La friggitrice Belzec e le confuse superstizioni della sionista fait deborah sulla conferenza di Wannsee
Published: 2015-01-22

.

Pubblichiamo e commentiamo un testo della "opinionista" sionista fait deborah che grida allo scandalo per una cartolina revisionista che voleva solo mettere in evidenza le assurdità pronunciate da santi, sedicenti, testimoni oculari. Citiamo come sempre fonti ebraiche...

...<<Essi  (gli ebrei, ndolo) erano portati in enormi sale che potevano contenere parecchie migliaia di uomini. Questi locali non avevano finestre, erano tutti di metallo e avevano un pavimento che poteva essere calato giù. Per mezzo di un meccanismo ingegnoso il pavimento, con tutte le migliaia di Ebrei, veniva calato in una cisterna che si trovava al di sotto del pavimento — ma solo finché l’acqua non arrivava ai loro fianchi. Allora attraverso l’acqua veniva fatta passare la corrente ad alta tensione e in pochi istanti tutte le migliaia di Ebrei erano uccisi. Poi il pavimento, con tutti i cadaveri, veniva tirato fuori dall’acqua. Si inseriva un’altra linea elettrica e queste grandi sale diventavano ora roventi come un forno crematorio fino a quando tutti i cadaveri erano inceneriti. Potenti gru ribaltavano il pavimento ed evacuavano le ceneri. Il fumo veniva espulso attraverso grandi camini da fabbrica]”>>... (Fonte l'ebreo ungherese  szende stefan, in  Den siste juden fran Polen. A. Bonniers foerlag, Stockholm 1944, pp.298-299) . 

Come si vede la "cartolina " della friggitrice ha ben solide basi nella "memoria" di un sedicente "testimone oculare" olocaustico, ebreo! In blue testi di Olodogma.

______________________________________________________________

15 uomini a Wannsee, 70 anni fa
di Deborah Fait

La "cartolina revisionista". Click...
La "cartolina revisionista". Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Tempisti come il demonio, alcuni malati di mente hanno pubblicato in un sito dal nome Olotruffa ( Olacausto-truffa), la pubblicita' di una friggitrice modello BELZEC, marchio Auschwitz

[Nella foto a sinistra la "cartolina" originale di Olo-truffa, modificata con l'aggiunta dell'indirizzo di questo sito. Ll'ebrea non ha neppure capito che si trattava di un semplice fotomontaggio e che la  friggitrice "modello BELZEC" non esiste se non nelle scatole craniche sterminazioniste!].

Belzec fu il primo tra i campi di sterminio creati dai nazisti e reso operativo dal 1942.

[Ciò è una solenne falsità o crassa ignoranza perfino delle sacre testimonianze e storia sterminazionista! Il primo campo cosiddetto "di sterminio" ad essere operativo fu Chelmno, dove sarebbe avvenuta la “prima gasazione” l'8 dicembre 1941]

Secondo gli storici il numero degli ebrei bruciati a Belzec si aggira tra i 500.000 e i 700.000,

[L'ebrea da numeri secondo convenienza, riportiamo un sunto dei "numeri" dei morti dati nel tempo:

Belzec, numeri delle pretese vittime secondo varie fonti olocaustiche (1)

- 3.000.000 Rudolf Reder.
- 2.000.000 Zeuge Eugeniusz G.
- 1.800.000 Eustachy Ukrailski e T. Chrólciewicz
- 1.000.000 Michael Tregenza
- 800.555 Robin O’Neil
- 600.000 Polish Central Commission, Y. Arad, W. Scheffler
- 550.000 Tatiana Berenstein
- 300.000 Numero minimo della "Jury Court Munich"
- 100.000 – 150.000 Jean-Claude Pressac ]

Judenstaat. Click...
Judenstaat. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

si conoscono solo due superstiti Rudolf Reder [ quel reder che aveva dichiarato 3.000.000 di vittime! (2) ] e Chaim Herszman e forse per questo motivo il campo e' poco conosciuto nonostante l'enorme numero di vittime.
Questi criminali delinquenti della friggitrice evidentemente lo conoscevano, gentaglia del genere si informa, amici miei, per loro leggere di ebrei morti ammazzati e' un godimento unico, ieri come oggi. Si esaltano.

[ Il classico gioco dello scaricare su altri pratiche tipiche dei simili della fait! Il culto delle stragi, dei genocidi, è pratica "biblica", rinnovata fino al genocidio palestinese dell'agosto 2014 ! Citiamo...

Deuteronomio XX 10-17:… «Se ti avvicinerai ad una città per combatte­re contro di essa, la inviterai alla pace. Se ti risponderà pace e ti aprirà, allora tutto il popolo che sarà in essa sia tuo tributario e ti serva, ma se non farà pace con te e ti farà guerra, cingila d’assedio. Il Signore, tuo Dio, te la darà in mano; allora passa ogni suo maschio a fil di spada, ma le donne, i bambini, le bestie e tutto ciò che sarà nella città, tutto il suo bottino, prendilo per te e mangia la preda dei tuoi nemici che il Signore, tuo Dio, ti avrà dato. Fa’ così a tutte le città molto lontane da te, che non siano delle città di queste nazioni. Però delle città di quei popoli che il Signore, tuo Dio, ti dà in eredità, non lasciare nessuno in vita, ma votali allo ster­mi­nio: gli etei, gli amorrei, i cananei, i ferezei, gli evei e i gebusei [e in più, ma lo scriba li ha scordati, i girgasei], come ti ha ordinato il Signore, tuo Dio»…

Numeri XXXI 7-12:… «Ed essi combatterono contro Madian come aveva ordinato il Signore a Mo­sè e uccisero tutti i maschi. Oltre le vittime, essi uccisero i re di Madian: Evi, Rechem, Sur, Ur, Reba, cinque re di Madian. Passarono a fil di spada anche Bala­am, figlio di Beor. I figli di Israele deportarono le donne di Madian con i loro bambini, depre­da­rono tutto il loro bestiame, tut­ti i loro greggi e tutte le loro ricchez­ze»…

Per saperne di più seguiamo la penna del gentile dott. Valli…]

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Non e' facile scrivere della Shoa', non e' facile perche' le parole sono povere e squallide a fronte di un argomento cosi' tremendo, unico, spaventoso, tanto spaventoso da rasentare l'impossibile umano e da qui nasce il negazionismo, quell'ideologia schifosa che, alimentata dall'odio, nega lo sterminio degli ebrei o lo banalizza paragonandolo

(il terrore di essere un comune abitante del pianeta! Se solo "pesassero" il genocidio degli Indiani d'America, quello dei Gulag, si renderebbero conto che sarebbero molto giù i in classifica!)  

ad altri genocidi commessi dalla belva uomo.

La "fonte". Click...
La "fonte". Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Vi sono anche altri criminali che paragonano la guerra di difesa di Israele contro i palestinesi alla Shoa'. Ogni palestinese che muore li fa gridare al genocidio.
Sono criminali, delinquenti, gente senza coscienza e senza cuore. Settanta anni fa, in una bella palazzina confiscata a una famiglia di ebrei, quindici ufficiali nazisti si riunirono, il 20 gennanio 1942, per decidere la "soluzione finale del problema ebraico".
Inizio' cosi', a Wannsee, un sobborgo di Berlino, l'idea dello sterminio totale degli ebrei d'Europa. Quindici persone, quindici uomini, belve feroci, dal sangue freddo come il ghiaccio decisero della morte di milioni di ebrei e lo fecero con un'intelligenza talmente diabolica da portarsi dietro tutta l'Europa, complice, e in tutto il continente ebbe inizio la caccia.(3)

L'ebrea conferma la sua crassa ignoranza, o malafede, sulla versione ufficiale sterminazionista! Riportiamo... 

...<< Qualche anno fa lo storico israeliano Yehuda Bauer ha inferto il colpo di grazia all’interpretazione (su Wannsee, ndolo) tradizionale della storiografia ufficiale definendola una “silly story“, una storia sciocca come scritto nel Canadian Jewish News, 30 Gennaio 1992, citato in: Revue d’Histoire Révisionniste, n.6, Maggio 1992, p. 158.l. Ma già in precedenza, come rileva S. Friedlander, il funzionalista Hans Mommsen era giunto alla conclusione che “la conferenza di Wannsee non rappresenta la discussione di un piano di sterminio” (L’Allemagne nazie et le génocide juif, op. cit., p. 24). Più recentemente,Jean-Claude Pressac ha overkilled tale interpretazione scrivendo:

“Il 20 Gennaio 1942 si teneva a Berlino la conferenza detta di Wannsee. Se un’azione per “ricacciare indietro” gli Ebrei verso l’Est fu certo prevista, con l’evocazione di un’eliminazione “naturale” attraverso il lavoro, nessuno parlò allora di liquidazione industriale. Nei giomi e nelle settimane che seguirono, la Bauleitung di Auschwitz non ricevette  un richiamo,  un telegramma,  una lettera che reclamassero lo studio di una installazione adatta a questo scopo” (Jean-Claude Pressac, Le macchine dello sterminio.Auschwitz 1941-1945).>>... (Fonte)]

...e questi sono gli "opinionisti" sterminazionisti!? Quelli che hanno l'ossessione per l'"educazione", quelli che rinfacciano al mondo di  non conoscere, non studiare a sufficienza, la "shoah" ! Considerata la scarsa preparazione sul tema consigliamo alla vecchia sionista la lettura delle 1.100 pagine de  « I “campi di sterminio” dell'”Azione Reinhardt” », monumentale opera a sei mani  di Carlo Mattogno, Thomas Kues e Jürgen Graf! Segnaliamo che l’edizione cartacea, ormai esaurita, è una versione riveduta, corretta e ampliata del testo pubblicato come pdf su questo sito,  cliccare QUI

Note

1) Fonte : Lectures on the Holocaust: Controversial Issues Cross Examined, Di Germar Rudolf, 2005 , pag.292)
2) Fonte: GARF (Gosudarstvenni Archiv Rossiskoi Federatsii (Archivio di Stato della Federazione Russa), 7021-149-99, p. 18

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: La friggitrice Belzec e le confuse superstizioni della sionista fait deborah sulla conferenza di Wannsee
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-01-22
First posted on CODOH: Oct. 10, 2018, 4:47 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a