Legge anti-revisionismo: la miseria della discussione in Senato
Published: 2015-02-10

 

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Oggi 10.02.15, abbiamo assistito a quello che voleva essere un dibattito al massimo livello sulla legge anti-"negazionismo". ( evidentemente volevamo farci del male!). Nel palco del pubblico l'ebreo gattegna renzo, presidente dell'unione delle comunità ebraiche d'Italia, ed altri.

Che dire? Dire miseria, povertà estrema, preparazione da film-libretti-video da Youtube, come preparazione/argomentazione nello specifico tema è dir poco! Banalità, luoghi comuni, quieto vivere, paura del politicamente scorretto a vagonate. Anche qualche lacrima, che non guasta mai. Attori di una recita di infima qualità. Condivisi ampiamente la motivazione/giustificazione che "è l'Europa che lo chiede"... il "Protocollo aggiuntivo di Budapest" (vedere qui), un classico dello scaricabarile, fino ai 14 o 18 "paesi" europei che già hanno adottato tale insana legge liberticida!

Stranamente, si fa per dire, nessuno ha fatto presente l'esistenza di una precisa presa di distanza da tali leggi “anti-negazioniste“, dell’Human Rights Committee (Commissione per i Diritti Umani) delle Nazioni Unite, adottata nella riunione, a Ginevra, nei giorni 11÷ 29 luglio 2011, quindi BEN DOPO il 2008!... qui il testo con link:

(…) “Le leggi che penalizzano l’espressione di opinioni su fatti storici sono incompatibili con gli obblighi che il Patto impone agli Stati membri in relazione al rispetto per la libertà di opinione e di espressioneIl Patto non permette la proibizione pubblica dell’espressione di un’opinione erronea o di una interpretazione inesatta di eventi del passatoRestrizioni al diritto alla libertà di opinione non dovrebbero mai essere imposte e, riguardo alla libertà di espressione esse non dovrebbero oltrepassare ciò che è permesso nel paragrafo 3 o richiesto in base all’articolo 20″….

Il testo originale integrale, in inglese, è disponibile qui.

Evidentemente la posta in gioco è tanto grande che si può disattendere la “direttiva” dell’Human Rights Committee (Commissione per i Diritti Umani) delle Nazioni Unite e il diritto alla “Libertà di espressione” !

Solo un paio di eccezioni, le voci fuori dal coro: Buemi e Scilipoti. Appare, a meno di inattesi cambi di direzione, una generale,  voglia di votare a favore dell'approvazione. Domani mattina la continuazione della "discussione", che in pratica non discute di alcunchè, ma, che solo tenta di evitare la discussione sul tema! D'altra parte il diario "di" anna frank, oggi citato, serve a nulla per dimostrare il preteso olocau$to!

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Legge anti-revisionismo: la miseria della discussione in Senato
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-02-10
First posted on CODOH: Nov. 4, 2018, 9:49 a.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a