Repressione della libertà di espressione: c'è fretta! amati silvana, Flick Maria Giovanni
Published: 2015-05-04

.

Malan_amati_Corsini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Evidentemente non piace che la legge non sia ancora passata! Sicuramente la holocau$t_israel_lobby vuole chiudere al più presto con la ricerca storica che non conferma le olo-narrazioni fantastiche messe "agli atti" e ampiamente demolite dall'analisi revisionista. Narrazioni olocau$tiche tipo i 4.000.000 di morti di Auschwitz, le camere a vapore acqueo di Treblinka, il sapone fatto con gli ebrei, i paralumi fatti di pelle umana, etc...  che gettano il massimo del discredito sugli affabulatori, eletti e non, che le hanno ideate, dette, scritte e magari spacciate a migliaia di giovani! Fabulazioni che si tenta, con ogni mezzo, di far dimenticare, ma che, purtroppo per loro, restano "agli atti"! Queste fabulazioni unite alle risultanze delle ricerche degli storici revisionisti sono il massimo delle preoccupazioni del sistema di potere politico ed economico vigente, in quanto minano le fondamenta della struttura portante il NWO (nuovo ordine mondiale) e sono "arma e scudo" del ghetto di Palestina e sue dependances.

Ecco che tale amati silvana, senatrice, proponente al Senato il testo del DDL 54 anti-"negazionismo", mirato all'invenzione di un nuovo reato, quello di...negazionismo di MAI compiutamente definite affermazioni storiche sterminazioniste, ridotto, liquidato, infine ad "aggravante" del reato di istigazione, ri-prende la parola su tale "aggravante" approvata al Senato che definisce, testualmente,...<<ddl che introduce il reato di negazionismo>>! Affermazione smentita e definita da Giovanni Maria Flick...<<un compromesso corretto>> che <<ha consentito di salvaguardare la libertà di opinione, rendendo reato non le parole, ma l’istigazione alla violenza che in esse può essere contenuto>>.  Sotto il testo originale...

A) << Negazionismo: Amati (Pd), 'La Camera approvi una legge importante e non più rinviabile'

"Oggi ci troviamo qui per ricordare il lungo e faticoso percorso di incontri e audizioni che dopo tre anni ci ha portato ad approvare in Senato con 234 voti favorevoli il ddl che introduce il reato di negazionismo. Ora ci aspettiamo che la Camera faccia in fretta e possa dare il suo contributo all'approvazione di una legge importante e non più rinviabile".

(Riportiamo due dichiarazioni di un avvocato, ex parlamentare radicale, Mauro Mellini...

<< Ora è evidente che o chi ha scritto (o anche solo letto) quel testo e fa dichiarazioni come quelle di Gattegna, Pacifici e Grasso di giubilo per l’introduzione di un “reato di negazionismo non dice il vero.

Oppure, e questo è più grave, chi ritiene di poter fare quelle affermazioni dà per scontato che gli interpreti (cioè la Magistratura) provvederanno a ritenere che chi affermasse l’inesistenza totale o parziale dell’Olocausto compierebbe con ciò l’istigazione all’odio razziale ed a compiere reato di genocidio >>) (1)

La seconda ipotesi dell'avvocato Mauro Mellini genera una inquietante domanda 

- chi o cosa garantirebbe  "che gli interpreti (cioè la Magistratura)" <<provvederanno a ritenere che chi affermasse l’inesistenza totale o parziale dell’Olocausto compierebbe con ciò l’istigazione all’odio razziale ed a compiere reato di genocidio>> ?)

Lo ha affermato la senatrice del Pd Silvana Amati ...insieme al senatore di Forza Italia Lucio Malan, ha presieduto a piazza Capranica la tavola rotonda sul ddl che introduce il reato di Negazionismo.
L'obiettivo dell'incontro era quello di avviare il confronto tra Camera e Senato sul ddl ora all'esame della commissione Giustizia della Camera >>... (1)

B)  In un convegno sui musei dell'olocau$to, tenutosi il 14 aprile 2015, a Roma, presso la sala Aldo Moro di Palazzo Montecitorio si è affermato 

(...)  << l’idea dell’annientamento del popolo ebraico e di altri ”diversi”...E’ questo ... che rende peculiare la Shoah:

[La Treccani per "peculiare" dice: <<Singolare, particolare, proprio di una determinata cosa o persona>> ...quindi <<altri ”diversi”>> rendono "peculiare" un bel nulla! Diversamente ...si DISCRIMINANO gli <<altri ”diversi”>>]

per certi versi, essa può non essere altro rispetto alla pluralità di eccidi che l’umanità è stata capace di compiere, ma è un evento che fa parte della storia e della costruzione identitaria dell’Europa>>...

( se la cosiddetta $hoah "può non essere altro rispetto alla pluralità di eccidi"...quale cappello magico "rende peculiare la Shoah"? )

<<Con precisi richiami, Giovanni Maria Flick ha annunciato, nel Convegno, la prossima approvazione della legge contro il negazionismo:

(Quanta fretta! Com'è possibile annunciare la "prossima approvazione" di tale legge repressiva? C'è qualche passaggio riservato che consente di dire questo? Se si, quale? Se si deve affrontare ancora il dibattito pubblico in aula, com'è possibile annunciare la "prossima approvazione" di tale legge repressiva? Non è inquietante? Si legge nel futuro? Tutt'al più potrebbe essere un auspicio! )

un compromesso corretto ha consentito di salvaguardare la libertà di opinione, rendendo reato non le parole, ma l’istigazione alla violenza che in esse può essere contenuto>>(...) (3) 

[Non è  ben chiaro in cosa consista il "compromesso", ma par di capire che senza tale "compromesso" non si sarebbe salvaguardata "la libertà di opinione"...corretto?!  Detto in spiccioli... ci son voluti tre anni per capire che su quella via non si stava salvaguardando "la libertà di opinione" dei cittadini?

Dunque, secondo tale Flick Maria Giovanni, verrà approvato il seguente testo...

«3-bis. Per i fatti di cui al comma 1, lettere a) e b), e al comma 3, la pena è aumentata se la propaganda, la pubblica istigazione e il pubblico incitamento si fondano in tutto o in parte sulla negazione della Shoah ovvero dei crimini di genocidio, dei crimini contro l’umanità e dei crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale, ratificato ai sensi della legge 12 luglio 1999, n. 232» (4)

Purtroppo per Flick Maria Giovanni, ed oltre 60 milioni di Italiani, NESSUNO in Senato ha definito cosa si debba intendere con l'allogeno termine "shoah"! Come si può giudicare e, magari, condannare e rifilare anni di galera e multe di migliaia di euro,  se non è chiarito cosa si intenda con shoah? Chi darà, quando darà, come si darà la definizione certa, ufficiale, di cosa si deve intendere con quel termine? Ciò avverrà PRIMA o DOPO l'approvazione della legge? I malcapitati, storici professionisti immaginiamo, che dovranno scrivere tale definizione dovranno dare risposte PRATICHE, TECNICHE, anche, alle 80 questioni poste in questo post "Domande sulla legge bavaglio della libertà di espressione voluta dalla “Menzogna di Au$chwitz” SpA, industria dell’olocau$to della israel-lobby", da cui ne estraiamo, a caso, una decina...

70- Se affermo che a Belzec gli ebrei erano uccisi dal calore dentro un forno elettrico, significa “negare la Shoah”?
71- Se dico che a Treblinka nel 1946 si era arrivati a conteggiare fino a tre milioni di gasati, significa “negare la Shoah”?
72- Se dico che a Treblinka ,oggi, si era arrivati a conteggiare 800.000 gasati,significa “ridurre grossolanamente i numeri” della Shoah”?
73- Se dico che a Lublino-Majdanek sono state uccise 1.500.000 persone, significa “negare la Shoah”?
74- Se dico che a Lublino-Majdanek sono state uccise 1.380.000 persone, significa “negare la Shoah”?
75- Se dico che a Lublino-Majdanek sono state uccise 360.000 persone, significa “negare la Shoah”?
76- Se dico che a Lublino-Majdanek sono state uccise 250.000 persone, significa “negare la Shoah”?
77- Se dico che a Lublino-Majdanek sono state uccise 1.500.000 persone, significa “negare la Shoah”?
78- Se affermo  che a Buchenwald non esisteva una camera a gas omicida,significa “negare la Shoah”?
79- Se affermo che nel castello di Hartheim, non lontano da Linz: erano state gassate tra uno e un milione e mezzo di persone, significa “negare la Shoah”?
80- Se affermo che dal 1948 una commissione di inchiesta americana diretta dai giudici Simpson e Van Roden aveva constatato che le confessioni sulle camere a gas del Reich germanico erano state ottenute con la tortura: percosse, testicoli schiacciati, denti rotti, ecc.,significa “negare la Shoah”?

Non se ne esce!... e si torna, INEVITABILMENTE al punto di partenza costituito dalla drammatica ammissione del maggior esperto mondiale, del campo olocau$to-sterminazionista, van pelt robert jan, ebreo, storico, perito di parte nel processo Irving-lipstadt, che affermò: 

… “Del 99% di ciò che sappiamo non abbiamo effettivamente prove materiali a sostegno…..è diventato parte della nostra conoscenza ereditata“… ( Fonte del 27 Dicembre 2009, Thestar di Toronto, link: http://www.thestar.com/news/insight/2009/12/27/a_case_for_letting_nature_take_back_auschwitz.html )

In sintesi: se in 99 casi su 100 non si hanno prove a sostegno della versione olocau$tica ...come è possibile stabilire COSA sia innegabile? Quel misero 1% residuo? ...e in cosa consiste quel miserabile 1%?... nelle "camere a gas"?...nel "piano di sterminio"? ...nella volontarietà dello sterminio"? un pò pochino quell'1% !] (5)

Note

1) Il testo completo è consultabile QUI

2)  Fonte amati silvana, link http://www.etalia.net/articles/a7731acdf-0571-4e96-b351-f31356592fa4)

3) Fonte del 27/04/2015, meghnagi saul, link http://www.educationduepuntozero.it/racconti-ed-esperienze/meghnagi-40149984609.shtml]

4) Fonte http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00902738.pdf

5) Questo post verrà inviato ai deputati

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Repressione della libertà di espressione: c'è fretta! amati silvana, Flick Maria Giovanni
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-05-04
First posted on CODOH: Jan. 15, 2019, 12:58 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a