Le ebree di Palestina scelgono lo sperma guerriero
Published: 2014-08-13

.

..."ai nostri giorni occorre essere politically correct, di opinioni standardizza­te, e far mostra di un antirazzismo che non ha paura di niente, soprattutto dell'assur­dità"...(Eric Delcroix)

Conformismo al dogma. Click...
Conformismo al dogma. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Stessa dichiarazione con link.http://www.corriere.it/salute/14_agosto_06/eterologa-linea-ministro-non-si-sceglie-colore-pelle-22ef547c-1d33-11e4-863e-cfd50bac8a56.shtml . Click
Stessa dichiarazione con link.. Click QUI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

..." Non sarà prevista, infatti, la possibilità di scegliere, o comunque di garantire da parte del centro, la compatibilità del colore di pelle e occhi del nascituro con quello della coppia ricevente i gameti donati. Lo dichiara colei che il decreto lo presenterà. La ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, anticipa il testo su questo specifico punto: «Il discorso della compatibilità non è previsto...Il discorso della compatibilità se vuole farlo, lo introduca il Parlamento. Per quanto mi riguarda sono contraria questa si chiama discriminazione razziale"... (1)

Chi se ne frega del politicamente corretto, ovviamente, segue la logica...

 

In israele scelgono anche il "carattere"!. Click...
In israele scelgono anche il "carattere"!. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

..."E proprio intorno ai soldati entrati in mese scorso a Gaza cresce il mito di "Margine Protettivo". A tal punto che va a ruba persino lo sperma dei militari delle unità di combattimento. L'Ospedale Rambam di Haifa ha comunicato che da quando è cominciata la "nuova guerra" contro Gaza, un numero crescente di donne che si rivolgono alla banca del seme fa richiesta di donatori con un background di combattenti. Sperma guerriero per avere figli più forti. D'altronde lo stesso ospedale permette alle donne che desiderano un bambino di poter scegliere un donatore con un passato nelle unità scelte dell'Esercito.

«Il servizio militare racconta qualcosa della persona», ha spiegato al sito Ynet Dina Aminpour, responsabile della banca del seme del Rambam Hospital, «un uomo che ha servito in un ruolo di combattimento ha una forte costituzione fisica che conferma le aspirazioni genetiche delle donne (che vogliono un figlio, ndr)». Aminpour ha aggiunto che una sessantina di israeliane si rivolge ogni mese alla banca del seme dell'ospedale. Negli ultimi giorni addirittura la metà ha chiesto donatori con un passato di combattente nell'Esercito, un requisito divenuto importante come l'altezza e il livello di istruzione... (2)

... « Ci si deve sem­plicemente richiamare alla nostra elementare defini­zio­ne del concetto di "nazione" per accorgersi davvero dell'insensa­tezza di quell'opi­nio­ne che considera francesi gli ebrei emancipati in Francia, tede­schi quelli in Germania, etc. Membri di una o del­l'al­tra nazione non si diventa, ma si nasce (na­scuntur, nel senso proprio di natio, na­ti­vus). Si può diventare membri di una qualche associazione artifi­ciale, giuridica o socialpolitica, ad esempio di un certo raggruppa­mento sindacale, di una corporazio­ne, di una gilda, o altro; ma non si può "diventa­re" membro di un rag­gruppamento natu­rale – di una famiglia, di una stirpe, di una nazione. Si può certo ot­te­nere la cittadi­nan­za [Staatsbürgerschaft] da un popo­lo straniero, ma non si può acquistare la sua nazionalità [Nationalität]. L'ebreo eman­ci­pato di Francia si denomi­na "francese di fe­de giudaica". Vuol dire questo che egli è un membro della nazione francese che pro­fessa la fede giudaica? Per nulla. Perché per essere membro della nazione france­se occorre essere francese per nascita, occorre far risalire il proprio albero genealogi­co fino ai galli o ad una razza apparentata, occorre possedere quelle caratteristiche che compongono il frutto dell'evolu­zione storica del popolo francese. Al contrario, un ebreo che sia nato in Francia e che vi viva, resta un membro della nazione ebraica e porta in sé, ne sia o meno conscio, l'impronta dell'e­voluzione stori­ca del popolo ebraico»... (Fonte l'ebreo «bielorusso» Shi­men Dub­nov, Die Grundlagen des Ju­den­tums, "I fondamenti dell'e­brai­smo", 1906, citato in Gianantonio Valli, I complici di Dio, Genesi del mondialismo, Effepi editrice, Genova, 2009, pag.120 )

Note:

1) Fonte http://www.corriere.it/salute/14_agosto_06/eterologa-linea-ministro-non-si-sceglie-colore-pelle-22ef547c-1d33-11e4-863e-cfd50bac8a56.shtml

2) Fonti http://80.241.231.25/ucei/Viewer.aspx?Date=Today&ID=2014081228134005 , http://ilmanifesto.info/sperma-guerriero/

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Le ebree di Palestina scelgono lo sperma guerriero
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-08-13
First posted on CODOH: July 12, 2018, 7:32 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a