Beghe nello stato ebraico...peccato che Hitler non abbia finito il lavoro con voialtri
Published: 2016-01-28

.

L'articolo che presentiamo mira a salvare la faccia della sinistra ebrea del ghetto di Palestina, ma è solo un falso ideologico, una bega interna agli ebrei coloni (è pensiero largamente

!peccato che hitler non abbia finito il lavoro con voialtri,schuldiner-zvi-ebreo-israeliano-28gennaio2016-
Click...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

diffuso, cui ci associamo, che tutti gli ebrei, tranne le poche migliaia ivi residenti prima dell'allucinazione sionista, e specialmente quelli arrivati in Palestina dal 1948 in avanti siano da considerare come COLONI, estranei a quella terra abitata dagli autoctoni), di destra e sinistra isareliana, nessun escluso, che non sanno come uscire dal ginepraio che essi stessi hanno creato col furto di terre altrui, stermini ripetuti fino al genocidio, continui insediamenti coloniali.
Un falso ideologico perchè in OGNI minuto secondo di sopravvivenza dell'occupazione ebraica in Palestina il COLONIALISMO è stato presente SIA con governi di destra che di sinistra, attuando il furto delle terre altrui ed un vero genocidio antisemita, autentica offerta in olocausto al d-o in pigiama a strisce.Obiettivamente l'olocausto palestinese è il frutto della correità continuata destra-sinistra israeliana. La coesistenza, tanto sbandierata-propagandata, di due stati rappresenta la più alta forma di neocolonialismo istituzionale che ha come garante il veto USA all'inutile ONU suo protettore, nonchè inventore, fin dal 1947! Non se ne esce!(1)
Riportiamo l'articolo, con nostri links e commenti (in blue)...

 

 

 

Immagine-1, FT. netanyahu importanza della nazione-28.01.16
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

<< NETANYAHU E IL MONDO «Tutti antisemiti, tutti traditori»
Zvi Schuldiner
Ha destato sorpresa nel mondo l'accusa rivolta dal premier Benjamin Netanyahu al segretario dell'Onu Ban Ki-moon. E il presidente della Knesset ha criticato i leader europei che, mentre si commemora l'Olocausto, ricevono il presidente dell'Iran Rohani. (Gli fa eco il rabbino di segni..."È intollerabile che mentre un intero apparato è impegnato a mantenere la memoria della Shoah, questa viene fatta passare in seconda scena dalla celebrazione dei negazionisti"...)
E si sa, la ministra degli esteri della Svezia è una nemica quasi ufficiale di Israele, tanto che la nostra sottosegretaria agli esteri ha annunciato: niente più visite ufficiali di esponenti del paese scandinavo...il quale di certo ha avuto un passato antisemita. (Il solito pregiudizio! Neppure loro sanno cosa sia o chi sia "ebreo" e definiscono l'"avversione" verso gli ebrei con l'"improrio" termine di antisemitismo anzichè antiebraismo! )
E che dire degli sfacciati brasiliani che rifiutano come ambasciatore di Israele Dany Dayan, già leader dei coloni nei Territori occupati? Bene, la rappresentanza diplomatica a Brasilia si limiterà al secondo rango.
Se tutto ciò sorprende fuori da Israele, noi non siamo affatto sorpresi. Il premier non sa come affrontare la realtà, però sceglie bene la retorica più adatta per i propri indecenti interessi di potere. ( Tanto intelligente non appare il comportamento del netanyahu, almeno se si valuano le sue affermazioni storiche! Si vedano:
-   Carlo Mattogno e le BUGIE dell’ebreo netanyahu benjamin all’ ONU
-   Netanyahu e il Gran Mufti: un dibattito sul nulla
 Anno 70 dA (dopo Au$chwitz), l’ebreo netanyahu è diventato un revisionista-negazionista? 
-  L’SS (super sionista) netanyahu benjamin ha ragione! Adolf Hitler…
-  Scialuppe a mare?…”netanyahu ha ragione…Hitler…a lungo…si limitò a espellerli”(gli ebrei)
Pensiamo bastino!)
Il ministro dell'educazione prepara nuove circolari perché i nostri bambini non siano esposti a materiali e a informazioni nocive al patriottismo e alla lealtà e per la ministra della cultura le nuove disposizioni del suo ministero consentiranno di escludere opere e progetti non apertamente leali al paese. (Noi avremmo scelto ben altro! Per esempio la sospensione dell'ossessivo invasamento dei cervelli dei loro bambini coi pericolosi viaggi della memoria in quel di Polonia, si vedano qui i casi di problemi mentali scaturiti da tale idiota pratica)
È in ballo un progetto di legge governativo per limitare l'operato delle Ong che si occupano di diritti umani «ma sono finanziate da governi stranieri»_chissà, magari «ostili» a Israele, come Germania, Regno unito, Norvegia, Italia e via dicendo.
Se invece a ricevere denaro da fonti private sono evangelici statunitensi, ricchi intrallazzoni, trafficanti di armi od oligarchi, nessun problema; già ne sono beneficiari esponenti di punta della destra israeliana e organizzazioni fasciste locali.
La settimana scorsa l'ambasciatore Usa a Tel Aviv ha espresso preoccupazione sull'applicazione della legge nei Territori occupati, perché appare disriminatoria e parziale.
La reazione del governo è stata violenta, e su intemet ecco circolare il giudizio: l'ambasciatore è un ebreo indegno di esserlo.
Ban Ki-moon ha detto una cosa semplicissima l'occupazione corrompe. Gli ex soldati israeliani che lo denunciano nel progetto «Rompiamo il silenzio» o le organizzazioni dei diritti umani che lo confermano ogni giorno sono nient'altro che traditori, soggetti sleali, da processare - per i moderati - o da liquidare - per l'estrema destra.
L'emozione dei nostri leader per l'Olocausto e l'indignazione per gli europei che ricevono Rohani va letta nel contesto

dell'unico paese al mondo dove si può ascoltare spesso la frase: «Peccato che Hitler non abbia finito il lavoro con voialtri»,

(Il doppio standard! Sciocchi Goyim che siamo! Ci meravigliamo...non teniamo mai a mente che..."per gli ebrei non valgono mai le cose che valgono  per gli esseri umani" (Vedere qui la fonte di tanta istigazione alla discriminazione razziale)

vale a dire le persone di sinistra, liberali o semplicemente chi esprime o si mostra incline a opinioni che non concordano con il sentimento generale.
Davvero, l'occupazione corrompe.
Davvero, nei Territori occupati da Israele fin dal 1967 vivono milioni di palestinesi, sottoposti a un regime militare che li ha privati dei più elementari diritti politici, di cittadinanza e umani.
Sì, la ministra degli esteri svedese ha denunciato, a ragione, che in varie circostanze le forze di polizia o militari hanno ucciso manifestanti, senza processo, anche quando avrebbero potuto essere arrestati qualora responsabili di reati.
SI, è chiarissimo: il problema non è Ban Ki-moon ma una crisi sempre più grave, in un paese che cerca sempre di autopromuoversi come l'unica democrazia in Medioriente.
Continuano a essere in vigore alcune regole del gioco democratico - per gli ebrei - ma il deteriorarsi della cosiddetta democrazia è corrosivo e la situazione peggiora di giorno in giorno, mentre acquistano sempre più spazio e forza le posizioni apertamente fasciste.
La paranoia viene costantemente fomentata, per alimentare l'unità nazionale, così da continuare a opporre un no gravissimo a qualunque proposta reale per un negoziato di pace serio. L'estrema destra e i circoli fondamentalisti, la base centrale del governo israeliano attuale, continueranno a perseguire i propri sogni colonialisti: per loro non c'è posto per la pace.>>(2)

Note  
1) Sul ghetto ebraico incistato in Palestina, autonomatosi "stato ebraico", si vedano i  nostri posts:
14-11-2012 Israele-Palestina: Dieci «domande indiscrete»
02-05-2013 israele è : un imbroglio diplomatico, istituzionale, religioso, economico, societario
03-01-2014  Antisemitismo: finiamola con gli equivoci! 
14-05-2014  – L’invenzione ONU di israele: il più grande imbroglio socio-politico-culturale
13-07-2014 – ebrei, israeliti, giudei o giudaiti? 
05-10-2014 – Società israeliana: ‘Innata Societas’ o ‘Simulata Societas’?
0255 – I complici di dio e la guerra dei sei giorni nella falsità della metanarrazione israelobbista
0200 – “L’ambigua evidenza. L’identità ebraica tra razza e nazione”, recensione dell’opera di Gianantonio Valli
0287 – Giuseppe Flavio: Guerra Giudaica (con ampie note di Gianantonio Valli)
0310 – Da ” I Complici di Dio “…chi è ebreo? Analisi della questione del Dr. Gianantonio Valli
04-10-2013  Immaginari e fabulazioni dello stato “ebraico”…picconate ai miti di Masada e muro del pianto o wailing wall, kotel ha-maaravi…di Gianantonio Valli
342 – L’antigiudai­smo (antisemitismo)? Nasce dal pregiudizio del “popolo eletto”…Ato bochartonu mi kol ho om
24-09-2014 – L’ambigua evidenza. L’identità ebraica tra razza e nazione. La Bibbia…di Gianantonio Valli
01-03-2015 – L’infezione dei cervelli (tedeschi) ! La fine dell’Europa, il ruolo dell’ebraismo…di Gianantonio Valli 
2) Fonte: http://80.241.231.25/ucei/Viewer.aspx?Date=Today&ID=2016012832292735

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: Beghe nello stato ebraico...peccato che Hitler non abbia finito il lavoro con voialtri
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2016-01-28
First posted on CODOH: July 31, 2019, 8:49 a.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a