatti, ovvero se si raccontano fatti realmente accaduti o fantasie senza riscontro. Nel caso di racconti fantastici, si prenda per esempio il noto e falso racconto della trasformazione degli ebrei in sapone, la questione diventerebbe, in uno stato normale, di natura psichiatrica e criminale, visti i risultati! Alcuni anni addietro è stata tentata una rivalsa (estorsione) da parte di ebrei del ghetto di Palestina verso la Germania, finalizzata a veder riconosciuta e risarcita la "malattia mentale" in figli e nipoti degli ebrei che, per autocertificazione, furono olocau$tianizzati o ghettizzati...

Click...
Click...
 

 

 

 

 

 

 

 

..."il 3 maggio 2007, sul sito di lingua inglese dello “Spiegel Online International”, un articolo di David Gordon Smith da Berlino segnala che, secondo Ingeburg Grüning, portavoce del ministero tedesco delle Finanze e responsabile delle riparazioni pagate ai sopravvissuti dell’Olocausto, il governo tedesco, che ha già versato un totale di circa 64 miliardi di euro ai sopravvissuti dell’Olocausto, non ha intenzione di pagare queste spese per “trattamenti psicologici” perché esse non rientrano nei principi ritenuti nei trattati internazionali relativi alle riparazioni olocaustiche, che riguardano solo i diretti sopravvissuti: “È fuori questione esaminare un emendamento a questi principi”, ha dichiarato. Ma l’autore dell’articolo, realista, aggiunge che la Germania potrà certo finire per essere costretta a pagare altri milioni per questi trattamenti psicologici. Le somme in questione non sarebbero enormi, pretende Baruch Mazor, direttore generale dei Fondi Fischer: solo dai 10 ai 20 milioni di dollari all’anno…”Se i negoziati che stiamo conducendo in questo momento non portano i loro frutti, bisognerà aspettarsi delle solide rivendicazioni, che dall’opinione pubblica qui sono sostenute al 100%”, ha aggiunto"... (QUI maggiori informazioni sui "risarcimenti")

2) Quale sia, poi, "un'esperienza scioccante"... il racconto di fatti successi ad altri risulta incomprensibile ai cervelli normali, ma, sappiamo molto bene che ..."Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani" (Fonte originale) ...

Che questa nuova sortita sia sulla stessa lunghezza d'onda ? Altri "risarcimenti"? Perchè no?

 

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: I racconti olocau$tici modificano il DNA!
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-06-27
First posted on CODOH: June 11, 2018, 5:10 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a