Otto mesi di galera per l'ex deputato Laurent Louis, per aver proferito "propositi" revisionisti
Published: 2015-04-19

.

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Premessa di Olodogma. Riteniamo che la frase “le camere a gas sono un dettaglio della Storia della Seconda Guerra mondiale” sia la peggior frase pronunciabile da una persona mentalmente mediamente-dotata che conosca la documentazione del periodo. Documentazione che NON prova l'esistenza delle camere a gas omicide..."e bisogna stare zitti per mancanza di documenti"(vedere qui)... ammonisce lo storico sterminazionista francese Jacques Baynac, nel settembre 1996 su Le Nouveau Quotidien di Losanna! In effetti la frase originale ammette, implicitamente, le "camere a gas"... ANCHE in "mancanza di documenti"! Una vera idiozia, autolesionismo suicida o atto di olo-talebana olo-fede! La frase con fondamento reale nel presente suona molto diversamente, così..."la Seconda Guerra Mondiale è un dettaglio delle (mai dimostrate) "camere a gas"! Sic et simpliciter! Olo

Riceviamo e pubblichiamo

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

<< Lo storico Paul-Eric Blanrue ci segnala (grazie!) un articolo apparso sul sito belga “La Dernière Heure” relativo a Laurent Louis, il coraggiosissimo ex deputato federale belga colpevole di aver proferito propositi revisionisti in pieno parlamento (si veda ns messaggio del 26/06/2014 intitolato “La Lega belga denuncia l'ex deputato Laurent Louis”). Per quei propositi, é stato quindi denunciato e il pubblico ministero ha richiesto martedì una pena di 8 mesi di prigione con la condizionale. Facciamo notare che questo ex deputato ha perso tutto da quando é stato catalogato come revisionista e ha manifestato il suo sostegno a Dieudonné; sembra che sia oggi disoccupato e abbia grandi difficoltà a trovare un lavoro... Ma, lo vedremo in questo articolo, non ha perso mordente.

Le camere a gas, un dettaglio della Storia? “E' proprio cosi falso?”, si chiede Laurent Louis.

Otto mesi di prigione con la condizionale chiesti contro Laurent Louis.
14 aprile 2015

Laurent Louis.Click...
Laurent Louis. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il pubblico ministero ha richiesto, martedì pomeriggio, una pena di otto mesi di prigione con la condizionale e una multa di 3.000 euro contro l'ex deputato Laurent Louis, davanti al tribunale correzionale di Bruxelles. Laurent Louis era stato citato direttamente in tribunale dal Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni ebraiche del Belgio (CCOJB) per aver tenuto propositi negazionisti e antisemiti. “ Il Signor Louis ha confessato la materialità dei fatti, ma con mio stupore, non si scusa” ha incalzato il procuratore;
Penso che dicendo a proposito delle camere a gas : "é proprio cosi falso?" (che sia “un dettaglio della Storia della Seconda Guerra mondiale”, ndr), vuol dire che é un po' vero. Ci si avvicina quindi al negazionismo o almeno a una minimizzazione della Shoah, e quindi la prevenzione é stabilita secondo me”, ha affermato il procuratore.
Tuttavia, penso che avrebbe potuto spingersi oltre nell'insulto e quindi non ritengo che sia necessario il massimo della pena di un anno di prigione. Richiedo otto mesi, con la condizionale, tenuto conto del fatto che l'interessato ha una fedina penale vergine, e una multa di 3.000 euro”, ha detto il procuratore.
Nel giugno scorso, il CCOJB aveva citato direttamente Laurent Louis davanti al tribunale correzionale di Bruxelles – precisiamo, senza denuncia alla procura- per propositi antisemiti e negazionisti proferiti sul blog, il 9 giugno 2014.
Laurent Louis, ex deputato federale indipendente, vi aveva scritto : “Certo Jean- Marie Le Pen ha detto che le camere a gas erano un dettaglio della Storia della Seconda Guerra mondiale e questo puo' scioccare, ma riflettendoci un po', é proprio cosi falso? [...]".

--La difesa di Laurent Louis stima irricevibili le accuse--
L'avvocato Sébastien Courtoy, ha chiesto martedì pomeriggio al tribunale correzionale di dichiarare le accuse contro il suo cliente irricevibili. Ha affermato che il Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni ebree del Belgio (CCOJB), che ha intentato l'azione, non aveva la qualità per farlo, visto che non ha depositato i suoi conti alla banca nazionale come previsto dalla legge. Il CCOJB aveva citato l'ex deputato in tribunale per propositi negazionisti e antisemiti, Laurent Louis ha ammesso, martedì in udienza, essere effettivamente l'autore dei propositi dei quali si parla nel processo.
“Non é un extraterrestre che  introdottosi nel mio ufficio,  che ha acceso  il mio computer e ha  digitato quelle parole al posto mio”, ha dichiarato Laurent Louis.
Ha comunque aggiunto che si era avvalso del diritto alla libertà di espressione e non aveva infranto nessuna legge.
D'altra parte, il suo avvocato ha contestato la validità dell'azione giudiziaria del CCOJB asserendo che questa associazione non aveva depositato i conti alla banca nazionale da ventidue anni. Non puo' quindi intentare azioni giudiziarie.
L'affare é stato rinviato al 28 aprile prossimo per permettere alla parte civile di rispondere sul problema della ricevibilità, sollevato dalla difesa.>>(1)

Doccia fredda: perchè nelle loro memorie, né Churchill, né de Gaulle, né Eisenhower, né il maresciallo Joukov, hanno menzionato le camere a gas nazionalsocialiste?...

...<< Una personalità politica francese ha detto delle camere a gas naziste che erano un dettaglio della seconda guerra mondiale. Ora, nelle loro rispettive opere su questa guerra, Eisenhower, Churchill e de Gaulle hanno apparentemente ritenuto che questi mattatoi chimici fossero addirittura meno di un dettaglio poiché non ne hanno fatto parola. Si nota la stessa discrezione nello storico René Rémond, importante membro del “Comité d’histoire de la Deuxième Guerre mondiale” prima, poi dell”’Institut d’histoire du temps présent”: in due sue opere dove ci si sarebbe aspettato di veder figurare le parole “camera a gas”, non si trova niente di tale. Lo storico americano Daniel Jonah Goldhagen parla di queste camere come di un «epifenomeno». Nella versione francese della sentenza di Norimberga, vi sono dedicate solo 520 parole, estremamente vaghe, su circa 84.000, il che costituisce lo 0,62% del testo di questa sentenza.>>... (2)

Note

1) Fonte http://www.dhnet.be/actu/faits/les-chambres-a-gaz-un-detail-de-l-histoire-es
t-ce-si-faux-que-cela-se-demande-laurent-louis-552d375e35704bb01bc1e441. Fonte della traduzione, a cura di GV, newsletter Bo-5115/180415

2) Fonte Prof. Robert Faurisson,  “Introduzione agli Écrits révisionnistes

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Otto mesi di galera per l'ex deputato Laurent Louis, per aver proferito "propositi" revisionisti
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-04-19
First posted on CODOH: Jan. 10, 2019, 12:51 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a