"Indecente" accostamento tra testimonianze sugli UFO e sulle camere a gas!
Published: 2016-03-10

.

"Ci sono migliaia di testimonianze
sui rapimenti alieni, migliaia! 
400 solo in Italia"

Il bue che da del cornuto all'asino,
ovvero lo sterminazionismo tenta
di deridere i racconti dei "testimoni"
di eventi strani ...gli UFO
In un forum di discussione molto seguito si tratta di cose di olocau$to ebraico, ed in un particolare momento, di testimonianze olocau$tiche. Tra altro assistiamo ad un goffo tentativo sterminazionista di ridicolizzare il nemico raccontatore, e dimostrare che nelle testimonianze sugli UFO non esiste il mitico "nucleo centrale" che esisterebbe nella fabulazione olocau$tica, a tale proposito viene citata una "testimonianza" sugli... UFO...

 

 

 

Immagine-1, FT. Testi originali. Click...
Immagine-1, FT. Testi originali. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

"Avrò avuto probabilmente 5 anni o giù di lì ... e una luce blu è comparsa nella stanza... la porta si è aperta, è comparsa un sorta di nebbia blu, molto brillante per tutta la casa" Audrey ha continuato.. "Due figure sono entrate nella stanza dall'alto, avevano mantelli neri, la testa calva e gli occhi grandi."
"Era una sfera di luce", ha riferito. "Solo una grossa palla di luce. Non è stato pauroso. Una era come un pallone solido bianco. Poi si sono sdoppiate e si sono alzate fino a 300 metri di altezza, quindi sono scomparse rapidamente nel cielo modificando i colori"
"Una volta mi sono svegliata con tre linee rosse diagonali. Altre volte con delle impronte di mani bruciate che nessuno avrebbe potuto fare, meno che mai le avrei potute fare io." (1)

Lo scopo, non dichiarato, è evidente, non si possono paragonare questi racconti a quelli sacri olocau$tici...
Una persona normale non ha abboccato all'amo ed ha risposto con questa citazione tratta da un testo olocau$tico una "testimonianza" di tale venezia shlomo...(vedere nota*)

 

 

 

 

 

Immagine-2, FT. Bambina sopravvissuta alla camera a gas, venezia shlomo. Click...
Immagine-2, FT. Bambina sopravvissuta alla camera a gas, venezia shlomo. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

« Altre volte mi hanno chiesto, per esempio, se qualcuno sia mai rimasto vivo nella camera a gas. Era difficilissimo, eppure una volta è rimasta una persona viva. Era una bambina di circa due mesi. All'improvviso, dopo che hanno aperto la porta e messo in funzione i ventilatori per togliere l'odore tremendo del gas e di tutte quelle persone - perché quella morte era molto sofferta - uno di quelli che estraeva i cadaveri ha detto: “Ho sentito un rumore”. Normalmente quando uno muore, dopo un po' finché non si assesta, il corpo ha dentro dell'aria e fa qualche rumore. Abbiamo detto: “Questo poverino, in mezzo a tutti questi morti, comincia a perdere il lume della ragione”. Dopo una decina di minuti ha sentito di nuovo. Abbiamo detto: “Tutti fermi, non vi muovete”, ma non abbiamo sentito niente e abbiamo continuato a lavorare. Quando ha sentito di nuovo, ho detto: “Possibile che senta solo lui? Allora fermiamoci un po' di più e vediamo cosa succede”. Infatti, abbiamo sentito quasi tutti un vagito da lontano. Allora uno di noi sale sui corpi per arrivare laddove veniva il rumore e si ferma dove si sente più forte. Va vicino e, insomma, là c'era la mamma che stava allattando questa bambina. La mamma era morta e la bambina era attaccata al seno della mamma. Finché riusciva a succhiare stava tranquilla. Quando non è arrivato più niente si è messa a piangere - si sa che i bambini piangono quando hanno fame. La bambina era quindi viva e noi l'abbiamo presa e portata fuori, ma ormai era condannata. C'era l'SS tutto contento: “Portatela, portatela”. Come un cacciatore, era contento di poter prendere il suo fucile ad aria compressa, uno sparo alla bocca e la bambina ha fatto la fine della mamma. Questo è successo una volta in quella camera a gas. Ci sono tanti racconti, ma io non racconto mai cose che hanno visto gli altri e non io. »"(2)

Le bugie sono per natura così feconde, 
che una ne suole partorir cento
(Carlo Goldoni)

1^ considerazione
Dal racconto si capisce che i neonati mentre succhiano il latte non respirano col naso, ma, par di capire, attraverso il latte della mamma! Altre soluzioni non ne conosciamo, noi normali Goyim. Considerati i tempi delle gasazioni omicide olotestimoniati si può tranquillamente affermare che quel neonato NON avrebbe respirato col naso per almeno una mezzora! 
Credibile! Assolutamente credibile, anzi, olocau$tianamente credibile! Diversamente il PM chiederà l'applicazione della legge Mancino!

 

 

 

 

 

Immagine-3,FT. I codici del Waffenamt. Click...
Immagine-3, FT. I codici del Waffenamt. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

2^ considerazione
Molto interessante (si fa per dire, ovviamente!) che l'ebreo venezia ci informi che la Waffen SS avevano  armi d'ordinanza  "ad aria compressa"!
Crediamo sia (stato) l'unico al mondo a conoscere questo particolare! Scriviamo "d'ordinanza" in quanto ci pare incredibile che tale arma fosse di proprietà privata del Waffen-SS e che la usasse "per servizio".
Peccato che il venezia abbia tralasciato di informarci sulla marca del fucile, sul tipo di waffenamt stampigliato sull'acciaio! Sicuramente un gran pezzo da collezione!

 

 

 

 

 

 

Immagine- 2^ versione del "racconto", attribuito al libro, manca il particolare del fucile ad aria compressa. Fonte ebraica. Click...
Immagine-4. 2^ versione del "racconto", attribuito al libro, manca il particolare del fucile ad aria compressa. Fonte ebraica. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sicuramente il Waffen-SS del caso era allergico ai nitriti o ai nitrati oppure all'Antimonio o al Bario  o, perchè no,  al rumore dello sparo.
3^ considerazione
Qui appare uno "strano" collegamento tra il "lufthammer", martello ad aria compressa, preteso mezzo di sterminio descritto già nel dicembre 1942 o nel gennaio 1943 dal movimento di resistenza polacco di Auschwitz (3) e accettato come metodo di sterminio al processo di Cracovia (25 Novembre - 16 Dicembre, 1947), e questo fucilino ad aria compressa, pretesamente usato nel 1944 e olo-miracolosamente rammentato solo 47 anni dopo dal venezia! ... sinceramente era imbarazzante per i propagandisti olocau$tici far

 

 

 

 

Immagine-. libro venezia i veri autori. Click...
Immagine-5, FT. libro venezia tutti gli autori. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

passare il martello pneumatico come arma di sterminio... era molto più pratico e "credibile" un individuale fucile ad aria compressa. Infatti la bambina "è stata uccisa" con un fucile ad aria compressa!

In ultimo ricordiamo che il libro di memorie  dell'ebreo venezia shlomo è stato scritto da un gruppo di persone: vercelli claudio, prasquier beatrice, Umberto Gentiloni, Maddalena Carli, berger sara, che  "avvolti come pulcini intorno a Shlomo e, insieme, abbiamo realizzato la stesura definitiva del libro"! L'ebreo venezia shlomo ha apposto la firma.(4)

Note
1) (https://forum.termometropolitico.it/189993-auschwitz-shoah-e-nazismo-post15258606.html#post15258606)
2) https://forum.termometropolitico.it/189993-auschwitz-shoah-e-nazismo-1497.html#post15258680 .
Il testo è verificabile in "Marco Pasqua", [email protected], al link: http://www.huffingtonpost.it/2012/10/01/shlomo-venezia-muore-_n_1928126.html
3) AGK, NTN, 155, pp. 297-301, maggiori informazioni : http://holocausthandbuecher.com/dl/11d-dbva.pdf, pag.69
4) Verificabile qui: http://www.shalom.it/J/index.php?option=com_content&task=view&id=19&Itemid=76
*) Fonte: "Testimonianza tenuta a S.Melania il 18 gennaio 2001", copia da : http://www.gliscritti.it/approf/shoa/shlomo/shlomo.htm

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title: "Indecente" accostamento tra testimonianze sugli UFO e sulle camere a gas!
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2016-03-10
First posted on CODOH: Sept. 14, 2019, 11 a.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a