Il lavaggio e controllo del cervello con sapone olocau$tico, ossessione standard

Published: 2015-05-13

.

«Finora gli ebrei sono arrivati a scuotere i troni degli idoli, 
ma non ad innalzare il trono di Dio. 
Ciò li rende sinistri e sospetti ad ogni popolo. Gli ebrei 
pretendono di insegnare l'Assoluto, ma in pratica insegnano solo
 il "no" all'esistenza dei popoli, anzi, questo "no" e null'altro. 
E ciò, per i popoli, è diventato un orrore». (1)

 

 

Click...
Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

L'ebrea convertita foa anna, storica, lancia una proposta  per valutare la preparazione degli insegnanti delle varie scuole pubbliche, un "periodico esame di maturità"  degli insegnanti nella loro materia di insegnamento. Metodo valido in teoria ma con sapore molto sovietico, in pratica si valuterebbe quello che sa il docente, MA non quello che insegna in realtà agli studenti!  Nel finale foa tratta di Storia e, guarda caso, tira fuori dalle tasche la solita litania: olocau$to, o $hoah per gli affetti da esterofilia,  e un "tema sull'olocau$to" come test di valutazione della preparazione degli insegnanti di Storia!  Con tutti i temi di Storia possibili perchè privilegiare fin dall'inizio l'olocau$to-$hoah? Sembra quasi la nascita del mondo! L'inizio dei tempi! In chiusura foa si lascia sfuggire una dichiarazione (più che altro appare come una devastante accusa di inettitudine) che pone fine ad ogni accusa contro il revisionismo, ovvero l'esistenza di un problema "insuperabile: chi giudicherà i docenti?"...già! Il danno IRREVERSIBILE è stato fatto....
chi giudicherà?
Di quale corrente storica?
Funzionalista?
Intenzionalista?
Riduzionista?...Ogni scelta, inevitabilmente, creerà dei novelli "negazionisti"! Storici o pseudostorici in conflitto coi testimoni, storici contro storici, testimoni contro testimoni, cifre contro cifre, falsari contro falsari...faide...vendette...accuse di antisemitismo incombenti e reciproche! In pratica lo scoglio insormontabile è :

come conciliare la versione dell'ebreo fritjof meyer e dei suoi 356.000 gasati di Auschwitz coi 4.000.000 olocau$tianizzati accettati a Norimberga?... o coi "circa 1.500.000" delle targhe attuali di Auschwitz? Come conciliare le pretese vittime degli "Einsatzgruppen"  favoleggiate in
- 750.000 secondo Gerald Reitlinger 
- 1.300.000 secondo hilberg raul (pag.1318 del suo “La distruzione degli ebrei in Europa”)
- oltre 2.000.000  secondo M.Mazower  (Fonte: M.Mazower, L'impero di Hitler, pp. 192-193.) 
- 2.100.000 secondo W. Benz (Dimension des Völkermords. Die Zahl der jüdischen Opfer des Nationalsozialismus”. R. Oldenbourg Verlag, Monaco, 1991, p. 16.) ?

Chi giudicherà? …quali insegnanti? Meglio sorvolare alto e parlare, come da scaltra settantennale prassi, in generale!  Torniamo al caldo e sicuro ovile, isolato, coibentato con oceani di parole senza radici , fuori c'è il lupo negazionista in agguato...!

Il testo

Immagine fuori testo. Click...
Immagine fuori testo. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

<< Una modesta proposta per risolvere il problema del degrado della scuola media superiore e delle università: sottoporre i docenti delle scuole superiori, soprattutto quelli delle commissioni d’esame di maturità, a un periodico esame di maturità, a turno naturalmente e solo riguardo alla loro materia. I bravi insegnanti, che pur ci sono, si sottoporrebbero volentieri a questa prova pur di veder cacciare dall’insegnamento quelli ignoranti e incapaci, che tutti conoscono ma contro cui nessuno può far nulla.

Fonte. Click...
Fonte. Click...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Per esempio, i professori di storia che dovranno valutare gli studenti sul Novecento, potrebbero cominciare a scrivere un tema sulla Shoah, come quello appena fatto dagli studenti e scelto da pochissimi di loro, certo per qualche motivo, non ultimo il fatto che nessuno gliene aveva mai parlato seriamente. C’è un solo problema, ma insuperabile: chi giudicherà i docenti?

Anna Foa, storica >>  (Fonte http://moked.it/blog/2012/07/16/insegnanti-3/)

Note

1) Considerazioni dell'ebreo buber mordechai martin (1878-1965) in "Gli dèi dei popoli e Dio" (1941), ricordateci da Solzenicyn A., Ego, Einaudi, 1996);  fonte Gianantonio Valli, I complici di dio, genesi del mondialismo, Effepi Edizioni, Genova, 2009

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title:
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2015-05-13
First posted on CODOH: Jan. 17, 2019, 7:14 p.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a