Repressione della libertà di espressione. pacifici a Renzi "sollecito intervento" contro negazionismo
Published: 2014-11-29

.

Parlando di antisemitismo... «Intendiamoci nulla di paragonabile alla Francia, dove vivono 480mila ebrei e dove la situazione è degenerata fino al pericolo fisico. In Italia il numero delle aggressioni è vicino allo zero, ma il disagio c’è»... (1)

La lettera, di cui riproduciamo ampi stralci e commentiamo, è stata spedita "da Washington " l'11/11/2014 e resa pubblica il  24/11/14.  Notevole il fatto che sia stata ripresa da pochissime testate e personaggi pubblici. Non si ha notizia di un solo storico conformista che l'abbia degnata di interesse! Sintomatica dissociazione?

Con un tasso di disoccupazione al nuovo record del 13,2%, con una disoccupazione tra i giovani al 43,3%, con oltre 10.000.000 di Italiani in povertà, con 30.000 bambini romani in povertà non si ha notizia che il primo ministro Renzi venga sollecitato alla soluzione di questi  enormi problemi nazionali, bensì , si ha notizia, che sia sollecitato...alla presentazione e discussione al Senato di ... una legge liberticida della libertà di espressione! "I gusti son gusti, disse quello che succiava le palle di letto"" (datato detto aretino)

______________La lettera a Renzi di pacifici riccardo______________

Negazionismo: Pacifici a Renzi, avanzano partiti xenofobi, subito voto su Ddl

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

..."Ti scrivo da Washington dove mi trovo per un meeting internazionale dei leader delle comunità ebraiche europee, insieme con i rappresentanti israeliani e con i leader della JFNA (Jewish Federation of North America) per discutere della preoccupante avanzata dei partiti xenofobi in Europa e dei crescenti rigurgiti di antisemitismo

[ Se è vero quanto dice l'ebreo della pergola sergio, esperto del museo dell'olocau$to di Gerusalemme, che in Italia... << il numero delle aggressioni ("antisemite") è vicino allo zero >>... di cosa dobbiamo preoccuparci?

Se gli stati che hanno LEGGI ANTI-NEGAZIONISTE da anni hanno casi di aggressione ad ebrei e in Italia, dove non abbiamo leggi anti-negazionismo, NON ne abbiamo...che senso ha la richiesta di approvazione in Italia di una simile legge? Dov'è la logica?

Guarda caso, "stranamente", all'ONU, in quei giorni era in dirittura di arrivo la richiesta di risoluzione ONU che intendeva, tra altro, suggerire/ordinare l'approvazione di leggi anti-negazionismo! Risoluzione sostenuta dall'ex spia KGB comunista Putin (per salvare l'ultimo scampolo di credibilità dell'ex URSS dall'indagine storica non conformista) e appoggiata, naturalmente, dal ghetto ebraico di Palestina, o stato ebraico! Il lato ridicolo ed incredibile di questa commedia onusiaca è che l'unione europea era indirizzata, monoliticamente, contro tale "risoluzione" e ciò DOPO aver approvato lo sterminio dei negazionisti , tramite leggi con lo stesso intendimento scritto nella risoluzione onusiaca, in almeno 14 ROD europei! ( Per ROD si intenda regimi di occupazione democraticabrevetto del Dott. Gianantonio Valli ) ]

... L’Italia, con circa nove anni di ritardo, si sta avviando a recepire il protocollo europeo di Budapest del 2003 in cui si invitavano i Paesi membri ad attivare leggi repressive [della libertà di studio-ricerca-insegnamento-divulgazione pubblica] per quel genere di reati (in merito alla Decisione Quadro dell'UE 2008/913/GAI la Commissione dedica un ampio paragrafo all'inadempimento italiano sull'introduzione al reato di Negazionismo).

Testo originale. Click...
Testo originale. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

[ Viene ossessivamente ricordato tale protocollo europeo di Budapest del 2003 e "stranamente"(si fa per dire!) non viene MAI citata la precisa presa di distanza da tali leggi “anti-negazioniste“, dell’Human Rights Committee (Commissione per i Diritti Umani) delle Nazioni Unite, presa a Ginevra nella riunione tenutasi nei giorni dall’11 al 29 luglio 2011, (qui il testo originale inglese)  di cui diamo un breve, ma molto significativo, stralcio…

(…) “Le leggi che penalizzano l’espressione di opinioni su fatti storici sono incompatibili con gli obblighi che il Patto impone agli Stati membri in relazione al rispetto per la libertà di opinione e di espressione. Il Patto non permette la proibizione pubblica dell’espressione di un’opinione erronea o di una interpretazione inesatta di eventi del passato. Restrizioni al diritto alla libertà di opinione non dovrebbero mai essere imposte e, riguardo alla libertà di espressione esse non dovrebbero oltrepassare ciò che è permesso nel paragrafo 3 o richiesto in base all’articolo 20″.

Perchè rimasticare sempre un testo dell'Unione Europea del 2003 e non citare MAI un testo dell'ONU del 2011?  Perchè  nessuno  ricorda MAI tale risoluzione ONU? Perchè fingere  che non esista? Semplicemente e molto chiaramente: la posta in gioco è  la sopravvivenza dei miti fondanti il nuovo ordine mondiale dell'usura/finanza apolide in Europa e la sopravvivenza del ghetto/stato ebraico incistato in Palestina! Con questi imperativi... si può tranquillamente disattendere la “direttiva” dell’Human Rights Committee (Commissione per i Diritti Umani) dell'ONU e il diritto alla “libertà di espressione” dei cittadini contribuenti! Chiaro!? ]

La Commissione Giustizia del Senato ha licenziato un buon testo, frutto di un lavoro approfondito svolto, tra l’altro, con dedizione e passione da tutti i suoi componenti. Quel testo, ad oggi, non è mai arrivato in aula al Senato nonostante gli sforzi del Presidente Grasso".

[Il testo è tanto buono che è stato riscritto infinite volte! Tutti i ripetuti aborti di testo sono incappati nell'insormontabile ostacolo della definizione di COSA SIA INDUBITABILE e INCONTESTABILE nella fabulazione olocau$tica, orale e scritta! Ciò dopo avere, per 70 anni,  sbraitato che "esistono montagne di documenti che provano l'avvenuto olocausto"!  Se esistono... FUORI I DOCUMENTI!...perchè non sono mai stati esibiti e si continua a non esibirli ? Forse perchè esistono solo in menti dogmatiche? Forse perchè nell'era dei "lumi" si pretende l'esclusiva di essere creduti sulla parola?  L'alternativa è il dover TACERE...e  PER SEMPRE!]

... Nella Tua lettera, che ci hai gentilmente inviato il 16 ottobre scorso... hai sottolineato l'importanza di contrastare il Negazionismo e i Negazionisti. E’ per questo che, sia la Comunità ebraica di Roma sia l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, auspicano un Tuo sollecito intervento per far sì che il voto possa essere calendarizzato al più presto, cosicché anche in Italia alcune ignominie, come quella della negazione della Shoah, vengano combattute e represse".

[Nella lettera menzionata il Renzi  ribadisce l’impegno… <<non solo mio ma di tutto il governo, a coltivare la memoria di quanto è avvenuto>>… e di questo ci importa nulla, ci vien solo da ridere a vedere il renzi ed i suoi rottami comunisti a seminare, coltivare, la  "memoria" come fosse insalata! Per definizione, la memoria è di proprietà indisponibile di chi ha vissuto certi eventi, NON può di proprietà o essere coltivata da parte di chi NON ha vissuto certi eventi! Casomai si deve parlare di STORIA... ma qui casca , di nuovo, l'asineria sterminazionista!... Il poliziesco... <<I VOSTRI DOCUMENT>>! ...e tragicamente ...<< bisogna star zitti per mancanza di documenti >>!

Quindi il Renzi con alzo zero raffica...

" e che le voci negazioniste siano messe a tacere con tutti i mezzi possibili”.

Tenere ben a mente “siano” e “con tutti”! Non è il primo che suggerisca quella procedura, ma da uomo di stato avrebbe dovuto inserire tra “mezzi” e “possibili” il termine LEGALI, che in tempi normali sarebbe superfluo, ma vista la Waterloo e l’isteria dello sterminazionismo militante, di fronte alle devastanti affermazioni revisioniste, si impone tale precisazione.]

Dichiarazioni ufficiali, indicati con stella gialla i testimono di religione ebraica. Click...
Dichiarazioni ufficiali, evidenziati con stella gialla i testimoni di religione ebraica. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

"Lo dobbiamo...(a) quelle giovani generazioni a cui vogliamo consegnare un futuro costruito su una Memoria solida.

[Lo stato, NON talebano, non etnico, non teocratico, insegna l'educazione civica e la Storia, non la memoria di soggetti quali: bendel,  chybinski, cohen, dawidowski, dragon,  flamenbaum, gabai, jankowski, mandelbaum,  müller, nyiszli, paisikovic, rosenblum, sackar,  springer, tauber, venezia,...e si può continuare a lungo; gente, eletta e non,  che ha incontestabilmente mentito sulla capacità crematoria dei forni crematori di Auschwitz, per puro esempio !

Lo stato normale non deve insegnare a "convalidare l’autorevolezza della memoria" di qualcuno!

Sappiamo bene che...

“ La responsabilità più tremenda di uno storico ebreo è di convalidare l’autorevolezza della memoria ebraica “...

(José Faur, All’Ombra della Storia: gli Ebrei e i Conversos all’Alba della Modernità, Albany: State University of New York Press, 1992), pag.210.)

ma ciò ci è estraneo.]

E’ troppo alto il rischio di far cadere il ricordo di ciò che è stato nell'oblio,

[ Il luogo comune per eccellenza che è battesimo ed epitaffio di ogni momento olocau$tico..."ciò che è stato"...! Se "ciò che è stato" ( ci riferiamo alla decisione ed ordine di sterminare fisicamente gli ebrei di Germania e d'Europa; eseguito al 50% in camere a gas; costruzione ed utilizzo delle stesse e la cifra di 6.000.000,  fosse MINIMAMENTE documentato non esisterebbe chi da sempre rischia la galera per il proprio revisionismo! Non ci sarebbe l'isterico ricorso alla violenza dei tribunali, del carcere! Invece proprio perchè nessuno osa scrivere "ciò che è stato"  che lo sterminazionismo talebano ha estremo bisogno delle liberticide leggi "ultima chance" contro la libertà di espressione, contro il negazionismo della menzogna di Auschwitz! ]

a causa della inevitabile scomparsa di coloro che, con fatica e sofferenza, ci hanno regalato la loro testimonianza educandoci ai valori dell'antifascismo e del rispetto della dignità di ogni essere umano.

[Una ebrea sionista ha scritto, onestamente, una frase storica sugli "esseri umani" distinguendoli dagli "ebrei"... 

"Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani" 

(Qui la fonte originale, e QUI il nostro commento]

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Dobbiamo impegnarci fino in fondo affinché ciò che è successo non si ripeta mai più. In nessun luogo. In nessun tempo", conclude Pacifici.(2)

[ Qui ci troviamo "in sintonia" ed auspichiamo che "mai più" accada "ciò che è stato" in Palestina, limitandoci al solo periodo dal 1948 in avanti!  ]

.

 

____________________Segnaliamo  uno dei rari rilanci di tale "sollecito"____________________

Malan Lucio , 26.11.2014

“Spero che tuttI i gruppi del Senato accolgano l'appello del presidente della comunità Ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, per una celere approvazione del disegno di legge contro il negazionismo della Shoah. Quello approvato in commissione, ormai quasi cinque mesi fa, è un buon testo e non ci sono pericoli di reato d'opinione. È doveroso esaminarlo, non solo in quanto è un obbligo alla luce del protocollo di Budapest del 2003 (anche qui vale quanto scritto sopra su tale "protocollo"), ma perché siamo di fronte a numerosi recenti episodi di omicidi e violenze contro comunità ebraiche europee." (3)

[L'originalità e l'indipendenza sono merci rare, anzi rarissime! Stesse affermazioni, tipo copiaincolla! Ci resta invisibile il legame tra "episodi di omicidi e violenze contro comunità ebraiche" avvenuti FUORI dall'Italia ed episodi che in Italia... NON SONO AVVENUTI ! Processeremo e incarcereremo i fantasmi di delitti avvenuti all'estero? Sommare le classiche mele con le classiche pere? Ancor più incomprensibile è  come si pretenda di reprimere la libertà di espressione dei cittadini per FATTI NON AVVENUTI!!! ]

Note

1)  Fonte lo statistico ebreo dello "stato ebraico", della pergola sergio,24/11/2014 , http://www.mosaico-cem.it/articoli/il-2014-anno-record-per-laliya-dallitalia

2)  Fonte http://www.adnkronos.com/fatti/politica/2014/11/24/negazionismo-pacifici-renzi-avanzano-partiti-xenofobi-subito-voto-ddl_SNJPcwlG9RaULdgGDHlTjP.html?refresh_ce

3)  Fonte http://www.ilvelino.it/it/article/2014/11/26/negazionismo-malan-fi-giusto-appello-di-pacifici-approviamo-ddl/65657492-cd3c-49f3-b591-4015860847c6/

_________________________


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Repressione della libertà di espressione. pacifici a Renzi "sollecito intervento" contro negazionismo
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-11-29
First posted on CODOH: Sept. 30, 2018, 7:46 a.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a