Dallo "stato ebraico": non ci sarà scuola domani, abbiamo ucciso tutti i bambini (palestinesi)
Published: 2014-08-10

.

Dichiarazione ebraica di guerra economica alla Germania, 25 Marzo 1933
Dichiarazione ebraica di guerra economica alla Germania, 25 Marzo 1933
 

 

 

 

 

 

 

 

 

C'è chi ri-prende fiato dopo l'olocausto palestinese, in diretta TV, e tenta una ulteriore difesa dell'indifendibile nuovo step del genocidio perpetrato dallo "stato ebraico" incistato in terra di Palestina dal 1948, magari aggrappandosi alla lama di rasoio della campagna di boicottaggio delle merci provenienti dallo "stato ebraico"!

Non serve un gran sforzo mnemonico per ricordare che la pratica del boicottaggio commerciale a livello planetario, una dichiarazione di guerra commerciale,  venne messa in atto il 25 marzo 1933 (Hitler era cancelliere da solo 54 giorni, dal 30 Gennaio 1933)

 

Boicottaggio merci in USA. Click...
Boicottaggio merci in USA. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

dal "giudaismo" internazionale contro la Germania, PRIMA che fossero presi provvedimenti ufficiali contro gli ebrei di Germania!...già, la lama del rasoio!

Sul genocidio perpetrato a Gaza presentiamo un video che riprende una manifestazione di ebrei israeliani, felici per gli attacchi contro i palestinesi.

Cori da stadio... 

ad un certo punto viene intonato: “Il n’y aura pas d’école demain, on a tué tous les enfants“ . Non ci sarà scuola domani, abbiamo ucciso tutti i bambini. Premettiamo, in foto, un breve commento, del  di un ebreo americano chomsky noam...(1)

noam_chomsky,gaza,is,not,war,is,murder,luglio2014chomsky 

 

 

 

 

 

 

 

“Israele pratica sofisticati attacchi con aerei e navi da guerra per bombardare campi di rifugiati densamente popolati, scuole, edifici abitati, moschee e bidonvilles per aggredire una popolazione che :

. Non ha un’aviazione
. Non ha una difesa aerea
. Non ha navi da guerra
. Non ha missili pesanti
. Non ha scudi meccanici
. Non ha unità di artiglieria
. Non ha alcun comando di controllo
. Non ha un esercito

e la chiama guerra. Non è una guerra, è un massacro.”(2)


Des sionistes se réjouissent : "Il n'y aura pas... di Btoux_1979  (3)

Lo stesso video su youtube (4)

Il video non necessita di un commento gentile, va, solo, preso atto della concezione del mondo di quei soggetti. Corrediamo il video di un articolo dell'ebreo israeliano levy gideon sullo "stato ebraico" attuale, ci sembra pertinente...

_____________________________________________________________________________________________

Gideon Levy : il nostro miserabile Stato ebraico

Stato "ebraico". Click...
Stato "ebraico". Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ora sappiamo : nello Stato ebraico vi è compassione e sentimenti umani solo per gli ebrei, diritti unicamente per il Popolo eletto. Lo Stato ebraico è solo per gli ebrei.

E’ quanto scrive il giornalista Gideon Levy sul quotidiano israeliano Ha’Aretz : “I giovani dello Stato ebraico attaccano dei palestinesi nelle strade di Gerusalemme, esattamente come i giovani dei gentili (Goyim) attaccavano gli ebrei nelle strade d’Europa. Gli israeliani dello Stato ebraico si scatenano sui social network spargendo odio e desiderio di vendetta di una vastità diabolica senza precedenti. Sono i figli della generazione nazionalista e razzista, la discendenza di Netanyahou.

Da cinque anni hanno sentito unicamente incitamento, dichiarazioni allarmistiche e supremazia sugli arabi da parte del vero istruttore di questa generazione : il primo ministro Benjamin Netanyahou. Non una sola parola di umanità, di compassione o di trattamento alla pari.
Sono cresciuti nel contesto della provocante rivendicazione del riconoscimento di Israele come “Stato ebraico” e ne hanno tirato le conclusioni.

La massa ha interiorizzato il vero significato : uno Stato ebraico è uno Stato nel quale vi è posto solo per gli ebrei. La sorte degli africani è di essere spediti al centro di detenzione di Holot nel Neguev e quella dei palestinesi è di subire i pogrom.

 

Stato "ebraico", punturello. Click...
Stato "ebraico", punturello. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

In uno Stato ebraico la presidente dell’Assemblea della Knesset, Ruth Calderon, taglia la parola al deputato arabo Ahmed Tibi appena tornato, sconvolto, dalla visita alla famiglia di Shoafat, il giovane arabo che è stato massacrato, e gli fa una cinica predica sul fatto che deve anche parlare dei tre giovani ebrei uccisi (allorchè Tibi lo aveva appena fatto).

Nello Stato ebraico la Corte suprema autorizza la demolizione della casa di un uomo sospettato di omicidio ancor prima che venga condannato. Lo Stato promulga leggi razziste e nazionaliste e i suoi media si lamentano dell’omicidio di tre giovani studenti e praticamente ignorano la sorte di molti giovani palestinesi della stessa età, uccisi dai tiri dell’esercito israeliano negli ultimi mesi, in genere senza motivo.

Nessuno viene punito per i suoi atti – c’è una legge per gli ebrei e una per gli arabi, la cui vita vale poco. Nessun rispetto del diritto internazionale o delle convenzioni internazionali. Nello Stato ebraico vi è compassione e sentimenti umani solo per gli ebrei, diritti unicamente per il Popolo eletto. Lo Stato ebraico è solo per gli ebrei .

La nuova generazione è pericolosa, per sè stessa e per chi sta attorno. Netanyahou è il suo ministro dell’educazione; i media militaristi e nazionalisti fanno ufficio di poema pedagogico.

Nello Stato ebraico non resta niente dell’ingiunzione biblica secondo cui si deve essere giusti con la minoranza o con lo straniero. Non vi sono più gli ebrei che avevano manifestato con Martin Luther King o fatto la prigione con Nelson Mandela. Lo Stato ebraico, che Israele vuole assolutamente far riconoscere ai palestinesi, innanzitutto deve riconoscere sè stesso. Al termine della giornata, dopo una settimana terribile, sembra che questo Stato sia uno Stato razzista, nazionalista , concepito unicamente per gli ebrei.”

( Non capiamo quel "razzista"! "Razzista" significa che si riconosce una "razza ebraica"? Se si: chi l'ha definita? In base a quali caratteristiche tipiche? Chi ha asunto ed affermato quella classificazione? Se tutto ciò non è avvenuto, se nessuno ha stabilito l'esistenza della "razza ebraica" e quanto ne segue...perchè usare il termine "razzista"? Perchè "tira" di più? )

Eric Hazan (5) riporta che

"E B. Michael, ebreo praticante, editorialista di Yediot Aharonot, il più grande quotidiano israeliano, dopo avere scoperto che i soldati  tatuavano con un numero le braccia dei Palestinesi prigionieri, ha scritto un testo intitolato “Da marchiati a marchianti” che comincia così:
“In soli sessanta anni – da marchiati a marchianti e tatuanti
In sessanta anni – da prigionieri nei ghetti a imprigionanti
In sessanta anni – da depredati a depredanti 
In sessanta anni – da quelli che sfilano in colonna con le mani in alto a quelli che fanno sfilare in colonna con le mani in alto.
In sessanta anni -  da schiacciati in nome di un nazionalismo crudele a quelli che schiacciano in nome di un nazionalismo crudele
In sessanta anni – da vittime di un’abietta politica di trasferimento al sostegno sempre più entusiasta di un’abietta politica di trasferimento
Durante tutti questi sessanta anni non abbiamo imparato niente, niente abbiamo interiorizzato. Abbiamo dimenticato tutto”.

Note di Olodogma:

1) http://www.dailytimes.com.pk/opinion/18-Jul-2014/a-criminal-silence

2) http://www.ticinolive.ch/2014/07/29/gaza-noam-chomsky-parla-chiaro/

3) http://www.dailymotion.com/video/x22dzyt_des-sionistes-se-rejouissent-il-n-y-aura-pas-d-ecole-demain-on-a-tue-tous-les-enfants_webcam

4) https://www.youtube.com/watch?v=L0lqnSdEUCw

5) Éric Hazan è ebreo da parte del padre. Fonte http://fr.wikipedia.org/wiki/%C3%89ric_Hazan

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Dallo "stato ebraico": non ci sarà scuola domani, abbiamo ucciso tutti i bambini (palestinesi)
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-08-10
First posted on CODOH: July 9, 2018, 9:10 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a