Le selezioni dell'ebrea sionista meir golda...ammalati e portatori di handicap in israele? No, grazie!
Published: 2015-03-07

.

Razzismo ed antisemitismo sionista

(ben sappiamo che il titolo è idiota, quantomeno, ma usiamo le categorie "loro", politicamente corrette!

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Esistono le selezioni criminali del Male Assoluto e le selezioni   politicamente corrette degli ebrei del ghetto di Palestina! Naturalmente! Sintesi e logica, naturale, conseguenza del lapalissiano "eletto" concetto...

"Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani"!  (Fonte e fonte originale

Le parole che poco sotto riportiamo sono dello “Zio” Adolfo, in arte Führer und Kanzler des Dritten Reiches? Forse dell' SS-Reichsführer Heinrich Himmler? Ovvero dell'SS-Obersturmbannführer Adolf Eichmann? Come ultima chance... dell'SS-hauptsturmfuhrer  Josef Mengele?
…No, assolutamente!… le parole riportate sono di meir golda, ebrea, sionista, “la nonna del popolo israeliano”“il miglior uomo al governo” (secondo tale ben-gurion david, ebreo, ex primo ministro israeliano) ! [Nella foto l’orrorifica ed inibente, per noi, figura dell’ebrea meir golda… notevole il disegno del vestito, in stile “pigiama di Auschwitz”]

Impossibile!? …ma dai era il terribile caporale Adolfo che selezionava gli “ebrei”!  Ci deve essere un errore! Sicuramente! No!  “Questo è stato”!

 

__________Articolo sulle selezioni degli ebrei sionisti sugli ebrei da importare__________

La “Terra promessa” era aperta a tutti gli ebrei, tranne che a malati e handicappati. Tredici anni dopo la fine dell’Olocausto, centinaia di migliaia di sopravvissuti videro rinascere la speranza guardando a “Eretz Israel”. Molti di loro, pero’, si sbagliavano: oltrepassata la soglia di Auschwitz e Dachau, li aspettava una nuova “selezione”. 

Fonte originale israeliana. Click...
Fonte originale israeliana. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

E’ quella di cui parla un documento del 1958 rintracciato da uno storico polacco nell’ambito di un’indagine sui rapporti tra lo Stato nato nel 1948 e Varsavia.

Golda Meir, allora ministro degli Esteri, suggeri’ all’ambasciatore israeliano a Varsavia di far presente al governo polacco che lo Stato ebraico non era disponibile ad accogliere immigrati con menomazioni fisiche o patologie.

Accennando a decisioni del “comitato di coordinamento” sull’immigrazione (nel quale erano presenti esponenti del governo e dell’Agenzia Ebraica), il futuro primo ministro scriveva a Katriel Katz:

“Il comitato vuole informare il governo polacco che vogliamo istituire una selezione nell’alyha (l’immigrazione ebraica in Terra d’Israele) poiche’ non possiamo continuare ad accettare malati e gente handicappata. Per favore, forniteci la vostra opinione sul modo in cui tutto cio’ puo’ esser spiegato ai polacchi senza contraccolpi sull’immigrazione“.

[ L'ebrea si preoccupa --... "senza contraccolpi", dice...-- che non ci siano interruzioni, da parte polacca, nell'esportazione di braccia "abili al lavoro" (ed al fucile) verso il ghetto di Palestina! In sintesi l'ebrea sionista VUOLE gente sana ed i malati se li tengano i Polacchi!... e non protestino neppure! Tipico colonialismo sionista. ]

  La posizione della Meir era in aperto contrasto con la Legge del ritorno -con cui Israele fin dal 1950 garantiva la cittadinanza a ogni ebreo nel mondo, purche’ vi si trasferisse con l’intenzione di viverci- e con le stesse sofferenze di coloro che magari avevano rimediato patologie e invalidita’ proprio a causa della persecuzione nazista. La lettera, di “massima riservatezza“, e’ datata aprile e ha sorpreso lo stesso Szymon Rudnicki, storico dell’Universita’ di Varsavia che l’ha trovata, ed ebreo:

“E’ un documento cinico. E’ risaputo che Golda fosse un politico brutale piu’ attentato ai propri interessi che al popolo”.

La richiesta della Meir -che cadeva un biennio, 1956-58, segnato dall’arrivo in Israele di 40.000 ebrei dalla Polonia- cadde nel vuoto e lo stesso Katz non le diede seguito, spiega Rudnicki ad Haaretz:

“Fino al 1950 il governo polacco ha operato una selezione di immigrati in base alle professioni richieste da Israele. “Dopo il 1956 i polacchi non hanno imposto limitazioni e non hanno inviato intenzionalmente handicappati e anziani in Israele.Questa e’ una storia tutta israeliana“.Fonte

Fonte alternativa (11/11/11) http://web.archive.org/web/20100218101238/http://www.agi.it/estero/notizie/200912091857-est-rt10296-israele_la_selezione_di_golda_meir_no_a_ebrei_handicappati

Commento

Il selezionare da parte del mondo goy è considerato, dai servi goyish stessi, discriminazione in senso lato. Questa, eseguita dagli "eletti dal loro dio" non è discriminazione! Sicuramente, in quanto nessuna penna politicamente corretta ha mosso obiezioni (almeno Olodogma non ne ha trovato)! ? Selezione? Abuso? “Razzismo”? Macchè, sono tutte pratiche tipiche dei goyim!

Perchè NON ha suscitato scandalo allora, nè ne suscita oggi ?

Al mondo intero, “l'eletto”, ha sempre rimproverato il trattamento discriminatorio nei loro confronti…e sono i “sionisti” stessi a praticare identico trattamento… nei confronti dei “loro” “simili”! Cosa li esenta dalla critica, dall'accusa di "razzismo"? 

Li esenta l’olocau$to pretesamente subito? Ridicola l'ipotesi...anche gli attuali discriminati possono vantare l'"olocau$to-$hoah"!

Note

[1] La fonte originale dell’articolo NON indirizza correttamente, l’articolo non è più presente, quindi alleghiamo altre fonti e dati supplementari (a futura memoria!):

a- …The same year, during the wave of Jewish migration from Poland to Israel, Meir sought to prevent disabled and sick Polish Jews from immigrating to Israel. In a letter sent to Israel’s ambassador in Warsaw, Katriel Katz, she wrote: “A proposal was raised in the coordination committee to inform the Polish government that we want to institute selection in aliyah, because we cannot continue accepting sick and handicapped people. Please give your opinion as to whether this can be explained to the Poles without hurting immigration” (*)…(http://en.wikipedia.org/wiki/Golda_Meir#cite_ref-21)

(*) “Golda Meir wanted to keep sick Poles from making aliyah”. Jewish Telegraphic Agency. December 9, 2009. http://www.jta.org/news/article/2009/12/09/1009622/golda-meir-wanted-to-prevent-sick-polish-olim .

[2] http://azvsas.blogspot.com/2009/12/golda-meir-to-poland-dont-send-us-any.html

[3] http://www.haaretz.com/print-edition/news/golda-meir-told-poland-don-t-send-sick-or-disabled-jews-to-israel-1.2523

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Le selezioni dell'ebrea sionista meir golda...ammalati e portatori di handicap in israele? No, grazie!
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-03-07
First posted on CODOH: Nov. 23, 2018, 9:50 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a