Roberta Capotosti, foibe e $hoah/olocau$to ebraico, fiano emanuele,un bel tacer non fu mai scritto!

Published: 2014-02-22

.

La Sig.ra Roberta Capotosti , consigliere provinciale a Milano, ha pubblicamente espresso il proprio parere su foibe e $hoah/olocau$to ebraico. Prescindendo dal merito, va dato atto di un notevole coraggio personale nell'aver espresso opinioni non conformiste capaci di generare isteria, reazioni violente, ripetizione di mantra scaduti , per cui TOSSICI, come dimostreremo. Interviene fiano emanuele, ebreo, figlio di fiano nedo, ex internato ad Auschwitz , che ...

 

 

foibe_niente_soldi_per_ebrei_sprecano_21.02.2014

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fiano_capotosti

 

 

Vediamo un pò più da vicino ciò che ha raccontato, tra altro, l'ex internato fiano nedo...

 

 

La foto che ha "preoccupato" il fiano nedo
La foto che ha "preoccupato" il fiano nedo per la "pericolosa falsità"!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

..."Caro Direttore, ho letto con vivo interesse l’articolo “In quella valigia ad Auschwitz tutta la tragedia di mio padre” su Repubblica di sabato 2 settembre (Repubblica del 02-09-06).
Voglio però parlare della grande fotografia che è stata scelta per l’articolo. La fotografia di una stazione ferroviaria francese – come si evince chiaramente dalle uniformi dei poliziotti – con un treno passeggeri (2) in sosta, con facce sorridenti e ammiccanti dai finestrini, con viaggiatori in giacca e cravatta e con passeggeri a terra con aria serena e tranquilla.  Quella fotografia può far credere che: le deportazioni degli ebrei verso i Campi di Sterminio si facessero impiegando delle normali vetture passeggeri;…Se la redazione non dispone di una fotografia idonea, coerente con l’articolo, meglio è rinunciare all’immagine, piuttosto che presentare una pericolosa falsità"...   Nedo Fiano, deportato A5404″. (1)

Noi sappiamo e mostriamo a tutti che anche altri, ebrei e non,  furono deportati in carrozze passeggeri...

 

 

 

Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau,ottobre1942
Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau, ottobre1942
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau,ottobre1942
Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau,ottobre1942 
 
 
 
 
Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau,ottobre1942
Deportation of Jews from Plonsk, Poland to Auschwitz-Birkenau,ottobre1942
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

deportazione ghettoLodz, Poland, Jews boarding deportation trains, 1942- 6088555671724208760
deportazione ghetto Lodz, Poland, Jews boarding deportation trains, 1942- 6088555671724208760
 

 

deportazione,ebrei,Hanau, Germany, Deportation of Jews to Theresienstadt by the German police, 30.05.1942 -5827586871164716603
deportazione,ebrei,Hanau, Germany, Deportation of Jews to Theresienstadt by the German police, 30.05.1942 -5827586871164716603
 

 

deportazione,zingari,22 May 1940_Asperg,_Deportation_von_Sinti_und_Roma,treninonpiombati
deportazione, zingari, 22 May 1940_ Asperg,_ Deportation_ von _ Sinti_und_Roma 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto allegate ( ne abbiamo una scorta, se servisse ulteriore documentazione) mostrano l'uso diffuso di normali carrozze passeggeri. Quindi l'affermazione..." Quella fotografia può far credere che: le deportazioni degli ebrei verso i Campi di Sterminio si facessero impiegando delle normali vetture passeggeri"... non corrisponde alla pratica, come provano le foto del museo ebraico yad vashem, ma al massimo si può affermare anche l'uso di carri merci, molto probabilmente quando  quando non c'erano carrozze passeggeri disponibili. A tale proposito si hanno, anche, documenti d'epoca in cui si dispone l'utilizzo di carrozze passeggeri per la deportazione! Non si può neppure dire, quindi, che la foto dei vagoni passeggeri sia una ..."pericolosa falsità.  Le eloquenti foto provengono dal museo dell'olocau$to yad vashem di Gerusalemme.

     Altrove il fiano nedo afferma:

..." La recente edizione di una famosa enciclopedia riporta alla voce Auschwitz questa definizione: "Luogo di detenzione dove vennero internati gli ebrei per tutta la guerra". 2 milioni e mezzo di morti finiti così"... (2)

 

 

 

Auschwitz,targa attuale, in vigore dal 1995
Auschwitz,la targa attuale, in vigore dal 1995
                               

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Evidentemente il soggetto non ha letto della "svalutazione" del numero di morti di Auschwitz, nè è informato sulla "verità ufficiale" attualmente accettata dalla storiografia conformista. Il fiano nedo ha informazioni scadute di validità , VECCHIE di qualche decennio, almeno dal 1995, FALSE da un punto di vista sterminazionista , da quando, cioè, i burocrati ex-comunisti della direzione del museo di Auschwitz ha fatto... "antistorica"... "negazionista"... "ascientifica"... "pseudostorica"... opera di NEGAZIONISMO e RIDUZIONISMO, MINIMIZZAZIONE, del numero dei pretesi morti di quel campo riducendolo a ... "circa 1.500.000",  cifra FALSA (a sua volta) perchè in quel lager entrarono, per ammissione del direttore del museo, il burocrate comunista f. piper, in TOTALE 1.300.000 persone di cui un totale di morti di 1.082.000 , accettato anche dal massimo esperto sterminazionista attuale, l'ebreo van pelt robert jan ! Nè il fiano è informato sulla stima di 631.000 morti di JC Pressac (J.C. Pressac, Le macchine dello sterminioAuschwitz 1941-1945, p. 173) , nè su quella dell'ebreo frtjof meyer di 356.000 "gasati" sempre per Auschwitz!

Il fiano nedo afferma pure...

 

 

Mappa di Auschwitz-Birkenau con percorso per il Krema più vicino
Mappa di Auschwitz-Birkenau con percorso per il Krema più vicino. Clik per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
…”Io ero sulla banchina quando con un convoglio è arrivata anche mia nonna. Era sorda, si guardava in giro senza riuscire a capire dove fosse finita. Io l’ho riconosciuta subito e sono andato ad abbracciarla, cosa peraltro rischiosissima e sono svenuto dall’emozione. I miei compagni allora mi hanno preso e mi hanno messo da una parte, coprendomi con delle foglie. Mi sono ripreso quattro minuti dopo, mia nonna era già finita nella camera a gas»” (3)…

Il fiano non ci documenta in quale delle 4 camere a gas pretese per Auschwitz fosse "già finita" sua nonna, ma noi fissiamo sia finita nella più vicina, quindi alleghiamo la pianta del luogo dell'azione descritta dal fiano e rileviamo che la distanza  minima tra la rampa di arrivo dei treni ed il crematorio (contenente la pretesa camera a gas) dista un minimo di 600 metri, per cui  sua nonna "sorda, si guardava in giro senza riuscire a capire dove fosse finita"  e smarrita , in 4 minuti avrebbe percorso 600 metri, spogliata, entrata nella camera a gas !

Da record!

Di passaggio ricordiamo che "il record mondiale femminile (sugli 800 metri)  è stato stabilito dalla slovena Jolanda Čeplak con il tempo di 1'55"82, corso a Vienna il 3 marzo 2002)"...!

Altre affermazioni del fiano da altra fonte (4) :

..."Auschwitz Birkenau era il luogo della mattanza: con 4 forni crematori e 4 bunker, Auschwitz ha raggiunto delle punte di 10.000 cremati al giorno"...
..."Si vedevano in piena notte queste ciminiere dalle quali venivano delle fiamme di 3-4 metri d’altezza"..."ogni 3 settimane i prigionieri dovevano subire una visita, un controllo dei loro indumenti e se venivano trovati dei pidocchi venivano mandati a morire"...

Il numero di "4 bunker" non trova conferma nella letteratura olocau$tica. Normalmente si parla di "2 bunker"...a meno che il fiano col termine "bunker" non intenda le pretese fosse dell'ebreo eisenschmidt eliezer che credeva addirittura che i "Bunker" fossero le presunte "fosse di cremazione"! Dove ha trovato, il fiano nedo, gli altri 2 bunker supplementari? L'internamento del fiano è del 1944, quindi come fa a testimoniare di 4 bunker, che in teoria erano 2, di cui il "Bunker 1" demolito nel 1943 ? Come può aver visto 4 ciò che al massimo si può "accettare" come 1? Li ha visti o è LETTURA di testi altrui?

Sui "10.000 cremati" al giorno:  assodato che la capacità massima teorica dei 4 Krematorien di Auschwitz era di 1040 cadaveri al giorno...si desume che i restanti 9960 cadaveri venissero cremati nelle fosse di cremazione. Quindi i Tedeschi avrebbero speso vagonate di marchi e sprecato materiali preziosi nel costruire 4 moderni crematori quando scavando semplici buche avrebbero avuto una capacità crematoria nettamente superiore e un costo di costruzione uguale a O (zero) ! Qualcosa non torna!

 

 

Birkenau, Poland, 1942, Prisoners working in the disinfection cabin-12359513531320394855 zentralsauna disinfestazione a vapore
Auschwitz-Birkenau, Poland, 1942, Prisoners working in the disinfection cabin-12359513531320394855 Zentralsauna disinfestazione a vapore
 

 

 

 

 

 

 

 

Il fiano ripete la vecchia storiella dei camini dei crematori fiammeggianti! Evidentemente non era ancora al corrente che ciò è una IMPOSSIBILITA' tecnica, dovuta al sistema di combustione del coke che avveniva a monte del forno, in un gasogeno separato !

Nuova anche la notizia sulla "condanna a morte" se durante le visite di controllo si trovavano pidocchi sugli internati! Anche qui va sottolineato, nuovamente, che i Tedeschi hanno speso tanti soldi in impianti di disinfestazione, vedi la Zentrasauna e i BW5a e  BW5b (impianti di disinfestazione a HCN), per poi non usarli! Peccato che esistano foto dove si vedono internati addetti alla gestione di tali impianti!

 

 

Auschwitz Zentralsauna, impianto disinfestazione a vapor acqueo
Auschwitz Zentralsauna, impianto disinfestazione a vapor acqueo
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Domanda : da dove ha preso quel "2 milioni e mezzo" il "testimone" fiano nedo? 

..."Non pensate che permetteremo mai di dimenticare”, ha concluso Fiano (emanuele, figlio di nedo)"...(5)

Riteniamo che sia utile e conveniente dimenticare, quanto abbiamo mostrato come  "testimoniato", chè non risulta avere alcun fondamento nelle conoscenze attuali dello sterminazionismo! Purtroppo "carta canta" e RESTA agli atti! In chiusura riportiamo che

…«nel 1998, Valentina Pisanty, in un’opera sul cosiddetto “negazionismo”, si lasciò sfuggire questa magistrale analisi delle testimonianze olocaustiche:

“Spesso gli scrittori intrecciano le proprie osservazioni dirette con frammenti di “sentito dire” la cui diffusione nel lager era capillare. La maggior parte delle inesattezze riscontrabili in questi testi è attribuibile alla

confusione che i testimoni fanno tra ciò che hanno visto con i propri occhi e ciò di cui hanno sentito parlare durante il periodo dell’internamento.

Con il passare degli anni, poi, alla memoria degli eventi vissuti si aggiunge la lettura di altre opere sull’argomento, con il risultato che le autobiografie stese in tempi più recenti perdono l’immediatezza del ricordo in favore di una visione più coerente e completa del processo di sterminio”. (6)

 

 Note:

 1) Fonte: http://www.fotoinfo.net/articoli/detail.php?ID=629 (da http://olo-truffa.myblog.it/2011/05/17/nedo-fiano-sopravvissuto-all-inferno-di-auschwitz-eletto-gra/)

2) Fonte: http://www.varesenews.it/ilgiornodellamemoria/testimonianze/fiano1.html

3) Da :Io, Nedo Fiano, sopravvissuto ad Auschwitz – 7/01/2001, http://www3.varesenews.it/italia/articolo.php?id=88712

4)  Fonte  http://www.giorgiofornoni.com/master-testo.php?id=78&idc=25

5)Fonte http://www.partitodemocratico.it/doc/265414/shoa-fiano-meloni-e-la-russa-condannino-farneticazioni-capotosti.htm

6) Carlo Mattogno, «LA VERITÀ SULLE CAMERE A GAS» ? Considerazioni storiche sulla «testimonianza unica» di Shlomo Venezia, il testo completo al link http://olodogma.com/wordpress/2013/12/19/0513-la-verita-sulle-camere-a-gas-considerazioni-storiche-sulla-testimonianza-unica-di-shlomo-venezia/

 


Additional information about this document
Property Value
Author(s): Olodogma
Title:
Sources:
n/a
Contributions:
n/a
Published: 2014-02-22
First posted on CODOH: March 19, 2018, 5:17 a.m.
Last revision:
n/a
Comments:
n/a
Appears In:
Mirrors:
Download:
n/a