Per l'ebrea portman natalie «Nelle scuole israeliane si parla solo dell'Olocausto»
Published: 2015-12-08

.

Immagine-1, FT. natalie portman benjamin millepied, matrimonioebraico. Click...
Immagine-1, FT. natalie portman benjamin millepied, matrimonio ebraico. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Natalie Portman fa discutere: «Nelle scuole israeliane si parla solo dell'Olocausto»

 

È una voce critica

(chissà perchè "critica"! L'articolista non ha ben chiaro, o finge di non sapere, che il cosiddetto olocau$to è la base-scusa-motivazione dell'invenzione del ghetto di Palestina e "premio" per ciò che pretendono sia avvenuto, di conseguenza l'affermazione può essere puerile (per essere buoni) o capziosa! La portman ha avvertito il tanfo del marcio, ma non ne ha afferrato la portata, tanto meno la funzione!)

  quella che si leva dall’interno della comunità ebraica statunitense: l’attrice di origine israeliana Natalie Portman... mette in guardia il suo paese dal rischio di concedere all’Olocausto una sorta di egemonia nei programmi scolastici, focalizzandosi esclusivamente sul dramma della Shoah e tralasciando altre tragedie di pari importanza.

(Questa è una ulteriore prova, indiretta, che si è deciso che il destro netanyahu, che ha ossessivamente puntato tutto sull'uso sfrenato del magico olocau$to, non è più funzionale alla politica sionista, un'immagine di violento e grezzo colonialista che non fa proprio "in"! Il ferro vecchio si può buttare, o anche solo riporre, ha svolto la sua funzione. Le varie guerre "diversive" dall'Iraq in avanti hanno deviato tutti i kamikaze arabi che avevano come target il ghetto di Palestina e sono andati a finire i loro inutili giorni in Iraq. Non serve più un "duro"! )

...L’attrice 34enne parla apertamente

( il riuscire a parlare a bocca chiusa è ancora in fase di ipotesi, mentre è noto anche ai subumani che la portmann sia una supersionista quindi, tutt'al più, ha parlato irresponsabilmente, dal punto di vista sionista, evidenziando,  inconsciamente, che di genocidi veri ne sono avvenuti oltre quello preteso, e mai provato, dai sionisti!)

 

 

Immagine 2. Balletto numero dei morti ebraici. Click...
Immagine 2. Balletto numero dei morti ebraici. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

della sua esperienza di bambina israeliana, nata a Gerusalemme e trasferitasi a tre anni negli Stati Uniti, dove ha frequentato le scuole ebraiche ed è stata educata alla cultura e alla memoria dell’Olocausto (11 milioni di morti):

( Siamo allenati a tutto, ma leggere, nel 2015, di "11 milioni di morti" nel cosiddetto olocau$to...non ha difese, nè attive nè passive! Le infinite  fonti ufficiali, vedere Imm-2,  NON arrivano a "provare" neppure la fantasiosa cifra altamente “simbolica” (1) di 6.000.000. Per correttezza e per dirla tutta è ben vero che alcuni anni fa c'è stato chi l'ha sparata ancora più grossa spacciando un 15-20.000.000 di ebrei zyklonbtrattati! Vedere qui l'ultima versione olo-lisergica!)

«Considero una grandissima questione per la comunità ebraica interrogarsi su quanto l’Olocausto venga posto alla ribalta nei programmi scolastici. Che è, ovviamente, un tema fondamentale da ricordare e rispettare, ma non deve sovrastare altre storie».

(La poverina non ha capito granchè dello stare al mondo dei sionisti! Una datata sionista ha parlato chiaro, merce rara a quelle latitudini, in senso biblico o talmudico o cabbalistico, ma sicuramente saturo di chutzpah

<<Per gli ebrei non valgono MAI le cose che valgono per gli esseri umani>>

(Vedere qui la fonte originale di tanta affermazione) conseguentemente trattare, anche, di reali genocidi sminuirebbe l'importanza del preteso olocau$to ebraico! La poverina, evidentemente, non ha letto la sconvolgente notizia, fornita dall' "Associazione Amici di Israele", che motiva ancor più l'ossessiva propaganda olocau$tica sionista, esattamente così...""Olocausto, uno studio choc rivela: "Uccisi 15-20 milioni di ebrei" (4-9 milioni più del totale degli ebrei presenti in Europa+URSS nel periodo bellico! Addirittura considerando il valore 20 milioni ci sarebbero stati 5 milioni di ebrei gasati in più ... di tutti gli ebrei esistenti al mondo!
d-o (dio per i non eletti) c'è!... e si vede, appunto, in questi milioni di miracoli!

La Portman spiega di essere arrivata a questa conclusione dopo aver visitato un museo dedicato al genocidio in Ruanda... di cui non ha saputo nulla tra i banchi di scuola. «Sono rimasta scioccata dal fatto che questa tragedia era in corso mentre frequentavo le medie. Abbiamo imparato tutto sull’Olocausto, solo su questo, e niente ci è stato detto sul Ruanda. Questo è esattamente il tipo di problema che va affrontato nell’insegnamento...».

Non sa l'ebrea che l'ebreo israeliano seaman daniel, funzionario del governo di israele, responsabile governativo per i social network  è arrivato a dire... «Sono stanco dei giapponesi, di quei gruppi per i “Diritti umani” e per la “Pace nel Mondo”, che ogni anno commemorano le vittime di Hiroshima e Nagasaki»...! (vedere qui tutta la manfrina)
Capito!?
Siccome OGNI ANNOuna volta all'anno...l'ebreo seaman si stanca! La chutzpah gli offusca anche l'ultimo grammo di normalità!
Non avrai altro olocausto che il tuo, l'undicesimo comandamento recita!
L'Universo è ossessionato 24 ore al giorno per 365 giorni l'anno da oltre 70 anni col mantra 6.000.000 del preteso olocau$to ebraico e ai Goyim, tutti gli altri, non si vorrebbe concedere neppure un solo giorno commemorativo! 

Poi aggiunge: «Dobbiamo ricordarci che l’odio esiste in ogni tempo e abbiamo il dovere di essere empatici con chi, come noi, ha patito il disprezzo. Ma non per farne uno strumento paranoico, per pensare che siamo vittime. A volte questa condizione può essere trasformata in allarmismo per farci dire “Un altro Olocausto sta per avvenire”»...

(Evidentemente l'ebrea portman non ha assimilato e compreso la pratica del berciare che l'antisemitismo sarebbe sempre in crescita!... che bisogna tenere le valigie pronte! Tecniche usate da sempre dal sionismo che necessita sempre di nuove braccia che impugnano fucili, pistole, e magari fosforo bianco in Palestina!
Citiamo un testo dello scrittore ebreo  oz amos :
...<<Ancora oggi sono disposto a offrirmi volontario per fare il lavoro sporco per Israele, per uccidere quanti Arabi è necessario, per deportarli, per espellerli e bruciarli in modo che tutti ci odino, per togliere il tappeto da sotto i piedi degli ebrei della diaspora cosi che essi siano costretti a correre da noi piangendo>>...) (Vedere qui il testo completo)

Domenica 23 Agosto 2015 (2)

A quanto pare l'ebrea, con doppia cittadinanza, portman natalie non aveva ancora ricevuto, o non lo ha letto, il Bignamino che spiega la strategia sionista del fraudolento e insidioso instillare il senso di colpa nei Goyim (tutti i non ebrei), rafforzando e perpetuando, così, la falsa narrazione sionista sul cosiddetto olocau$to, col fine ultimo di promuovere gli interessi, soldi e potere, etnici sionisti!

Note
1) Fonte lo storico tedesco “sterminazionista” Martin Broszat dell’Istituto di Storia Contemporanea di Monaco che così si espresse  mentre deponeva come perito davanti alla corte del processo di Francoforte, 3 Maggio 1979. Riferimento Js 12 828/78 919 Ls.
2) Fonte e copia: http://www.ilmattino.it/SOCIETA/PERSONE/natalie_portman_olocausto_scuole_israele/notizie/1528933.shtml

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Per l'ebrea portman natalie «Nelle scuole israeliane si parla solo dell'Olocausto»
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-12-08
First posted on CODOH: June 3, 2019, 12:02 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a